Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / sampdoria / Il Salotto della Sud
ESCLUSIVA SN - Ex All. Valencia Grau: "Villar aveva personalità vincente già da ragazzo"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Pietro Mazzara
sabato 13 agosto 2022, 09:19Il Salotto della Sud
di Diego Anelli
per Sampdorianews.net

ESCLUSIVA SN - Ex All. Valencia Grau: "Villar aveva personalità vincente già da ragazzo"

Miguel Grau, ex tecnico del Valencia B, racconta la crescita e il rapporto con Gonzalo Villar, nuovo rinforzo della Sampdoria.

Gonzalo Villar rappresenta finora il volto nuovo più atteso nella formazione della Sampdoria. In vista del futuro debutto con la maglia blucerchiata, Sampdorianews.net ha avuto il piacere di intervistare in esclusiva Miguel Grau, il tecnico che ha allenato il classe '98 nel Valencia B:

I suoi ricordi del ragazzo Gonzalo Villar. "Quando sono arrivato a Valencia, Gonzalo era già un giocatore in ottime condizioni, ma appena uscito dalle giovanili. Il nostro obiettivo era fargli capire i punti di forza che doveva sfruttare maggiormente e in quali aspetti doveva essere più competitivo. Era un giocatore con una personalità vincente già da ragazzo, una dote che abbiamo apprezzato molto nel suo processo di crescita".

Dopo i primi allenamenti quali qualità l'hanno positivamente colpita in campo? "È un giocatore con la capacità di velocizzare o rallentare il gioco, ha grande confidenza con il pallone, è bravo nelle imbucate finalizzate a superare le linee e a smarcare i compagni. Comprende molto bene il gioco del collettivo. Quando si ha a disposizione un giocatore del suo livello, si può competere per obiettivi molto buoni".

Nel corso del tempo che rapporto si è creato tra lei e il ragazzo nel percorso di apprendimento tattico? "Dopo quell'anno insieme si è instaurato un certo rapporto che ci ha consentito di diventare dei professionisti migliori. Ho un affetto speciale per Gonzalo, ha messo in campo tutto il suo potenziale di quel periodo senza tralasciare nessun aspetto. Per questa ragione lo ringrazierò sempre, è una persona fantastica".

Cosa pensa finora della sua carriera vissuta in Spagna e in Italia? "Ritengo che la sua carriera stia andando molto bene, tenendo inoltre in considerazione la sua posizione e l'età media dei giocatori con quelle qualità nelle grandi squadre. Non è facile essere giovani e ricoprire quel ruolo. Penso senza dubbi che il meglio della sua carriera debba ancora arrivare".

Gonzalo Villar ha solo ventiquattro anni: secondo lei quanti margini di crescita possono aspettarsi l'allenatore e i tifosi della Sampdoria? "È un giocatore che sta conoscendo molto bene il campionato italiano, la sua posizione e i propri obiettivi. A mio parere è in grado di superare sempre le aspettative. Confido che regalerà tante gioie ai tifosi".

RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE CONSENTITA PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE SAMPDORIANEWS.NET