VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Italia Anno Zero: chi come ct per il dopo Ventura?
  Luigi Di Biagio
  Antonio Conte
  Carlo Ancelotti
  Roberto Mancini
  Fabio Grosso
  Luciano Spalletti
  Massimiliano Allegri
  Fabio Cannavaro

TMW Mob
A tu per tu

...con Caniggia

"Samp, colpo Correa... lui come Dybala. Catania, con mio fratello torni in serie A. Milan, quanti errori! Atalanta, Denis non segna? Servono i palloni giusti..."
18.12.2014 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 18793 volte
...con Caniggia

"Sono legato al calcio perché lo seguo, ma non c'entro molto. Lavoro a Londra con una compagnia: ho fatto degli investimenti con gente importante a livello immobiliare in diversi posti nel mondo". Claudio Paul Caniggia ha una nuova vita. Segue il calcio da spettatore, mentre il fratello Diego muove i fili del Catania insieme a Pablo Cosentino per riportarlo in serie A. L'ex Atalanta e Roma parla a TuttoMercatoWeb dei rossoazzurri, ma anche degli argentini destinati a fare carriera. Da Dybala a Vangioni. Caniggia torna a parlare alla stampa italiana e sceglie in esclusiva i nostri microfoni.

Caniggia, partiamo da un argentino che incanta in serie A: Paulo Dybala.
"È arrivato in Italia molto giovane, già si conoscevano le sue qualità ma ha sorpreso tutti. Non perché non avesse le qualità, ma si è abituato abbastanza velocemente. Il Palermo è stato bravo a gestirlo, soprattutto il primo anno. Sta facendo benissimo, grandi cose. E in un calcio molto tattico e fisico come quello italiano non è facile".

Conte lo vuole in Nazionale.
"Deve scegliere lui. Ci sono stati altri casi, come per esempio Camoranesi, che ha scelto di giocare con l'Italia che è una grande Nazionale. Ma penso che aspetterà l'Argentina: avrà già ricevuto qualche telefonata in questo senso...".

Il Catania, dove suo fratello Diego lavora in tandem con Pablo Cosentino, fatica. Che succede?
"Ho visto qualcosa. Sicuramente i giocatori non erano abituati a giocare in serie B e qualcuno probabilmente sta soffrendo della retrocessione. La serie B, per giocatori abituati a giocare in A, è più difficile. E fanno fatica a livello mentale. La B è un'altra cosa. Si gioca più sull'aspetto fisico, contro squadre che si chiudono. E devi essere preparato mentalmente per la fatica di affrontare il campionato di serie B. Quando retrocedi devi cambiare mentalità. Ma mi aspetto che la squadra si risollevi, ha giocatori e qualità per tornare in serie A".

Intanto la Sampdoria piazza un colpo, dall'Estudiantes arriva Joaquin Correa. Colpo o bluff?
"È molto bravo, davvero. Farà parlare molto di sè. Ancora è giovane, avrà bisogno di tempo per dimostrare le sue qualità. Un po' come accaduto con Dybala. I ritmi in Italia sono diversi, c'è la parte difensiva a cui un argentino non è abituato. In Italia farà un tipo di preparazione diverso, dipenderà da lui. E poi gli argentini si abituano facilmente. È successo anche a me, anche se io ho imparato più da Bilardo che da altri allenatori. Correa è un bravo ragazzo, ce la farà. Può fare lo stesso percorso di Dybala".

Il Milan pensa a Vangioni, profilo da big?
"È bravo, ma non so se per il Milan. Anche se il Milan in questi anni non è che abbia fatto grandi investimenti. Ho letto un'intervista di Maldini, gli sarebbe piaciuto far parte della società rossonera. Lo avrebbe meritato. Anche se non conosco la situazione. Ma il Milan non è più lo stesso: hanno preso Torres, un errore. Una squadra come il Milan che è sempre stata su alti livelli, non può prendere giocatori che fanno poco in altre squadre. Una cosa impossibile. Così diventa difficile andare a giocare contro grandi squadre europee".

