Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / ternana / In Primo Piano
Dionisi: "C'è ancora da lottare. Raimondo? Deve rialzare subito la testa"
lunedì 4 marzo 2024, 18:00In Primo Piano
di Ternananews Redazione
per Ternananews.it

Dionisi: "C'è ancora da lottare. Raimondo? Deve rialzare subito la testa"

L'attaccante rossoverde, intervistato dai microfoni del TG3 Umbria, ha detto la sua sul momento delle Fere dopo la sconfitta contro il Parma

Federico Dionisi carica la Ternana e Raimondo. L'attaccante rossoverde, intervistato dai microfoni del TG3 Umbria, vuole dare il suo apporto alla causa nonostante il poco spazio trovato fin ora. Dionisi, che occupa la nona posizione dei marcatori all time in Serie B con i suoi 118 centri, ha avuto parole di incoraggiamento anche per Antonio Raimondo, protagonista del rigore sbagliato contro il Parma. Queste le sue parole:

CAMPIONATO - "Dobbiamo rimboccarci le maniche, in campionato c'è ancora da lottare e secondo me continuando con questo spirito e con questa voglia diremo la nostra"; 

RAIMONDO- "Antonio Raimondo è sicuramente uno dei giovani più forti che questo campionato ha messo in mostra, secondo me ha delle caratteristiche importanti, attacca la profondità come pochi, è sicuramente un ragazzo giovane che ha bisogno di crescere, di sbagliare come è successo contro il Parma. Deve rialzare subito la testa e deve avere quella voglia di rivalsa proprio perchè dagli errori si cresce";

PISA - "Troveremo un ambiente difficile in un campo che non sarà per niente facile ma dobbiamo combattere uniti come abbiamo fatto in tante trasferte e cercare di portare a casa più punti possibili"