HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » perugia » News
Cerca
Sondaggio TMW
Niente Premier per Dybala: dove andrà adesso la Joya?
  Resterà alla Juventus con Sarri
  Andrà all'Inter in coppia con Lukaku
  Al PSG per l'eredità di Neymar
  A una grande di Spagna, Real o Barcellona
  Al Bayern Monaco in Bundesliga

Una grande festa per la premiazione di Alessandro Cittadini, campione di basket di Sant'Arcangelo

17.07.2019 17:59 di Redazione Perugia24.net    per perugia24.net   articolo letto 75 volte

La città di Magione ha reso omaggio al successo sportivo del cestita Alessandro Cittadini con la consegna della targa “Stella dello sport magionese”, istituita dall’amministrazione comunale di Magione per portare a conoscenza del territorio comunale personaggi dello sport che si sono distinti nelle diverse discipline. Amici, parenti, amministratori ed ex-allenatori hanno voluto condividere con il campione della pallacanestro questa occasione.

È stato il vicesindaco con delega allo sport Massimo Lagetti, che ha voluto l’istituzione di questo riconoscimento, a ricordare i meriti sportivi del campione originario di Sant’Arcangelo frazione del comune di Magione dove la sua famiglia vive e dove, compatibilmente con i suoi impegni sportivi, torna spesso. “Per noi un onore – ha commentato Lagetti – poter consegnare questa targa a uno sportivo come Alessandro che vanta una lunga e prestigiosa carriera ai massimi livelli”. Attualmente con l’Alma Pallacanestro Trieste, società di Legadue, Cittadini, classe 1979, nel suo palmares conta una medaglia di bronzo nel 2003 agli europei in Svezia con la nazionale italiana di pallacanestro e l’oro ai Giochi del Mediterraneo disputatesi ad Almeria nel 2005.

È stato invece il dirigente della Basket Passignano, Sandro Binaglia, a ricordarne la scoperta quando, in cerca di nuovi talenti per il basket in Umbria gli venne segnalato da un’insegnate di educazione fisica della scuola media di Magione “un ragazzo che frequentava la terza media molto alto per la sua età”. “Andai fuori della scuola – ha raccontato - e lo individuai subito proprio per la sua altezza. Contattai la famiglia che, seppur preoccupata di far partire un ragazzo di 15 anni da solo per Bologna, comprese le possibilità che questo rappresentava per il suo futuro”. “Per la carriera di Alessandro – ha commentato - la sua famiglia è stata sempre un fondamentale supporto perché si possono avere altezza e capacità sportive ma per andare avanti ci vuole soprattutto la testa”. Il suo primo allenatore Piero Pollini ne ha ricordato le qualità tecniche.

Cittadini ha quindi espresso la sua gratitudine per il riconoscimento. “Un segno di attenzione – ha dichiarato - che non è scontato ed è per me un grandissimo onore averlo ricevuto” Nell’occasione è stato ricordato anche il padre dello sportivo, Giuseppe Cittadini, recentemente scomparso. Presente tutta la Giunta e il sindaco Giacomo Chiodini.


TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Perugia

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510