VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Sedici squadre si giocano la Champions League: chi è la favorita?
  Barcellona
  Basilea
  Bayern Monaco
  Besiktas
  Chelsea
  Juventus
  Liverpool
  Manchester City
  Manchester United
  Paris Saint-Germain
  Porto
  Real Madrid
  Roma
  Siviglia
  Shakhtar Donetsk
  Tottenham

TMW Mob
A tu per tu

...con Battistini

“Tavecchio e Ventura, vergogna. Andrebbe mandata a casa tanta gente. Cragno-Cagliari, parliamo del rinnovo. Micai ok a Bari. Ebagua felice negli Emirati. Leali può tornare in Italia. E il mercato di gennaio...”
21.11.2017 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 5369 volte
© foto di Alessio Alaimo

“Credo che sia stata una vergogna non aver assistito alle dimissioni immediate di Tavecchio e Ventura. Davvero, una cosa vergognosa. Tavecchio non si è presentato davanti agli organi di informazione dopo la partita, è scappato... E Ventura poi si sentiva in colpa soltanto per il risultato della partita, allucinante”. Parla così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Graziano Battistini.

Come rimediare alla figuraccia della Nazionale?
“Andrebbe mandata a casa tanta gente. Bisognerebbe svecchiare gli uffici, tutti gli ambienti. Cominciamo a fare le riforme dei campionati. Dovrebbero togliere i minutaggi dei giovani, sono tutte cose senza senso. Obbligherebbero i club di Lega Pro a fare meglio. Se ci fossero le seconde squadre i giovani dei club importanti verrebbero mandati li. Basta agli incentivi per far giocare tizio o caio. Quando vai sul mercato e un direttore sportivo ti chiede ‘hai un terzino sinistro coperto?’ è una vergogna. Per coperto intendo pagato dalla casa madre. Bisognerebbe obbligare i club ad investire forte sui settori giovanili. A quel punto si andrebbe incontro a dei miglioramenti importanti. Se io investo poi non butto via i giocatori. Guardate cosa fa l’Atalanta, come è attenta al settore giovanile. Ma non basta che lo faccia solo l’Atalanta”.

Champions League: il Napoli, oggi, all’esame Shakhtar...
“Faccio il tifo per il Napoli perché esprime un calcio che io condivido. Fatto di giocatori tecnici, veloci. Spero che gli azzurri facciano la loro parte contro lo Shakhtar e gli auguro di vincere qualcosa”.

Come interverrà sul mercato?
“Il Napoli ha il problema del terzino sinistro. Ghoulam non è facilmente sostituibile. Dovranno fare una valutazione lì davanti per capire come integrare nella rosa giocatori che possano dare respiro ai big. La priorità credo sia un terzino sinistro”.

Magari Aaron Martin?
“È un buon giocatore”.

Cragno intanto sorride a Cagliari.
“Stiamo discutendo il rinnovo contrattuale, siamo felici a Cagliari. Dopo la retrocessione c’è stato un periodo di gestione un po’ così. Poi ci siamo tutti allineati e la scelta di andare a giocare prima a Lanciano e poi a Benevento è stata giusta per il suo percorso di crescita”

Micai?
“Sta battagliando in un club ambizioso. Gioca da due anni e mezzo a livelli importanti. Si spera che alla fine possa essere un’annata felice per tutto il gruppo. Tutte le componenti stanno cominciando a remare nella giusta direzione. Il campionato però è lungo”.

E Leali, tornerà in Italia?
“Ha avuto dei problemi di ambientamento in Belgio. Tatticamente la squadra a volte era a dir poco disastrosa, l’allenatore ha cominciato a stravolgere le cose e quando non hai equilibrio è difficile. Nicola è determinato a raddrizzare la baracca, poi a gennaio vedremo”.

Ok, ma il futuro?
“Mai dire mai. Magari torna in Italia. L’ho visto determinato, ha voglia di esplodere definitamente”.

Ebagua negli Emirati Arabi, al Baniyas?
“Due partite, due gol. Non è facile giocare lì perché è un altro calcio. Però sta cercando di avere la continuità giusta. La squadra vuole tornare nella prima divisione. Sembra che abbia iniziato col piede giusto”.

