HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Rinnovo Icardi: cosa farà il capitano dell'Inter?
  Resterà all'Inter senza rinnovo
  Rinnoverà il contratto in scadenza nel 2021
  Non rinnoverà e lascerà l'Inter in estate

La Giovane Italia
A tu per tu

...con D’Amico

“Sistema calcio da rifondare, basta essere autoreferenziali: non siamo più il riferimento. Giovinco mania in MLS, termometro di una temperatura che cresce. Genoa-Criscito, se non si chiude no comment. Tanti su Rosi. Milan, Gattuso determinante”
06.04.2018 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 9248 volte
© foto di Simone Calabrese

“Si sa che il Real Madrid è una squadra difficile da affrontare. Ho visto dal vivo la partita della Juve a Torino e quando parti subito sotto poi diventa complicato recuperare. È una dura lezione ma bisogna chinarsi alla bravura degli avversari”. Così a TuttoMercatoWeb l’agente di mercato Andrea D’Amico a proposito della debacle della Juventus in Champions League.

Che gol Cristiano Ronaldo...
“Anche quando è silente per buona parte della gara tiene sempre in allarme la difesa avversaria. E poi quando meno te l’aspetti tira fuori certi colpi incredibili. Ok che il gol è nato anche da un errore difensivo della Juventus, ma è un grande campione e la giocata è da applausi”.

Al ritorno davvero poche chance di fare l’impresa...
“È quasi impossibile pensare ad un epilogo diverso. Ma la Juve andrà a Madrid per onorare il suo prestigio e la sua forza. Negli ultimi sei anni ha vinto il campionato, è ancora in testa. Nel calcio di oggi non è facile”.

E la Roma? Che batosta contro il Barcellona...
“Un blackout. Già quando giochi contro il Barcellona devi essere al massimo, se poi ti capita la serata storta allora tutto diventa più difficile”.

La Juve ha perso, la Roma pure. Come si rilancia il calcio italiano?
“Auspicavo che l’avvenimento funereo, cioè l’eliminazione dai Mondiali, potesse far nascere la voglia di rifondare un sistema. Mi auguro che avvenga. Più che i nomi, di cui si sente parlare troppo, serve che la governance abbia il coraggio di riflettere sul declino del sistema. Se vogliamo ancora parlare di calcio italiano dobbiamo ristrutturare un sistema che non sta più in piedi. Giocano tantissimi stranieri, non lamentiamoci se i nostri calciatori non hanno sbocco nelle squadre più importanti. Bisogna cambiare un po’ tutto. Dobbiamo salvaguardare il campionato italiano e avere il coraggio di fare una politica di rinnovamento garantendo un numero di italiani in campo. Perché altrimenti cosa va a vedere l’allenatore della Nazionale quando deve selezionare i calciatori? La riforma va fatta su tutto, dalle strutture alle regole. Speravo davvero che la debacle servisse a qualcosa. Questo sistema non invoglia neanche gli imprenditori ad investire nel calcio”.

Intanto in MLS scoppia la Giovinco mania. E una coppia ha chiamato il proprio figlio Sebastian Giovinco. Con nome e cognome.
“Una cosa originale (sorride, ndr). Qualcuno sicuramente ha chiamato Diego Armando il figlio a Napoli e Lionel a Barcellona. Ma con nome e cognome mi sembra una cosa particolare, questo però è il termometro di una temperatura che sta crescendo. In MLS ci sono strutture incredibili e un modo di pensare innovativo. Smettiamola di fare gli autoreferenziali, non siamo più il sistema di riferimento”.

Giovinco e il futuro: tutto fa pensare ad un matrimonio destinato a durare a lungo.
“Il contratto è ancora lungo, qualsiasi riflessione è prematura. Nel calcio bisogna sempre stare con gli occhi aperti”

Criscito tornerà al Genoa?
“Finché le cose non sono chiuse non ha senso fare previsioni”

Intanto una new entry nella sua scuderia: Rosi, in scadenza con il Genoa. Quale futuro?
“Ci sono già diversi interessamenti, Aleandro ha dimostrato le sue qualità e lo farà ancora, al momento opportuno vedremo quale sarà la soluzione più congeniale”.

Rigoni rinnoverà?
“A tempo debito ci siederemo a parlare con tutti. Il giocatore è molto stimato, ma non devo essere io a dirlo”.

Giulio Donati protagonista al Mainz.
“Sta disputando una stagione importante in Germania. Ci sono stati degli interessamenti dall’Italia, come già accaduto poco tempo fa quando il Mainz non ha voluto cederlo. Vedremo”.

Giovani di talento: Luca Ercolani del Manchester United.
“Un giovane di grande prospettiva, un difensore forte, applicato. Sono contento, lo è anche il Manchester United. Avanti così”.

