VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Italia Anno Zero: chi come ct per il dopo Ventura?
  Luigi Di Biagio
  Antonio Conte
  Carlo Ancelotti
  Roberto Mancini
  Fabio Grosso
  Luciano Spalletti
  Massimiliano Allegri
  Fabio Cannavaro

TMW Mob
A tu per tu

...con Corvino

"Nastasic uno da Inter. Atletico Madrid, aspetta Cerci. Fiorentina, Neto resta. Balotelli, Napoli è la piazza giusta per il rilancio"
29.11.2014 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 14560 volte
© foto di Federico De Luca

Scopritore di talenti, sempre a caccia del nuovo che avanza. Pantaleo Corvino studia, per tenersi sempre aggiornato. E per non perdere mai l'occhio del cacciatore di talenti. Prossima tappa, il Portogallo. "Sarà un momento per aggiornarmi. Come si dice? Chi cerca trova", dice l'ex ds della Fiorentina a TuttoMercatoWeb.

Tanti anni a caccia di talenti, negli ultimi anni alla Fiorentina un patrimonio importante e qualificazioni in Champions. Pronto a ricominciare?
"Aspetto il progetto giusto per poter ripartire. Ho fatto delle scelte, quindi resto in attesa per ripartire. E scrivere altre pagine".

Da Seferovic a Jovetic, fino a Behrami. E Nastasic. Il difensore del City è in uscita. E ci pensa l'Inter...
"Prima del calciatore giudico l'uomo: un ragazzo straordinario, vale la pena investire su di lui. Davvero. Come calciatore, è un centrale di difesa mancino straordinario. Forte con i piedi, sia nell'impostazione che nella rottura del gioco. È giovane, ma completo. Un calciatore completo. Mi meraviglio che il City se ne voglia privare".

Neto: vede il suo futuro lontano dalla Fiorentina?
"Rimarrà alla Fiorentina, ne sono sicuro. È un ragazzo straordinario, riconoscente. Anche se all'inizio non è stato ben accetto, poi grazie a Montella che ha creduto in lui è riuscito a dimostrare il suo valore. Saprà essere riconoscente alla Fiorentina. Non penso che si sposterà".

Cerci invece, all'Atletico Madrid, fatica.
"È arrivato in una squadra ben amalgamata. Come fa fatica il calciatore spagnolo ad inserirsi nel campionato italiano accade lo stesso al contrario. Cerci dimostrerà anche lì il suo valore".

Giusto aspettarlo, quindi.
"Assolutamente sì, fanno bene ad aspettarlo. Cerci è un giocatore di valore, da grandissima squadra".

Fatica anche Immobile, al Borussia Dortmund.
"Vale lo stesso discorsi di Cerci: quando arrivi in un campionato nuovo serve tempo per ambientarsi. Ricordatevi di Platini, che dopo un po' di tempo ha dimostrato di essere un big".

Che mercato si aspetta agennaio?
"Un mercato di riparazione, bisogna essere pronti a sfruttare le poche possibilità che vengono date e a cogliere l'attimo".

Chi la sorpresa, fin qui?
"La Sampdoria di Mihajlovic. Sta dimostrando - ed ero domenica a Cesena - una grande organizzazione di gioco".

Balotelli. Ci pensa il Napoli, è la piazza giusta?
"Si è detto tutto e il contrario di tutto. Lo avevo preso dal Lumezzane alla Fiorentina, è stato il primo calciatore che volevo prendere. Mi dispiace che non abbia dimostrato tutte le sue qualità in Italia. Napoli è la piazza giusta per tutti, dà motivazioni ed entusiasmo. Tutto".

Serie B: Catania e Bari, missione risalita...
"Sono le due squadre che stanno rincorrendo, ma da un momento all'altro sterzeranno. E raggiungeranno gli obiettivi che meritano".

Domenica alle 12.30, Bari-Bologna. Cosa le viene in mente?
"Ingesson. Sono l'ultimo direttore sportivo che lo ha portato in Italia. Dieci prima della sua morte il suo telefono squillava... poi la notizia del decesso. La notizia mi ha fatto rimanere di ghiaccio. E ancora oggi sono davvero senza parole".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Battistini 21.11 - “Credo che sia stata una vergogna non aver assistito alle dimissioni immediate di Tavecchio e Ventura. Davvero, una cosa vergognosa. Tavecchio non si è presentato davanti agli organi di informazione dopo la partita, è scappato... E Ventura poi si sentiva in colpa soltanto per il risultato...

A tu per tu

...con Marchetti 20.11 - “Abbiamo tanta voglia di riscatto. Veniamo da una partita non positiva, dobbiamo mettere in campo le qualità di questi anni: grinta, cattiveria e tensione”. Parla così a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo del Cittadella, Stefano Marchetti in vista della partita di questa sera contro...

A tu per tu

...con Martorelli 19.11 - “Il flop Italia? Le cose non avvengono per caso. È un malessere che ci portiamo dietro dal 2010, non si è mai voluto che la situazione cambiasse. Ci sono tanti aspetti da migliorare nel nostro sistema calcio, ma nessuno ha voglia di applicarsi questo senso”. Così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Antonini 18.11 - Verso Napoli-Milan. Gli azzurri per continuare la marcia verso lo Scudetto, i rossoneri per cercare di risalire la china. “Sulla carta il Napoli è favorito”, dice a TuttoMercatoWeb l’ex difensore rossonero Luca Antonini. “Per convinzione, gioco, tutto, il Napoli parte in vantaggio....

A tu per tu

...con Accardi 17.11 - “Che l’Italia fosse a rischio di non qualificarsi al Mondiale era una certezza”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Belle Accardi. Sul banco degli imputati l’ex ct, Ventura. “Il problema è uno: oggi tutti crocifiggono Ventura, ma è stata sbagliata la scelta di avergli...

A tu per tu

...con Di Somma 16.11 - “È stato un fallimento totale da parte di tutti. Da parte della squadra, dell’allenatore, di tutti. Forse il rapporto tra il gruppo e il tecnico non era dei migliori, probabilmente non è mai decollato”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex ds del Benevento, Salvatore Di Somma. Ventura alla...

A tu per tu

...con Moggi 15.11 - Un flop annunciato. L'Italia saluta mestamente anzitempo il Mondiale. “Mi è dispiaciuto vedere la faccia di Ventura in conferenza e le lacrime dei giocatori", dice a TuttoMercatoWeb l'ex dg della Juventus, Luciano Moggi. L'epilogo era scritto. "Si. E per questo trovo ingeneroso...

A tu per tu

...con Tavano 14.11 - L’Italia non va al Mondiale. Il doppio confronto con la Svezia non ha dato i frutti sperati. Niente Russia. “Incredibile”, commenta a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Diego Tavano. “Dispiace troppo, siamo una nazione - prosegue Tavano - con una potenzialità enorme ma che non...

A tu per tu

...con Stellone 13.11 - “La serie B?!È un campionato più concentrato rispetto agli altri anni. Potrebbero esserci due sorprese come Cremonese e Venezia ma è già successo che altre squadre neopromosse abbiamo fatto bene subito”. Così a TuttoMercatoWeb Roberto Stellone fa le carte al campionato di serie B....

A tu per tu

...con Colantuono 12.11 - “La sorpresa? La Lazio, ma non più di tanto. Sulla scia di quanto fatto l’anno scorso comunque mi aspettavo una squadra del genere. Chi costruisce la squadra - Tare e Lotito - difficilmente sbaglia. Guardate cosa hanno fatto i biancocelesti l’anno scorso...”. Parla così a TuttoMercatoWeb...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.