HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Il Milan punta su Pioli: la scelta vi convince?
  Si, è l'allenatore giusto
  No, era meglio confermare Giampaolo
  No, serviva un altro allenatore

La Giovane Italia
A tu per tu

...con Carbone

“Io e Zenga in giro a rubare segreti. Ieri Inter-Parma, martedì il Tottenham. Nerazzurri forti, fronteggeranno la Juve. CR7, dopo il primo gol non ti fermi più. Crotone, che brutto vederti in B. Rifiutato l’estero, vorremmo restare in Serie A
16.09.2018 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 8377 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

“Io e Zenga andremo in giro, in questo periodo, a vedere un po’ di partite. Abbiamo visto l’Inter contro il Parma, martedì saremo ancora a San Siro a vedere la partita contro il Tottenham. Per ora ci aggiorniamo, guardiamo e cerchiamo di rubare segreti interessanti a chi ha la fortuna di allenare”. Benny Carbone ha voglia di panchina. Lui come Walter Zenga. Il secondo dell’ex allenatore del Crotone, parla a TuttoMercatoWeb. In attesa di tornare su una panchina.

Che effetto fa vedere il Crotone in B?
“Sono rimasto legato alla società, soprattutto al dg Raffaele Vrenna, ai tifosi e ai ragazzi che sono rimasti. Veder giocare il Crotone, da fuori, non è facile. Soprattutto vederlo in Serie B. Non è giusto, davvero. Il Crotone meritava la salvezza. La B non gli compete. Merita la Serie A, lo ha dimostrato sul campo”.

Il Crotone è ripartito da Stroppa. Si era parlato anche di lei dopo l’addio di Zenga...
“Se n’era parlato. Ma non abbiamo mai affrontato il discorso. Sono molto legato a Ursino e alla Famiglia Vrenna, in particolare, come detto, a Raffaele. Ma un contatto concreto per la mia permanenza da allenatore del Crotone non lo abbiamo mai avuto. Ne avrei parlato con Walter, ma è una cosa che avrei preso in considerazione”.

Sul mercato, l’Inter, ha fatto un bel lavoro. Peccato per qualche risultato negativo di troppo...
“Contro il Parma nel primo tempo ha fatto una buona partita. Contro squadre che si chiudono e vogliono ripartire è anche complicato. Il Parma è riuscito a limitare le azioni offensive dei nerazzurri. Con il passare dei minuti l’Inter si è innervosita. Magari per affrettare una giocata fai troppi errori. È stata una battuta d’arresto, ma quando devi sbloccare il risultato contro squadre difficili è complicato. Comunque l’Inter è davvero forte. Piero Ausilio ha fatto un grandissimo lavoro, la squadra può essere l’anti Juve. Ha un allenatore bravo. E da tifoso mi auguro che a lungo andare l’Inter possa dare fastidio alla Juventus”.

Alla Juve si aspettano i gol di CR7...
“Quando inizierà a segnare non smetterà più. Ha dimostrato di essere il numero uno in assoluto. Farà grandi cose. Da tifoso dell’Inter però spero che i nerazzurri creino problemi alla Juventus, per la quale vincere il settimo scudetto sarebbe importante ma penso che l’obiettivo principale sia la Champions”.

Lei e Zenga e il futuro: Italia o estero?
“Abbiamo avuto dei contatti all’estero che Walter non ha preso in considerazione. Walter vuole rientrare in Italia. Vorremmo dare la precedenza alla Serie A”.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

...con Dellas 12.10 - “L’allenatore ha deciso di stravolgere la squadra, non si sa come si presenterà. Non ci sono più speranze di andare avanti nella competizione e quindi il Ct vorrà provare delle novità”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex difensore della Roma, Traïanos Dellas sulla nazionale greca, che questa...

A tu per tu

...con Stellone 11.10 - “I cambi in panchina? Ormai siamo abituati, in Italia dopo sei partite se non arrivano i risultati vieni messo sulla graticola. Non è giusto, ma è così. Bisognerebbe dare tempo, soprattutto quando c’è un allenatore nuovo”. Così a TuttoMercatoWeb Roberto Stellone. Il Milan ha esonerato...

A tu per tu

...con Ballardini 10.10 - “Troppe voci e qualche cambio di panchina in A? Ci può stare, se non c’è quella sintonia che va al di là dei risultati, di cambiare dopo sette partite. Non è solo un fatto di risultati, magari si è sbagliato qualcosa e quindi si prova a rimediare. Magari ad inizio anno c’è stata...

A tu per tu

...con Bastianelli 09.10 - “Sono stati trattati argomenti interessanti, partecipare ad un momento di confronto é sempre importante”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Patrick Bastianelli a margine della Palermo Football Conference organizzata da Conference403. Panchine bollenti: il Milan ha esonerato...

A tu per tu

...con Mangia 08.10 - “È stata una giornata di confronto, ho rivisto alcune persone e conosciuto meglio altre”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex allenatore del Craiova a margine del convegno Palermo Football Conference. Giro di panchine tra A e B: guarda con interesse? “Guardo perché bisogna sempre essere...

A tu per tu

...con Donati 07.10 - Giulio Donati in attesa di una nuova collocazione. “Non mi era mai successo, è una sensazione particolare. Ma l’ultima cosa che voglio fare è mollare. Intanto mi alleno, in attesa di novità”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex difensore del Bayer Leverkusen, Giulio Donati. Eppure poteva...

A tu per tu

...con Colantuono 06.10 - “Inter e Juventus? Non c’è una squadra avvantaggiata rispetto all’altra. Prevarrà l’equilibrio, sia Inter che Juve sono forti. I bianconeri hanno qualcosa in più, i nerazzurri però hanno tanto entusiasmo: la partenza è stata importantissima e la partita contro il Barcellona gli ha...

A tu per tu

...con Antonini 05.10 - “Genoa-Milan? Per entrambe la situazione è particolare. Il Genoa è partito benissimo, si pensava ad una stagione di tranquillità. Nelle ultime partite ha perso la bussola”. Così a TuttoMercatoWeb il doppio ex di Genoa e Milan, Luca Antonini. Come la vede stasera? “Sarà una partita...

A tu per tu

...con Iachini 04.10 - “Squinzi? Viene a mancare una grande persona che ha costruito un’azienda molto importante in Italia e nel mondo. Un grande appassionato di sport, che ha portato il Sassuolo in alto con passione e dedizione”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex allenatore del Sassuolo Beppe Iachini ricorda...

A tu per tu

...con Caliendo 03.10 - “Il Milan sta attraversando un periodo molto delicato. Ho molta fiducia nel lavoro di Maldini e Boban, sono due persone del mestiere e non stupidi o improvvisati. Hanno soltanto bisogno di tempo. Purtroppo la pressione, dovuta anche all’Inter che va a duecento, rende tutto più difficile”....
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510