Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / empoli / Serie A
Empoli, Nicola: "Da quando sono arrivato non è cambiato molto. Entusiasmo piacevole"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca 2024 @fdlcom
venerdì 23 febbraio 2024, 17:00Serie A
di Lorenzo Di Benedetto

Empoli, Nicola: "Da quando sono arrivato non è cambiato molto. Entusiasmo piacevole"

Il tecnico dell'Empoli, Davide Nicola, nella sua conferenza stampa di vigilia della sfida contro il Sassuolo, ha parlato anche dell'entusiasmo di questo momento in casa azzurra e di cosa crede che sia cambiato da quando è arrivato: "Per me l'entusiasmo è piacevole, lo desidero, perché l'aiuto della gente è un valore aggiunto. Nel derby il clima è stato piacevolmente intenso. Io ho lo stesso entusiasmo, al massimo, perché non riesco a far differenze. L'Empoli deve credere in quello che fa, perché è l'unica arma che abbiamo".

Dovete migliorare nello sfruttamento dei calci piazzati?
"Indubbiamente questo è un aspetto da migliorare. Con la convinzione più che con i movimenti, abbiamo bisogno di trovare il piacere di andare a rompere le scatole. Continuiamo a lavorare ogni giorno, conta solo la perseveranza. La partita contro la Fiorentina non era molto improntata verso le fasce, quindi ci stava di non tirare angoli. Sono fiducioso, niente arriva senza mettere una maniacalità".


Quanto è cambiato l'ambiente spogliatoio da quando è arrivato?
"Sarò banale ma non mi sono accorto di un cambio particolare. Io non mi deprimo, è facile essere entusiasti quando raccogli quello che vuoi. La difficoltà è assumere l'atteggiamento opposto. Questo fa la differenza e in me i ragazzi non vedono un atteggiamento diverso. Non sono mai contento, abbiamo fatto punti sì, ma c'è tanto da fare. La lotta salvezza oggi coinvolge tante squadre, a me interessa l'obiettivo finale, la singola partita è solo parte del processo di crescita".