VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Dove giocherà Schick la prossima stagione?
  Resterà alla Sampdoria per il primo vero anno da titolare
  E' pronto per il grande salto: andrà alla Juventus
  All'Inter come prima grande alternativa a Icardi
  Andrà al Milan per il dopo Bacca
  In Premier League

TMW Mob
A tu per tu

...con D'Amico

"Giovinco e il Toronto, tutto sul progetto. Alla Juve diciamo grazie, ma qui c'è il futuro. Scelta economica? I calciatori non sono boyscout. Dopo Sebastian altri calciatori in MLS? Sì..."
24.01.2015 00.00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 19434 volte
© foto di Federico De Luca

Sebastian Giovinco vola in MLS. Destinazione Toronto. Da giugno, una nuova avventura. La Formica Atomica lascerà la Juventus per misurarsi in un nuovo campionato. Un'esperienza tutta da vivere. A TuttoMercatoWeb parla l'artefice del trasferimento, l'agente Andrea D'Amico, che ne cura gli interessi insieme a Luca Pasqualin.

D'Amico, Giovinco va al Toronto. Scelta solo di natura economica?
"Non ci dobbiamo mai dimenticare che non stiamo parlando di boyscout ma di grandi professionisti dello sport, come sono i calciatori a quei livelli. Le scelte economiche sono sempre parte integrante del progetto che viene proposto. I calciatori sono professionisti. Se poi uno vuole usare la demagogia e dire «mercenario», questa parola significa professionista. I calciatori, come le società, cercano di ottimizzare le risorse economiche. Il progetto poi, è molto importante. E poi sono convinto di una cosa".

Prego...
"Penso che il futuro del calcio sia nel Nord America, per impianti, organizzazione, network televisivo, capacità di fare marketing e risorse economiche. Dopo aver riscontrato che in Italia, in Europa, non c'erano progetti concreti ma solo chiacchiere, ho sondato il mercato internazionale. E a mio avviso proporre Sebastian già dai primi di gennaio al Toronto, è stata un'idea vincente. La Lega Americana era matura per un giocatore importante, in un'età ancora buona per dare un messaggio al mondo intero. Ho detto loro «quanto avreste dovuto spendere per pubblicizzare il vostro movimento in giro per il mondo?»".

In Italia ci ha provato qualcuno?
"Il Bologna, che lo voleva già fin da subito. Corvino ha insistito più volte, ha presentato un progetto concreto. Al Montreal di Saputo ho portato Donadel, lì ho conosciuto una grande famiglia. Pantaleo ci ha provato seriamente. Ma appena il periodo lo consentiva, sono andato a proporre insieme a tutto il mio team - mio fratello Alessandro e Luca Pasqualin - Sebastian al Toronto e in dieci giorni s'è realizzato tutto. A volte siamo troppo autoreferenziali, quando uno straniero viene da noi trova la tradizione, ma anche stadi e centri sportivi inadeguati, la Polizia fuori dai cancelli, i calciatori che non riescono ad interagire con i tifosi. Tutto questo per il sistema americano ed inglese è inaccettabile. Dovremmo essere un po' più critici e fare qualcosa per migliorare il sistema. Altrimenti verremo superati anche da altre realtà. Non dimentichiamoci poi che l'MLS non è Dubai o il Qatar, non è un campionato show, ma c'è l'intenzione di farlo diventare una Lega molto importante, come l'NBA. Una volta l'NBA in Europa la vedevano in pochi, ora è il campionato di basket a livello mondiale".

E il rapporto con la Juve? Perché non ha rinnovato?
"Quando ci siamo incontrati, in maniera assolutamente diplomatica senza nessun tipo di polemica, abbiamo capito che non erano intenzionati a prolungare il rapporto alle cifre che già percepiva il giocatore. E quindi di conseguenza non serviva insistere. Il loro pensiero si capiva al volo. Ma è arrivato il momento di essere pionieri nello sport, aprire nuovi mercati, capire che un mercato è ormai saturo. Una persona che ammiro molto è Marchionne del Gruppo Fiat, perché quando s'è trovato un'azienda che aveva determinate problematiche, non ha cercato di risolvere tutto all'interno del mercato sapendo che non poteva dargli le risposte che poteva aspettarsi, ma ha capito che doveva guardare anche ad altri confini. Marchionne è l'uomo del fare. E io nel mio piccolo, voglio essere l'uomo del fare. Avevo un problema per un mio cliente, ho cercato di studiare la soluzione migliore per renderlo felice. Mi sembra di esserci riuscito".

