Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / empoli / Serie A
Niang: "Non so se Empoli sarà l'ultima tappa della mia carriera". E poi parla dei rigoriTUTTO mercato WEB
giovedì 29 febbraio 2024, 21:00Serie A
di Dimitri Conti

Niang: "Non so se Empoli sarà l'ultima tappa della mia carriera". E poi parla dei rigori

M'Baye Niang, attaccante dell'Empoli tornato a giocare in Italia negli ultimi giorni dello scorso mercato di gennaio, nelle scorse ore ha rilasciato un'intervista a Sport Mediaset: "Sono molto contento di esser qui. Ho trovato una squadra molto bella, che crede nel lavoro che facciamo così come il mister che ci stimola in settimana per arrivare pronti la domenica. Non credo che Nicola abbia dei segreti per condurre le sue squadre alla salvezza, semplicemente ci ricorda delle qualità che abbiamo per riuscire così a fare punti".

Prosegue quindi l'ex attaccante del Milan, tra le altre: "Non so se Empoli sarà l’ultima tappa della mia carriera, ma ho 29 anni, ho giocato in competizioni come Champions League, Europa League, Mondiali e Coppa d’Africa e credo che questi siano i sogni che avrei voluto realizzare. Io penso a portare a casa la salvezza e poi valuteremo il proseguo e se, continuerò a segnare così fino a fine campionato, chiuderò con un bel bottino di gol".


Sui tre calci di rigore consecutivi trasformati nella sua nuova avventura con l'Empoli, Niang dice: "Non faccio allenamenti particolari, però ogni settimana mi preparo una o due volte sul tiro. Ho imparato che se si rimane freddi davanti alla porta, i rigori si segnano".