Chiudiamo con la sua ex Atalanta. Non è una stagione felice...
"L'anno scorso ha fatto davvero bene, risultati positivi. Ora non riesce a fare bene, fa qualche risultato ogni tanto. Sta rischiando molto, fa pochi gol. Deve sbloccarsi Denis, mancano i suoi gol: dopo quindici giornate di solito faceva otto-nove reti. Sicuramente mancano i suoi gol. Bisogna capire se dipende da lui. Perché un goleador ha bisogno dei palloni giusti".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Marchetti 20.11 - “Abbiamo tanta voglia di riscatto. Veniamo da una partita non positiva, dobbiamo mettere in campo le qualità di questi anni: grinta, cattiveria e tensione”. Parla così a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo del Cittadella, Stefano Marchetti in vista della partita di questa sera contro...

A tu per tu

...con Martorelli 19.11 - “Il flop Italia? Le cose non avvengono per caso. È un malessere che ci portiamo dietro dal 2010, non si è mai voluto che la situazione cambiasse. Ci sono tanti aspetti da migliorare nel nostro sistema calcio, ma nessuno ha voglia di applicarsi questo senso”. Così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Antonini 18.11 - Verso Napoli-Milan. Gli azzurri per continuare la marcia verso lo Scudetto, i rossoneri per cercare di risalire la china. “Sulla carta il Napoli è favorito”, dice a TuttoMercatoWeb l’ex difensore rossonero Luca Antonini. “Per convinzione, gioco, tutto, il Napoli parte in vantaggio....

A tu per tu

...con Accardi 17.11 - “Che l’Italia fosse a rischio di non qualificarsi al Mondiale era una certezza”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Belle Accardi. Sul banco degli imputati l’ex ct, Ventura. “Il problema è uno: oggi tutti crocifiggono Ventura, ma è stata sbagliata la scelta di avergli...

A tu per tu

...con Di Somma 16.11 - “È stato un fallimento totale da parte di tutti. Da parte della squadra, dell’allenatore, di tutti. Forse il rapporto tra il gruppo e il tecnico non era dei migliori, probabilmente non è mai decollato”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex ds del Benevento, Salvatore Di Somma. Ventura alla...

A tu per tu

...con Moggi 15.11 - Un flop annunciato. L'Italia saluta mestamente anzitempo il Mondiale. “Mi è dispiaciuto vedere la faccia di Ventura in conferenza e le lacrime dei giocatori", dice a TuttoMercatoWeb l'ex dg della Juventus, Luciano Moggi. L'epilogo era scritto. "Si. E per questo trovo ingeneroso...

A tu per tu

...con Tavano 14.11 - L’Italia non va al Mondiale. Il doppio confronto con la Svezia non ha dato i frutti sperati. Niente Russia. “Incredibile”, commenta a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Diego Tavano. “Dispiace troppo, siamo una nazione - prosegue Tavano - con una potenzialità enorme ma che non...

A tu per tu

...con Stellone 13.11 - “La serie B?!È un campionato più concentrato rispetto agli altri anni. Potrebbero esserci due sorprese come Cremonese e Venezia ma è già successo che altre squadre neopromosse abbiamo fatto bene subito”. Così a TuttoMercatoWeb Roberto Stellone fa le carte al campionato di serie B....

A tu per tu

...con Colantuono 12.11 - “La sorpresa? La Lazio, ma non più di tanto. Sulla scia di quanto fatto l’anno scorso comunque mi aspettavo una squadra del genere. Chi costruisce la squadra - Tare e Lotito - difficilmente sbaglia. Guardate cosa hanno fatto i biancocelesti l’anno scorso...”. Parla così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Quaison 11.11 - Un’avventura positiva, tutta da continuare a vivere. Robin Quaison a gennaio dell’anno scorso ha sfiorato la Juventus. “Ma a queste cose non penso, se ne occupa il mio agente”, dice l’ex Palermo - oggi al Mainz - a TuttoMercatoWeb. Come procede al Mainz? “Sto imparando la lingua...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.