VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Chi è stato il calciatore rivelazione della stagione di Serie A?
  Andrea Conti
  Mattia Caldara
  Federico Chiesa
  Piotr Zielinski
  Gianluigi Donnarumma
  Franck Kessie
  Sergej Milinkovic-Savic
  Roberto Gagliardini
  Emerson Palmieri
  Roberto Inglese
  Diego Falcinelli
  Giovanni Simeone
  Gerard Deulofeu
  Patrik Schick
  Lucas Torreira
  Lorenzo Pellegrini
  Jakub Jankto
  Amadou Diawara

TMW Mob
A tu per tu

...con Bjelica

"Il mio Spezia, niente corsa e tanto lavoro con la palla. Questo gruppo ha fame. Serie A? Un sogno, non un obiettivo. Costruiamo il futuro. Kramaric da big. E io penso al presente..."
11.11.2014 00.00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 14964 volte
© foto di LR Press

"Abbiamo creato un buon gruppo. Un gruppo sano". Sorride Nenad Bjelica, allenatore dello Spezia. Spezia che vola e sogna, sulle ali dell'entusiasmo. Dallo scetticismo iniziale - anche interno al club - a risultati su risultati. E il meglio deve ancora venire. Bjelica parla a TuttoMercatoWeb.

Mister, cominciano a vedersi i frutti del suo lavoro.
"Tutti devono sentirsi utili per la squadra. Lavorando si può fare bene. Stiamo facendo buoni risultati e davanti ai nostri tifosi offriamo anche bel gioco. Stiamo dimostrando un livello alto di gioco. Basti pensare che abbiamo vinto contro Livorno e Pescara. Questo gruppo ha fame".

Obiettivo serie A?
"Obiettivo no. Sogno si. Abbiamo una squadra nuova, con tanti giocatori nuovi. Era difficile pensare che tutto funzionasse bene come sta funzionando adesso. Abbiamo fatto un piano triennale: in tre anni vogliamo andare in serie A e stiamo lavorando. Funziona tutto bene, ma dobbiamo andare avanti così perché mancano ancora tante partite. Abbiamo fatto tredici chilometri, ma ne mancano ancora tanti. L'obiettivo è preparare la squadra per il futuro".

All'inizio su di lei c'era un po' di scetticismo, anche interno al club. Tant'è che c'erano stati dei problemi anche relativi al preparatore atletico, che lei non utilizza.
"Era normale che qualcuno fosse scettico e non sicuro del mio lavoro. Io lavoro in maniera diversa. Faccio lavoro fisico con la palla e non con la palla. Questa è la differenza tra il mio lavoro e chi lavora in Italia. Vero, non tutti erano sicuri che il mio metodo di lavoro avesse successo. E adesso stanno arrivando i risultati, perché tutti si sono adattati al mio metodo. I ragazzi sono contenti. Lavoriamo duramente, ma sempre con la palla. E i risultati hanno cambiato l'opinione di qualcuno che poteva essere scettico. Era una cosa nuova per la gente, per la squadra e per qualcuno che lavora per la società. Ma penso che il mio modo di lavorare sia giusto. Anche se a qualcuno può sembrare strano che non voglia il preparatore atletico perché non conosce il metodo di lavoro moderno che magari non si usa in Italia. Ma anche il Napoli fa lo stesso lavoro nostro. Non perdiamo tempo con la corsa secca. È un modo europeo di fare l'allenatore: succede lo stesso in Germania o in Austria e non l'ho certo scoperto io".

Italia-Croazia, il 16 novembre. Come la vede?
"Una partita aperta. La Croazia sta crescendo, la squadra si è rinnovata e sembra sicura, organizzata. Mi aspetto una bella partita. Ma anche l'Italia è cambiata ed é diversa con Conte rispetto al Mondiale. Sarà una partita dura per entrambe. Croazia e Italia se la giocheranno per primo e secondo posto".

Il giocatore da tenere d'occhio?
"Kramaric è in forma, è cresciuto tanto. È diventato un idolo del Rijeka ed è importante anche per la Nazionale. Negli ultimi tempi ha avuto un exploit importante".

Exploit da big italiana?
"È un giocatore da grande squadra italiana. È cresciuto. Non gioca bene solo in campionato ma anche in Europa, questo fa di lui un giocatore importante".