Lei assiste anche Paganini che ha vissuto un periodo tormentato. Il futuro?
“Mi aspetto che il Frosinone faccia un colpo di mercato, ossia il rientro di Luca Paganini dall’infortunio. Gli infortuni che ha avuto gli hanno impedito di giocare in serie A. Spero che la sfortuna abbandoni Luca. Ha una forza morale pazzesca. Sta già molto bene”.

Mercato: che succederà a gennaio?
“Sarà un mercato conservativo, almeno da parte delle grandi. Magari la Juve farà qualcosa dietro. Però mi aspetto una sessione conservativa. Stanno tutte bene, credo che faranno poco o niente. E vedo il Milan in difficoltà. Difficoltà dettate da una politica aggressiva di quest’estate che non sta dando i frutti sperati. La scorsa estate è stata dispendiosa e non permetterà al Milan di intervenire sul mercato”.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Gerolin 13.12 - “Due partite difficili contro Crotone e Benevento, sei punti. Siamo contenti, a Milano andremo con serenità. Anche se l’Inter non ha mai perso e quindi siamo consapevoli delle difficoltà che troveremo. Andremo a giocarcela con voglia e determinazione”. Parla così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Lovisa 12.12 - Il sogno del Pordenone passa da San Siro. Un momento storico, importante. Al di là di come andrà a finire. “È qualcosa di bello, ovviamente. Speriamo che in futuro ci capiti più spesso, ma oggi fa sicuramente un bell’effetto”, dice a TuttoMercatoWeb il giovane dirigente e uomo mercato...

A tu per tu

...con Bergodi 11.12 - “La Lazio mi sembra una squadra quadrata, che gioca un buon calcio. Ma deve sfruttare la partita di oggi per continuare il cammino”. Così a TuttoMercatoWeb Cristiano Bergodi fa le carte alla partita di questa sera tra Lazio e Torino. Per la Lazio una grande chance. “Deve sfruttare...

A tu per tu

...con Salerno 10.12 - Nicola Salerno torna in pista. Dopo l’esperienza turbolenta di Palermo, il dirigente di Matera riparte da Brescia. Il curriculum degli ultimi anni racconta di Serie A e Inghilterra. Ma quando arriva la chiamata di Cellino è impossibile dire di no. “Con il presidente c’eravamo già...

A tu per tu

...con Bergomi 09.12 - “L’Inter è una squadra consapevole, non dovesse perdere darebbe un segnale importante. Anche perché nel girone di ritorno le partite contro le altre squadre importanti saranno tutte a Milano. A Torino l’Inter se la gioca”. Così a TuttoMercatoWeb Giuseppe Bergomi fa le carte alla partita...

A tu per tu

...con Carli 08.12 - “Il Napoli? Hanno tenuto in vita un sogno, ma quando hanno capito che dall’altra parte stavano 2-0 la testa non ce l’ha fatta. Era un’impresa, purtroppo la sconfitta in Ucraina ha pesato. Ma il Napoli è stato sfortunato anche con il sorteggio”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex dg dell’Empoli,...

A tu per tu

...con Budan 07.12 - “Il Milan con Gattuso, che conosco dai tempi di Palermo, avrà voglia di fare la prima vittoria. Che sia campionato o coppa, dopo il pareggio particolare di domenica scorsa, il Milan deve vincere. Il nuovo Milan ha bisogno di un grande lavorare da parte del suo allenatore e qualsiasi...

A tu per tu

...con Malesani 06.12 - “Il Napoli contro il Feyenoord? Formalità è una parola che per la Champions non va mai bene. Ma se il Napoli è concentrato e gioca ai suoi livelli può farcela”. Così a TuttoMercatoWeb Alberto Malesani fa le carte alla partita di questa sera tra il Napoli e il Feyenoord. Il Feyenoord...

A tu per tu

...con Modesto 05.12 - “Niente da chiedere? Si, ma la prepariamo come tutte le partite di Champions, siamo fuori da tutto ma dobbiamo onorare la maglia. E giocare contro la Juventus è sempre un grande stimolo”. A TuttoMercatoWeb parole firmate Francois Modesto, vecchia conoscenza del calcio italiano e oggi...

A tu per tu

...con Perinetti 04.12 - “Ci stiamo ritrovando, stiamo dando continuità. E anche il risultato in Coppa Italia dimostra che tutto il gruppo segue il mister”. Così a TuttoMercatoWeb il direttore generale del Genoa, Giorgio Perinetti in vista della partita di questa sera contro l’Hellas Verona. Stasera la...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.