HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » juventus » Primo piano
Cerca
Sondaggio TMW
Il Milan punta su Pioli: la scelta vi convince?
  Si, è l'allenatore giusto
  No, era meglio confermare Giampaolo
  No, serviva un altro allenatore

Radio Bianconera

LIVE TJ - SARRI IN CONFERENZA: "Bene il carattere, Emre Can fuori per scelta sul momento. Rabiot? Deve essere contento per Matuidi"

21.09.2019 20:52 di Edoardo Siddi    per tuttojuve.com   articolo letto 846 volte
Fonte: inviato all'Allianz Stadium
LIVE TJ - SARRI IN CONFERENZA: "Bene il carattere, Emre Can fuori per scelta sul momento. Rabiot? Deve essere contento per Matuidi"
© foto di Federico De Luca

Maurizio Sarri ha commentato così il successo sul Verona in conferenza stampa:

Juric ha detto che meritavano di vincere, è vero?

Loro hanno fatto una buona partita, ma da qui a dire che dovevano vincere un po' ce ne passa. Hanno fatto una buona partita, sono in salute in questo momento e una suqadra così in salute è difficile da affrontare. E andare sotto contro queste squadre è una faccenda seria e pericolosa soprattutto per noi oggi. Quindi abbiamo fatto una buona partita, tecnicamente possiamo fare meglio perché abbiamo sofferto la loro pressione nell'uscire da dietro, tatticamente dovremmo essere più corti perché questo ci avrebbe aiutato e invece c'eraono 10 metri di troppo e andavamo in difficoltà. Le difficoltà potrei averle create anche io cambiando troppo e come ho detto cambiare troppo in questi momenti può essere pericoloso.

Pensa che si siano sentite le fatiche di Champions? Quando vedremo la mano di Sarri?

Se noi sbagliamo partita prima e dopo la Champions dopo tre mesi ne sbagliamo 12 ed è un problema serio. Sono partite rischiose perché in Champions il dispendio di energie mentali e nervose è importante ed è più facile ricaricare le batterie dal punto di vista fisico che non energetico e mentale. Abbiamo cercato di cambiare anche per questo, ma cambiare per noi ora può rappresentare un problema. Poi gli schemi di Sarri sono dettati dai giocatori. Il Napoli era una squadra per caratteristiche molto simmetrica, il Chelsea meno, la Juve anche. Per farla diventare simettrica bisognerebbe stravolgere le caratteristiche e quindi resterà asimettrica valorizzando i suoi valori. Questa partita sul 2-1 si poteva chiudere, poi ci siamo allungati un po' troppo invece che palleggiare. Non era semplice venire a capo di questa partita e fare dieci punti in un momento di costruzione è sostanzioso.

Come mai Emre Can non ha avuto spazio?

In partenza, prevedendo la loro aggressività, ho cercato di mettere un giocatore più di palleggio e inserimenti come Ramsey e dopo siamo andati sul sicuro perché a noi Khedira in questo inizio di stagione ha dato grande solidità. Quindi è stato una questione di scelte.

L'aspetto positivo e quello negativo di oggi?

L'aspetto positivo è caratteriale, la fase iniziale del secondo tempo è stata di un buon livello di determinazione. Migliorare come ho detto prima nell'assumere il coraggio per uscire con palleggio dalle pressioni avversarie. Ci sono le qualità tecniche per farlo. Dal punto di vista tattico soprattutto con le squadre che hanno i quinti così larghi la lunghezza per noi diventa importante e si corre il rischio di aprire troppo i terzi di centrocampo e diventa problematico. Cosa che a un certo punto della partita ci è successo dalla parte di Matuidi.

Ha la sensazione che a volte la squadra non sia tanto sicura di sé?

Quello che dicevo prima. Vero che uscire dalle pressioni avversarie necessita di livello tecnico eccezionale, ma noi lo facciamo timidamente, con paura di sbagliare. Ci manca un po' il movimento senza palla, gli esterni dovrebbero muoversi per ricevere il pallone, invece l'hanno fatto in maniera un po' timida spalle alla porta, costretti a restituire subito il pallone. Ci sono margini tattici e anche tecnici, che riguardano anche la sicurezza.

Certe fragilità quindi derivano anche da un po' di insicurezza?

Soprattutto quando le squadre escono con tre difensori serve qualcosa in più in pressione alta per bloccare sul nascere l'azione degli avversari. Non l'abbiamo fatto bene stasera e lì allungandoci finiamo in difficoltà. Quello che non mi paice molto della mia squadra è che ci rifugiamo troppo spesso negli ultimi 20 metri e per come giochiamo noi diventa pericoloso.

Qual è il punto di equilibrio per avere simmetria in attacco?

Saper leggere velocemente la posizione di Ronaldo e adattare la fase difensiva alla sua posizione. Ci saranno momenti in cui dovremo difendere 4-4-2 e altri 4-3-3 e al momento noi non lo leggiamo benissimo. Perché nel momento in cui Ronaldo è al centro, Matuidi esce sul portatore e invece deve andarci il vertice. Questione di tempo, sono cose che diventaranno naturali, ora quel secondo o due di tempo ci rallentano.

Cosa deve pensare Rabiot?

Che Matuidi è forte. Che deve penare? Sta facendo un grande inizio di campionato e bisogna sfruttarlo, poi quando starà meglio Rabiot toccherà a lui. Io se ho un compagno che sta bene sono contento. Rabiot deve stare sereno, come dicevo per Ramsey sta crescendo, non volevo cambiare tutti i centrocampisti in una partita e per quello che dicevo prima non volevo togliere Matuidi da lì per la sua capacità di assorbire certe letture che per un giocatore diverso sarebbero più complicate.

Conferenza terminata


TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Juventus

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale Juventus
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510