E lei, in futuro, si vede in una grande in serie A?
"Sono contento allo Spezia. Stiamo facendo un buon lavoro qui e penso a fare bene qui. Non ho tempo di pensare dove posso arrivare. Sono ambizioso, è normale. Voglio arrivare in una grande squadra. Ma la strada è lunga e devo migliorare ogni giorno".

E poi ha una guida importante in società: Igor Budan, che ha alle spalle una promozione in serie A da dirigente - al Palermo - e il campionato italiano lo conosce bene.
"Mi ha aiutato molto le prime settimane. Non conoscevo il calcio italiano. Igor mi ha dato buone informazioni, sia dal punto vista professionale che personale su alcuni calciatori. È stato molto utile, è sempre presente e aiuta tanto i ragazzi. Il suo ruolo all'interno della società è molto importante".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Canovi 28.05 - "Come amante del calcio dico che la fine del rapporto Totti-Roma è un grande dolore. Francesco è uno dei grandi del calcio che non vedremo più: l'ho sempre considerato uno dei migliori degli ultimi vent'anni. Non è andato in altre squadre solo per amore della Roma, perché ha ricevuto...
Telegram

A tu per tu

...con Di Somma 27.05 - "C'è grande fiducia. Un'aria positiva, di tranquillità ed entusiasmo. Normale che sia così. Siamo una neopromossa e ci troviamo a disputare i playoff per andare in serie A, tanta roba". Così a TuttoMercatoWeb il dg del Benevento, Salvatore Di Somma in vista della partita contro il...

A tu per tu

...con Caravello 26.05 - "Sarà un gran bel mercato: le due milanesi si stanno muovendo e completeranno le rose con colpi importantissimi per competere per un posto in Champions. Napoli e Roma cercheranno di non indebolirsi per rimanere competitivi e poi c'è la Juve che farà operazioni di completamento per...

A tu per tu

...con Calori 25.05 - Trentatré punti e il miglior attacco della B nel girone di ritorno e una rimonta sognata, sfiorata. Ma non centrata. L'annata del Trapani è da ricordare: una prima parte con la coppia Sensibile-Cosmi da dimenticare; poi una cavalcata ai limiti dell'incredibile con il duo Salvatori-Calori....

A tu per tu

...con Carli 24.05 - "Cercheremo di coronare un sogno: salvarci per il terzo anno di fila. Il destino è nelle nostre mani e quando è così devi andare con entusiasmo e tirare una riga sul passato. Il nostro destino dipende da noi". Cosi a TuttoMercatoWeb il dg dell'Empoli, Marcello Carli, in vista della...

A tu per tu

...con Ballardini 23.05 - "La Juventus ha tanti meriti: la società, l'indirizzo che danno ai giocatori, la mentalità. Tutte queste componenti quindi società, serietà e competenza portano la Juve ad essere nettamente il club migliore nel nostro panorama". Cosi a TuttoMercatoWeb Davide Ballardini elogia la Juventus...

A tu per tu

...con Novellino 22.05 - Obiettivo raggiunto per l'Avellino. E ora è tempo di programmare la prossima stagione. "Sono arrivato che eravamo a sei punti dai playout, è stata una rincorsa straordinaria. Ringrazio i ragazzi che mi hanno inseguito, non è stato facile perché dopo la partita contro il Perugia pensavamo...

A tu per tu

...con Iachini 21.05 - "Il campionato? C'è stata la conferma del Napoli e della Lazio, poi la sorpresa Atalanta. Juve e Roma invece hanno fatto il campionato che ci si aspettava. I bianconeri hanno dimostrato di essere i più forti". Cosi a TuttoMercatoWeb l'ex allenatore di - tra le altre - Palermo e Udinese,...

A tu per tu

...con Bojinov 20.05 - "Mi sto adattando, non è facile perché sono in una realtà difficile da vivere e per giocare. Il calcio cinese sta cominciando a trasformarsi piano piano, ci vuole pazienza e tempo. La mia squadra è in seconda divisione, esiste da quattro anni ma stanno costruendo un progetto". Parla...

A tu per tu

...con Salerno 19.05 - Walter Mazzari e il Watford, è addio. Questione di feeling. "Non credo che l'esonero sia dovuto ai problemi di lingua, Mazzari ha raggiunto l'obiettivo cioè mantenere la categoria che è fondamentale per una piazza come il Watford", dice a TuttoMercatoWeb l'ex ds del club inglese,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.