HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » napoli » Le Interviste
Cerca
Sondaggio TMW
Inter, Sanchez ko: fiducia a Esposito o ritorno sul mercato?
  Avanti con Politano, Lukaku e Lautaro Martinez: sono più che sufficienti alle esigenze di Conte
  Occhi sul mercato, sia quello degli svincolati che invernale
  Fiducia al giovane Esposito: sarà lui a completare la batteria di attaccanti nerazzurri

Juve, Sarri mastica amaro: "Avevamo la partita in mano, dispiace pareggiarla così"

Ha parlato così Maurizio Sarri, tecnico della Juventus, ai microfoni di Sky Sport dopo il pareggio contro l'Atletico Madrid
18.09.2019 23:38 di Redazione Tutto Napoli.net    per tuttonapoli.net   articolo letto 172 volte
Juve, Sarri mastica amaro: "Avevamo la partita in mano, dispiace pareggiarla così"
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Ha parlato così Maurizio Sarri, tecnico della Juventus, ai microfoni di Sky Sport dopo il pareggio contro l'Atletico Madrid. "Abbiamo fatto una partita vera, siamo migliorati molto rispetto all'ultima prestazione. La sensazione era che avevamo la partita in mano, pareggiarla così ci lascia l'amaro in bocca. La Juventus non segnava in questo stadio da tante partite, siamo andati anche vicini al terzo gol e la squadra era viva. Dispiace perchè siamo un pò leggeri in situazioni prevedibili. In luogo comune è marcare a uomo, bisogna migliorare in aggressività ed attenzione. Il gol su angolo può succedere, il primo gol no perchè la palla era lentissima. Con quello che sto vedendo con le revisioni VAR, la marcatura a uomo è anche pericolosa. Rimedieremo a quest'aspetto. Cuadrado? La motivazione è che la brillantezza di Cuadrado ci poteva essere utile. Noi in panchina scriviamo principalmente per velocizzare il lavoro domani mattina. Nel primo tempo ho scritto perchè abbiamo concesso venti cambi di campo agli avversari e vuol dire che stavamo tenendo la palla scoperta. C'erano dei movimenti che non andavano bene, è colpa principalmente mia".

Juve in grande condizione fisica, la migliore cosa è stata la personalità rispetto a Firenze. E' scattato qualcosa di diverso?
"A Firenze c'erano delle situazioni negative e sbagliando ci stiamo fatti influenzare, loro sono rimasti in partita più di noi. Analizzando i dati fisici della partita non ho notato tutto questo divario con la Fiorentina, la differenza è stata mentale e arrivavano sulla palla prima perchè avevano più stimoli. Oggi il livello di determinazione era quello giusto. La fortuna è che la squadra si sta allenando bene e bisogna risolvere il problema sui calci piazzati perchè è troppo penalizzante".


TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Napoli

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510