HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » cagliari » Serie A
Cerca
Sondaggio TMW
Chi volete come centravanti dell'Italia a Euro2020?
  Ciro Immobile
  Andrea Belotti
  Mario Balotelli

TMW - Cagliari, Ceppitelli: "Speravamo di partire meglio. Ora serve svolta"

10.09.2019 21:00 di Ivan Cardia    articolo letto 4066 volte
Fonte: Dal nostro inviato, Francesco Aresu
TMW - Cagliari, Ceppitelli: "Speravamo di partire meglio. Ora serve svolta"
Due partite, due sconfitte: avvio complicato per il Cagliari di Luca Ceppitelli. Il difensore, raggiunto da TMW a margine del premio USSI Sardegna, commenta così: "Speravamo di partire in maniera diversa, di fare punti in entrambe le partite. Sicuramente c'è stata una crescita però, perché contro l'Inter abbiamo fatto una partita importante. Purtroppo non è andata come speravamo, ma come detto siamo in crescita e stiamo lavorando per migliorarci sempre. Saremo pronti per la prossima partita, per iniziare come volevamo".

Col Parma inizia il vero campionato del Cagliari?
"Deve, assolutamente. Bisogna cambiare questo andamento, servono punti".

Delle due sconfitte, quella col Brescia è quella che brucia di più?
"Assolutamente sì, ci ha amareggiato di più perché era una partita alla nostra portata, contro una squadra che è una nostra diretta concorrente. Bisognava vincere, non l'abbiamo affrontata nel migliore dei modi, ma può capitare. La prima partita è sempre un rebus, secondo me ci siamo rifatti contro l'Inter, anche se non è arrivato il risultato".

La sensazione è che, con tante novità, il Cagliari non sia ancora una squadra.
"Ci sono stati tanti innesti, che alzano il livello della squadra. Però è ovvio che serva del tempo per amalgamare meglio tutti quanti e farli entrare negli schemi della squadra. Ci vuole pazienza, ma stiamo lavorando tutti i giorni per trovare l'intesa sin da subito".

Mancano due dei giocatori più importanti dell'anno scorso, come Cragno e Pavoletti, oltre a Barella partito.
"Beh, sono due giocatori importanti su cui puntavamo per ripartire. Sono stati ben sostituiti, ma ovviamente è diverso inserire nuovi compagni dall'averli già pronti in squadra".

Inizio di stagione da capitano, ma con qualche critiche.
"Può capitare. Io lavoro per poter convincere tutti i giorni, se non l'ho già fatto, chiunque abbia dei dubbi nei miei confronti. Do sempre il massimo, poi ci può essere la giornata negativa, per me come per chiunque. Ma penso ci possa stare. Chi mi ha imparato a conoscere sa quanto impegno ci metto. L'importante è che non si discuta mai questo".

Cosa potete dare che ancora non si è visto?
"Abbiamo grande qualità, si vede in allenamento e possiamo fare grandi cose. Serve un gioco di squadra, tutti devono sapersi calare nell'insieme. La parte più difficile e più bella è questa, l'obiettivo è poter far sì che tutti gli interpreti diano il massimo nel gruppo".

Simeone ha caratteristiche diverse da Pavoletti.
"È normale che la squadra possa cambiare in base agli interpreti che ha in campo".

Difesa a tre o a quattro?
"Siamo pronti a entrambe le soluzioni, sarà il mister a scegliere".

A livello personale quale preferisci?
"Ho giocato in entrambi i moduli, non mi cambia molto".

Chi temete del Parma?
"Li conosciamo, sono la squadra dell'anno scorso: molto ostica, non sarà una partita facile ma saremo agguerriti. Abbiamo bisogno di dare una svolta".

Per te è una partita come le altre? Non hai mai giocato, ma ci sei passato.
"Ho fatto solo il ritiro e poi sono venuto a Cagliari. Non so se abbiano avuto poca fiducia, ma vivevano un momento particolare e magari hanno dato più importanza ai numeri. Per me è una partita come le altre: è stato bello condividere il ritiro, ma un mese non è un periodo molto lungo".

A quando il primo gol per te in stagione?
"Spero presto".

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Cagliari

Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510