HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » bologna » Serie A
Cerca
Sondaggio TMW
Il Napoli esonera Ancelotti e punta su Gattuso. Decisione giusta?
  Giusto cambiare, e Gattuso è la scelta giusta
  Giusto cambiarlo, ma Ancelotti non andava sostituito con Gattuso
  Sbagliata: bisognava andare avanti con Ancelotti

ESCLUSIVA TMW - Beretta: "Il Cagliari darà soddisfazioni fino alla fine"

19.11.2019 22:45 di Michele Pavese    articolo letto 2934 volte
Fonte: Dal nostro inviato, Lorenzo Marucci
ESCLUSIVA TMW - Beretta: "Il Cagliari darà soddisfazioni fino alla fine"
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Mario Beretta, ex tecnico del Siena, ha parlato in esclusiva ai microfoni di TuttoMercatoWeb.com a margine dei festeggiamenti per i 115 anni del Siena Calcio: "Tornare a Siena è sempre un piacere, a maggior ragione per questa ricorrenza. Ho rivisto tanti amici e tanti ragazzi con cui ho condiviso tante gioie e qualche dolore. Momento più bello? Credo che l'esperienza di Siena sia stata unica, si è instaurato un bel rapporto con i giocatori ed è un aspetto che ci ha portato a raggiungere risultati incredibili"
C'è una piazza che oggi ricorda quel Siena?
"Dico il Cagliari, che sta trovando una grande continuità col presidente Giulini. È partito piano piano, portando il club a essere una realtà importante. Il Siena non ci è riuscito nonostante 10 anni in A e il record di punti con me".

Giulini l'ha elogiata per il lavoro svolto nel settore giovanile
"Lo ringrazio, abbiamo cominciato anni fa e ora iniziano a raccogliere i frutti. La Primavera è seconda in campionato, alcuni giocatori sono arrivati in prima squadra e tutte le formazioni esprimono valori importanti. Devono continuare a lavorare e a crederci".

Il Cagliari può arrivare in Champions?
"Dipendesse da me, il Cagliari potrebbe vincere anche il campionato. Per quanto riguarda la Champions, non sarà facile perché ci sono club attrezzati. Conosco bene l'allenatore, il suo staff e molti giocatori: cercheranno di proseguire questo cammino e sarà un anno che regalerà soddisfazioni. Gioca un gran calcio migliore, Maran è preparato, ha fatto gavetta e ha conoscenza, è un gestore di risorse e riesce a mantenere lo stesso rendimento anche con il turnover".

Cosa pensa del 5-1 rifilato alla Fiorentina?
"Il Cagliari ha fatto una partita straordinaria. In questi casi il confine tra meriti e demeriti è difficile da individuare; sicuramente la Fiorentina ha giocato un match sotto tono, ma affrontare il Cagliari ora è difficile. Ribery? È un grande calciatore, lo sta dimostrando seppur qualcuno era convinto fosse finito. A Cagliari però
non avrebbe portato grande beneficio".

Il figlio di Chiesa ha segnato il suo primo gol in Nazionale . Può aiutarlo a ritrovare fiducia?
"Sicuramente, per i ragazzi giovani è importante il gol. È un grande talento, uno dei giocatori italiani più forti e ha una grande pressione addosso, soprattutto perché è un giovane che gioca nella sua città. Sta facendo bene e il gol gli darà sprint per fare ancora meglio. Non è giusto crocifiggere i ragazzi quando fanno due cose negative, così come è inopportuno esaltarli subito".

Ibrahimovic può tornare al Milan?
"Ci può stare, poi subentrano altri discorsi e bisogna capire quanto costerà. Per personalità e qualità potrebbe servire a molte squadre di Serie A".

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Bologna

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510