VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Mercato stellare per il Milan: i rossoneri sono da Scudetto?
  Sì, a patto che arrivi un grande attaccante
  No, la Juventus resta sempre più forte
  No, ha davanti comunque sempre Roma e Napoli
  Sì, già così è da Scudetto

TMW Mob
A tu per tu

...con Atzori

"Roma, bene Garcia: dov'è chi parlava prima? Catania, credici ancora... ma dovevi dare tempo a Maran. Reggina? La società diceva che era da primi tre posti, troppi proclami"
26.04.2014 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 20852 volte
© foto di Federico De Luca

In attesa di tornare in pista Gianluca Atzori fa le carte al campionato. Con un occhio alla Roma di Garcia, che torna in Champions nonostante lo scetticismo iniziale dovuto alla scelta dell'allenatore. Atzori a TuttoMercatoWeb parla anche della possibile retrocessione del Catania e della sua esperienza alla Reggina. Reggina che adesso è con un piede in Lega Pro.

Atzori, sorpresa Roma: è tornata in Champions. Una soddisfazione per Garcia...
"Mi ricordo quello che dicevano di lui quando è arrivato alla Roma. Ma fa parte della nostra cultura calcistica. Hanno messo la croce addosso ad un professionista che oggi mezza Europa vorrebbe come allenatore. Mi piacerebbe fare riascoltare cosa si diceva di Garcia un anno fa. Sono contento per lui e per il calcio italiano: finalmente c'è un'altra squadra che gioca a pallone, la Roma, che vince attraverso il collettivo e non solo con il singolo giocatore".

E il Catania, si salverà?
"La speranza c'è ancora, è giusto crederci. Ma che il Catania avesse questa classifica, ad inizio anno non me l'aspettavo. L'allenatore è rimasto lo stesso che aveva fatto benissimo l'anno scorso, poi ci sono stati dei cambi: Maran, poi De Canio, poi di nuovo e poi Pellegrino. Forse a Maran sarebbe servito un po' di tempo.
Cinque punti - quelli che separano dalla salvezza - non sono pochi, il calendario è difficile, ma è questione di incastri"

Alla Sampdoria Mihajlovic riscuote consensi.
"Sinisa ha fatto un ottimo lavoro. L'ambiente della Sampdoria è difficile, mi sono sentito qualcuno e so che Mihajlovic ha dato una scossa importante. Oggi la squadra è salva in anticipo, mi auguro che nel finale di campionato ci sia qualche vittoria così da sottolineare il buon andamento".

La vera sorpresa, forse, è il Parma.
"Ha un'idea di gioco ed è ben allenato. Gioventù ed esperienza, una squadra affidata ad un allenatore equilibrato. Il Parma può vincere e perdere contro chiunque".

La Reggina intanto è vicina alla retrocessione...
"Mi dispiace. Ero convinto che il mio ritorno a Reggio Calabria fosse coinciso con la voglia di riscattare le stagioni che non erano andate bene. Peccato, le valutazioni che facevo io rispetto a quelle della società erano completamente opposte. Io pensavo che fosse una squadra normale di serie B, loro la consideravano da primi tre posti. Reggio Calabria è una piazza che mi ha dato molto, ero tornato perché conoscevo la piazza. Ma quando la società stravolge obiettivi e programmi fai fatica. Bisognava fare meno proclami, quella non era una squadra da primi tre posti. Ma neppure da retrocessione. Nella mia gestione ho lanciato ragazzi come Maicon e Di Lorenzo, ragazzi che bisognava far crescere. È stata messa troppa pressione ai ragazzi, giocare a Reggio Calabria non è per tutti: è una piazza esigente e quando la palla comincia a pesare devi essere un giocatore da Reggina, cioè devi crescere"

Il suo futuro?
"Non parlo di progetti. Alla quarta partita alla Reggina già mi volevano esonerare. Vedremo cosa si presenterà".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Bonato 24.07 - "Il Milan ha rifondato praticamente la squadra, creando una formazione di ottimo livello ma che va completata. Hanno davanti ancora un mese e mezzo per capire se può mancare qualcosa. Dovesse mancare qualcosa penso che non si tirerebbero indietro". Così a TuttoMercatoWeb l'ex ds di...
Telegram

A tu per tu

...con Imborgia 23.07 - "Fin qui è stato un bellissimo mercato". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di calciomercato Antonio Imborgia. Milan al centro del mercato. "Il Milan è quella che aveva più bisogno di intervenire rispetto alle altre, negli anni aveva perso tutti i calciatori più importanti...

A tu per tu

...con Galli 22.07 - "Il Milan ha fatto un buon mercato, tolto Bonucci non vedo dei fuoriclasse: è un'ottima squadra, Montella dovrà essere bravo ad amalgamarla. Se Mirabelli ha preso questi giocatori, qualcuno di loro però magari diventerà un top player". Cosi a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato...

A tu per tu

...con Carli 21.07 - "Mi sembra un mercato più vivace degli altri anni, quando si muovono le grandi e così. Ma non è finita: si muoveranno ancora Juve, Milan e Inter". Così a TuttoMercatoWeb Marcello Carli, ex dg dell'Empoli, analizza la sessione di calciomercato. Tante cessioni per la Fiorentina. "Intanto...

A tu per tu

...con Iachini 20.07 - "Il Milan sta facendo grandi acquisti, non si pensava alla vigilia del mercato che i rossoneri con una proprietà appena arrivata facessero un mercato così roboante. Poi le difficoltà, però, saranno rappresentate dall'assemblare una squadra". Così a TuttoMercatoWeb Beppe Iachini analizza...

A tu per tu

...con D'Amico 19.07 - Marco Borriello e il Cagliari, avanti insieme. "Il rinnovo testimonia che Marco è un grande professionista, ha fatto una grande stagione e ora vuole conquistare il sogno di andare ai Mondiali. I numeri dell'anno scorso dicono che ha tutto per ripetersi e mettere in difficoltà Ventura...

A tu per tu

...con Materazzi 18.07 - "Si sta muovendo molto il Milan, bisognerà aspettare anche il risultato dell'inserimento di tanti giocatori nuovi: servirà tempo, ma sta venendo fuori un ottimo organico. Almeno sulla carta". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Matteo Materazzi. Bonucci-Milan, come...

A tu per tu

...con Gallo 17.07 - Un addio per la Juventus. Leonardo Bonucci da pochi giorni è passato al Milan, tra clamore e stupore. "Questa notizia che ho seguito seppure da lontano la considero molto esasperata come avvenimento. Ciò perché pur il giocatore avendo dato il suo contributo importante alla causa bianconera...

A tu per tu

...con Foschi 16.07 - "Bonucci al Milan? Non era un simbolo della Juventus, è diventato un giocatore importante per la squadra e anche per la Nazionale. Tutte caratteristiche importanti, ma non era una bandiera bianconera". Così a TuttoMercatoWeb l'ex ds di - tra le altre - Verona e Palermo, Rino Foschi,...

A tu per tu

...con Moggi 15.07 - Leonardo Bonucci dalla Juventus al Milan. "Un bell'acquisto per il Milan. È il miglior difensore in Italia in questo momento", dice a TuttoMercatoWeb l'ex dg bianconero Luciano Moggi. "L'addio alla Juve? Evidentemente qualcosa è successo tra lui e l'allenatore, non lo so. Ma io non...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.