HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » ternana » In Primo Piano
Cerca
Sondaggio TMW
Juve immobile sul mercato: è la decisione corretta?
  Si, questa squadra non ha bisogno di rinforzi adesso
  No, alla Juventus sarebbe servito un altro terzino
  No, bisognava portare subito Kulusevski a Torino
  No, il club forzi la mano per lo scambio Rakitic-Bernardeschi

Cavese-Ternana, Gallo in conferenza: "Non molleremo di un millimetro"

13.12.2019 12:30 di Ternananews Redazione    per ternananews.it   articolo letto 82 volte

A breve Fabio Gallo parlerà in conferenza stampa, in vista della sfida di domani contro la Cavese.

Ecco Gallo, inizia la conferenza: "Di Siena mi è piaciuto l'approccio, il non prendere gol e la riposta dei giocatori che hanno giocato meno".

Come sta Paghera: "Ieri è stato fermo, oggi si è allenato a parte, sta meglio e partirà con la squadra. Ha un problema muscolare ma non ha lesioni. Ha una contrattura non grossa, domani dobbiamo valutare meglio nella rifinitura".

La squadra sta bene fisicamente: "Mi auguro di essere riuscito a gestire bene il minutaggio. Poi bisogna cercare qualcosa in più delle proprie energie. Sicuramente la squadra ha recuperato, sta bene e ha fatto un buon allenamento. Sfrutteremo le prossime 24 ore per riposare".

Che avversario è la Cavese: "Ha giocato con la difesa a quattro ed è una novità nel nostro campionato. Davanti è una squadra di qualità ed esperienza. Russotto lo conosco benissimo perchè ha iniziato con me a Treviso. E' una squadra che gioca a calcio, spero domani giochino cosi in modo che sarà una partita aperta".

Confermi il modulo a tre: "Non ho ancora deciso, ma il sistema a tre mi ha dato delle buone risposte".

Che dubbi hai di formazione: "Quello che dipende da Paghera e dal sistema di gioco. Con la difesa a tre gli attaccanti sarebbero due, altrimenti i soliti tre, anche Furlan sotto punta".

Damian meglio da interno che in regia: "Si, quello è il suo ruolo. Quello di play è il suo secondo ruolo, ma per caratteristiche e sue gradimento, la mezzala è il ruolo che preferisce fare di più".

Con Furlan, ballottaggio in attacco: "Si, o Vantaggiato e Ferrante, oppure Partipilo con Marilungo".

Marilungo e Torromino sembrano essere un pò indietro: "In fase realizzativa si, ma nella mole di gioco guardo chi fa gol e chi lavora per far fare gol agli altri. Tutti hanno lavorato bene, Beppe di meno per un problema muscolare, ma tutti sono utili e tutti possono essere titolari".

Ternana più concreta a Siena: "Ogni partita ha la sua storia, è difficile dare una spiegazione a tutto. Ogni partita ha la sua situazione, il giocatore è in una condizione diversa per una serie di mille motivi che non puoi sempre controllare".

Proietti come sta: "Ha iniziato la rieducazione in piscina, ci sarà dopo la sosta. Spero possa esserci contro il Potenza. Non ha fatto solo il menisco, quindi è un po' più rallentato. Domani sono 15 giorni che si è operato, spero possa esserci".

Sulla difesa, sei difensori sullo stesso livello aiuta nel sistema di gioco: "Chi ho chiamato in causa ha sempre risposto bene, poi ci sono idee calcistiche da portare avanti. Sono sette i difensori con Mucciante, tutti pronti e ho la serenità di poter scegliere".

Ternana meglio fuori casa: "La chiave di lettura verosimile è che fuori casa affronti squadre che provano a vincere, quindi attaccano. In casa, la fase offensiva degli avversari è sempre stata limitata, sia per scelta dell'avversario che per la nostra buona prova. Fuori casa sei più coperto, non per scelta, ma siamo costretti ad essere più attenti perchè l'approccio e lo spirito dell'avversario è diverso".

C'è un antidoto a questo: "Si, fare gol ogni volta che ti capita una palla buona".

In difesa con quale sistema hai più garanzie: "In casa abbiamo perso due volte giocando a quattro e una a tre. I miei giocatori sono bravi a sviluppare gioco in entrambi i moduli, poi se a tre metri dalla porta non riesci a fare gol, sembra che tutto sia sbagliato, mentre le partite bisogna guardarle e non vederle".

Il taglio al volto di Salzano: "Sta bene, non può stare fuori perchè siamo contati. Se non gioca Paghera ci sono lui, Defendi, Palumbo e Damian, con Palumbo in vantaggio sugli altri".

Ha sentito Bandecchi: "No, non ci siamo sentiti".

Avete chiesto di chiedere lo spostamento della semifinale di Coppa Italia: "Quella di ritorno sarà sicuramente spostata, ma io non sto pensando ad altro. La società sta lavorando in tal senso".

La vittoria di Siena è stata una bella iniezione di fiducia: "Le vittorie sono sempre pesanti e fanno bene. Noi non molleremo mai niente fino all'ultimo secondo del campionato. La mia squadra e io, abbiamo la certezza che non molleremo mai un millimetro per arrivare più in alto possibile in classifica. Io sono convintissimo, fino alla fine, di non mollare di un millimetro. La vittoria è importante, ma una squadra forte deve fare questo, altrimenti ti metti in coda ad altre squadre che non hanno forza di reazione e qualità di calcio".

Domani l'ultima di andata, un bilancio di questo girone: "Non lo faccio, non devo farli io. Ci sono persone proposte per farlo. So cosa ha fatto e sta facendo la mia squadra. I bilanci li devono fare altri, voi, la società, i tifosi, tutti quanti".

Cosa ti è piaciuto di più e di meno: "La crescita della squadra dal 10 luglio ad oggi. Di meno, i gol presi considerando quanto lavoro viene dedicato alla fase difensiva. So benissimo quali sono i nostri problemi, non è che devo la polvere sotto il tappeto".


TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Ternana

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510