VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Italia Anno Zero: chi come ct per il dopo Ventura?
  Luigi Di Biagio
  Antonio Conte
  Carlo Ancelotti
  Roberto Mancini
  Fabio Grosso
  Luciano Spalletti
  Massimiliano Allegri
  Fabio Cannavaro

TMW Mob
A tu per tu

...con Canovi

"Totti e la luce dopo il temporale: è ai livello di Messi, Neymar e CR7. Milan, perché non punti su Maldini? Thiago Motta, futuro da grande allenatore"
15.09.2016 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 12098 volte
© foto di Federico De Luca

"Fin quando Totti è nelle condizioni fisiche attuali lo farei giocare sempre. Di giocatori come lui, in giro per il mondo, ce ne sono due-tre. Se avesse giocato nel Barcellona o nel Real Madrid sarebbe considerato alla pari di Messi, Neymar e Cristiano Ronaldo". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Dario Canovi.

Ancora protagonista. Ancora leader della Roma.
"Ha dimostrato di essere un grande professionista e di avere tanta voglia di giocare a calcio. Secondo me l'altra volta s'è tolto la maglia apposta per far vedere com'è: sembra un ventenne. Non mi priverei mai di uno come lui, si tratta solo di dosarlo e vedere quanto e come farlo giocare. A parte la fine del temporale, s'è accesa la luce. In un tempo ha fatto tre assist e un gol, cosa si può pretendere di più?".

L'età però avanza.
"Dimentichiamoci della carta d'identità. Sta bene? Ok, può giocare".

Serie A: chi può insidiare la Juve?
"Nessuno. La lotta è per gli altri posti, se la gioca il Napoli e poi forse Inter e Roma. Il Milan invece lo metto nella parte destra della classifica".

A proposito del Milan, stanno arrivando troppi interisti in società.
"Sicuramente non fa piacere ai tifosi milanisti. Se sono bravi, fa bene la proprietà a prenderli. Se ritengono che Fassone e Mirabelli abbiano capacità e siano bravi, giusto prenderli. Ma la domanda è un'altra: ci sono grandi ex del Milan per un ruolo importante? E la risposta è sì".

Albertini per esempio.
"Sì. E un altro è Maldini: c'è un dna, è stato figlio di un grande giocatore e allenatore, ha vissuto di pane e calcio e può fare benissimo il dirigente di alto livello perché ha tutto e conosce il mondo del calcio come pochi. Se si muove Maldini, nessuno dice no. Poi è chiaro: decide chi mette i soldi".

Uno sguardo a Thiago Motta: ha il contratto in scadenza con il PSG.
"Deve decidere cosa fare. Sono sicuro di una cosa: vedremo diventare Thiago un grandissimo allenatore. Come tutti i grandi centrocampisti- checché ne dica qualcuno è un grande centrocampista che ha vinto tantissimo - può diventare un grande allenatore. Da Capello ad Ancelotti, passando per Conte e Simeone: i migliori sono stati tutti centrocampisti. E Thiago ha il carisma, l'autorità e l'intelligenza per fare l'allenatore ad alti livelli. Deve solo decidere cosa fare da grande".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Planes 22.11 - “Juventus Barcellona? Una bella partita, davvero. Il Barcellona è in un grande momento, sta ottenendo grandi risultati. Ma la Juventus in casa è una squadra davvero forte. Sarà comunque una partita molto diversa rispetto a quella di andata. Non pensate al match d’andata...”. Così...

A tu per tu

...con Battistini 21.11 - “Credo che sia stata una vergogna non aver assistito alle dimissioni immediate di Tavecchio e Ventura. Davvero, una cosa vergognosa. Tavecchio non si è presentato davanti agli organi di informazione dopo la partita, è scappato... E Ventura poi si sentiva in colpa soltanto per il risultato...

A tu per tu

...con Marchetti 20.11 - “Abbiamo tanta voglia di riscatto. Veniamo da una partita non positiva, dobbiamo mettere in campo le qualità di questi anni: grinta, cattiveria e tensione”. Parla così a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo del Cittadella, Stefano Marchetti in vista della partita di questa sera contro...

A tu per tu

...con Martorelli 19.11 - “Il flop Italia? Le cose non avvengono per caso. È un malessere che ci portiamo dietro dal 2010, non si è mai voluto che la situazione cambiasse. Ci sono tanti aspetti da migliorare nel nostro sistema calcio, ma nessuno ha voglia di applicarsi questo senso”. Così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Antonini 18.11 - Verso Napoli-Milan. Gli azzurri per continuare la marcia verso lo Scudetto, i rossoneri per cercare di risalire la china. “Sulla carta il Napoli è favorito”, dice a TuttoMercatoWeb l’ex difensore rossonero Luca Antonini. “Per convinzione, gioco, tutto, il Napoli parte in vantaggio....

A tu per tu

...con Accardi 17.11 - “Che l’Italia fosse a rischio di non qualificarsi al Mondiale era una certezza”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Belle Accardi. Sul banco degli imputati l’ex ct, Ventura. “Il problema è uno: oggi tutti crocifiggono Ventura, ma è stata sbagliata la scelta di avergli...

A tu per tu

...con Di Somma 16.11 - “È stato un fallimento totale da parte di tutti. Da parte della squadra, dell’allenatore, di tutti. Forse il rapporto tra il gruppo e il tecnico non era dei migliori, probabilmente non è mai decollato”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex ds del Benevento, Salvatore Di Somma. Ventura alla...

A tu per tu

...con Moggi 15.11 - Un flop annunciato. L'Italia saluta mestamente anzitempo il Mondiale. “Mi è dispiaciuto vedere la faccia di Ventura in conferenza e le lacrime dei giocatori", dice a TuttoMercatoWeb l'ex dg della Juventus, Luciano Moggi. L'epilogo era scritto. "Si. E per questo trovo ingeneroso...

A tu per tu

...con Tavano 14.11 - L’Italia non va al Mondiale. Il doppio confronto con la Svezia non ha dato i frutti sperati. Niente Russia. “Incredibile”, commenta a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Diego Tavano. “Dispiace troppo, siamo una nazione - prosegue Tavano - con una potenzialità enorme ma che non...

A tu per tu

...con Stellone 13.11 - “La serie B?!È un campionato più concentrato rispetto agli altri anni. Potrebbero esserci due sorprese come Cremonese e Venezia ma è già successo che altre squadre neopromosse abbiamo fatto bene subito”. Così a TuttoMercatoWeb Roberto Stellone fa le carte al campionato di serie B....
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.