Spezia nel segno di Gilardino.
“Sono contento, davvero. Ha fatto gol importanti, è un grande calciatore e lo dimostra con le sue prestazioni”.

Va un po’ meno bene ad Heurtaux a Verona.
“Ha fatto bene fino a gennaio. Poi purtroppo l’allenatore ha fatto altre scelte”.

Per anni lo ha accompagnato nel suo percorso professionale: Gattuso rinnova con il Milan. Sensazioni?
“Ha avuto un’occasione importante per dimostrare il suo valore, sono felice che lo abbia fatto. Solo lui poteva raddrizzare questa stagione, nessuno come Rino conosce Milanello e la sua organizzazione. Quando negli spogliatoi c’erano venti italiani e quattro stranieri gli italiani erano punto di riferimento. Ora a fattori invertiti gli spogliatoi sono diventati dei porti di mare, non c’è più il senso di appartenenza ma una squadra viene vista come uno step per fare un ulteriore salto di qualità. E in uno spogliatoio come quello del Milan, Gattuso è stato determinante”.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

...con Budan 23.01 - “Higuain ha qualche anno in più rispetto all’esperienza con Sarri a Napoli, ma con il tecnico toscano è diventato un uomo mercato da cento milioni. Al Chelsea ritroverà il feeling con il suo ex allenatore”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex attaccante di - tra le altre - Parma e Palermo,...

A tu per tu

...con Angella 22.01 - Un gol che sa di ciliegina sulla torta ad un momento positivo dopo qualche problema. Gabriele Angella ha timbrato il cartellino regalando la vittoria allo Charleroi. “Ho fatto il gol vittoria. È ancora più bello dopo un anno tribolato a Udine. Allo Charleroi mi si è aperto un mondo,...

A tu per tu

...con Angelozzi 21.01 - “Fino a fine anno non cediamo nessuno. Poi a fine stagione tireremo le somme”. Così a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo dello Spezia, Guido Angelozzi blinda i calciatori della sua squadra. Ricci al centro del mercato. Blindato anche lui? “È richiesto, ma rimarrà. Lui come...

A tu per tu

...con D’Anna 20.01 - “Higuain al Chelsea e Piatek al Milan? Sono due giocatori di altissimo livello. Personalmente avrei preferito tenere Higuain per quello che ha dimostrato. Piatek ha avuto un exploit incredibile ma è ancora da verificare perché al Milan pressioni e obiettivi sono diversi”. Così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Bonato 19.01 - “L’Inter ha avuto un inizio difficile, poi ha trovato la quadratura. Il terzo posto è abbastanza consolidato, rimane l’amarezza dell’eliminazione dalla Champions”. Cosi a TuttoMercatoWeb l’ex direttore generale del Sassuolo, Nereo Bonato. Per il Sassuolo una partenza importante,...

A tu per tu

...con Caravello 18.01 - “Higuain ormai vicino al Chelsea? Dopo sei mesi è una storia che non finirebbe bene lo stesso perché il rendimento non è stato positivo. Da quando Higuain è andato via da Napoli, il feeling con Sarri è rimasto intatto. È un’operazione che conviene a tutti: alla Juve, al Milan che...

A tu per tu

...con Ujkani 17.01 - Voglia di tornare protagonista. Samir Ujkani scalpita, in attesa di ritrovare la scena tra i pali. “Non sono contento, perché non sto giocando. E la situazione della squadra è negativa. Abbiamo bisogno di un miracolo per salvarci. A livello individuale non sta andando bene, ero arrivato...

A tu per tu

...con Amelia 16.01 - Supercoppa negli Emirati Arabi, a Gedda. In campo oggi Milan e Juventus. “Il fatto che all’estero il nostro calcio abbia ancora un appeal importante e ci siano nazioni interessate ad ospitare una finale tra due club blasonati della Serie A è positivo. Ma non si deve mai dimenticare...

A tu per tu

...con Nani 15.01 - “Ho visto giocare il Chelsea, si percepisce chiaramente come il mister abbia l’esigenza di avere un calciatore che sappia attaccare la profondità e faccia un po’ il suo gioco. Deduco che non sia soddisfatto delle opzioni attualmente a disposizione visto che gioca Hazard attaccante”....

A tu per tu

...con D’Amico 14.01 - “Chi non ha bisogno si muove per giugno, gli altri invece cercano di rinforzarsi per raggiungere gli obiettivi di riferimento”. Così a TuttoMercatoWeb l’agente Andrea D’Amico fotografa la sessione di calciomercato in corso. Tutti a lavoro per la prossima stagione. L’Inter prova...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510