Vi aspettavate un trattamento diverso dalla Juve?
"La Juve ha una società importante, in questi anni ha vinto tanto. Giocare nella Juve è sempre molto importante, se Sebastian è il prodotto importante che è adesso deve dire grazie alla Juventus. Magari poteva giocare di più, ma quando lo ha fatto ha dimostrato tutte le sue qualità. Poi dopo ci sono delle scelte tecniche, dei compagni ugualmente bravi. Questo non è il momento di fare polemica. Alla Juventus diciamo grazie".

C'era anche il Monaco per il suo assistito?
"Finché non sono concreti, i rumors non m'interessano. Il Monaco ha mostrato interesse, ma nulla di particolarmente concreto come il Toronto".

Dopo Giovinco, altri giocatori sceglieranno l'MLS?
"Sì, me lo aspetto".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Caniggia 28.04 - "Manco dall'Italia da un po', ogni volta che vengo mi sento come a casa. Tornerò presto...". Così a TuttoMercatoWeb Claudio Paul Caniggia, ex attaccante di - tra le altre - Atalanta e Roma. Sta seguendo il campionato? Che spettacolo la sua ex Atalanta... "Si, davvero....
Telegram

A tu per tu

..con Galli 27.04 - "Il campionato? Ci sono stati due tronconi: quelli che puntano a vincere e qualcosa ancora è aperto, mentre altre hanno avuto poco da chiedere e alcune non hanno neanche partecipato come il Pescara. A livello di retrocessone è stato tutto definito. Meno male che il Crotone ha dato...

A tu per tu

...con Martorelli 26.04 - Un nuovo corso per la Roma. Da Walter Sabatini, con l'Interregno Massara, a Monchi. "Non conosco le direttive di Monchi, è la prima volta che viene a lavorare in Italia. La Roma però, con tutto il rispetto, non è il Siviglia", dice a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Giocondo...

A tu per tu

...con Pagni 25.04 - Rinati, a caccia dell'impresa. La Ternana ci crede e ha voglia di rincorrere la salvezza. "Positività al massimo, entusiasmo ma anche consapevolezza dei nostri mezzi. Silenzio e avanti tutta...", dice a TuttoMercatoWeb il ds delle Fere, Danilo Pagni. Liverani il segreto della...

A tu per tu

...con Leone 24.04 - "Vogliamo giocarci tutte le nostre possibilità fino in fondo. Le vittorie dell'Empoli hanno guastato tutti i piani, però finché la matematica non ci condanna è giusto provarci". Il Pescara prova a cullare ancora qualche speranza per la salvezza. Difficile, ma finché i numeri lo consentono...

A tu per tu

...con Antonini 23.04 - "Sorteggio fortunato per la Juventus? Io mi preoccuperei del Monaco, l'ho visto nelle ultime partite e ci sono ragazzi giovani che vogliono emergere. Sia Atletico che Real erano da evitare, è stato un sorteggio fortunato ma che nasconde tante insidie". Così a TuttoMercatoWeb Luca...

A tu per tu

...con Frey 22.04 - La partita delle emozioni. Da una parte il primo amore, dall'altra un amore sbocciato piano piano. Inter-Fiorentina, la partita di Sebastien Frey. "Quando giocavo nella Fiorentina era sempre considerata una grande partita, a livello di qualità l'Inter era superiore. Tutte le volte...

A tu per tu

...con Di Somma 21.04 - Un ritiro per riordinare le idee. E per tornare a sorridere. "Siamo tranquilli, l'aria è serena. Qualche risultato sta venendo meno, ma siamo stati penalizzati dai risultati perché le prestazioni sono buone. Poi anche alcune decisioni arbitrali non ci hanno aiutato", dice il dg del...

A tu per tu

...con Joao Santos 20.04 - "Se in Milan e Inter sono entrati grandi capitali allora è giusto aspettarsi un grande mercato, molto caldo. Pensando però che Juve e Napoli hanno già una struttura pronta e non dovranno spendere chissà quanto". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Joao Santos in vista della...

A tu per tu

...con Sannino 19.04 - "La Juve ha dimostrato di non avere rivali in campionato, mentre per quanto riguarda la Champions il 3-0 è un bel bottino ma il Barça in casa è pericoloso". Così a TuttoMercatoWeb Giuseppe Sannino fa le carte alla sfida di Champions League in scena stasera. Passerà la Juve? "Io...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.