VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Mercato di gennaio: da quale big i colpi più importanti?
  Juventus
  Roma
  Inter
  Napoli
  Milan
  Lazio

A tu per tu

...con D.Aguirre

"Volevo Abel Hernandez in Qatar, non è ancora il momento. Io per il dopo Tabarez? Sì, è una possibilità... E per il futuro sogno l'Italia. Fiorentina, bei ricordi. Laxalt, puoi fare di più. Lores e Avenatti dimostreranno il loro valore"
27.04.2014 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 24347 volte
© foto di Nicolo' Zangirolami/Image Sport

In Uruguay è considerato un predestinato, uno di quegli allenatori che sono pronti a stupire ed imporsi presto nel calcio che conta. Un passato da commissario tecnico della Celeste Under 20, poi esperienze in giro per l'Arabia, dall'Al Rayann all'Al Gharafa dei più noti Mark Bresciano e Lisandro Lopez. Segnatevi il nome di Diego Aguirre, ne sentirete parlare. Al punto che in Uruguay sono pronti a giurare che presto potrebbe allenare la Nazionale, magari dopo il Mondiale. Aguirre parla a TuttoMercatoWeb delle sue prospettive future e analizza le situazioni degli uomini mercato Abel Hernandez del Palermo e Gaston Ramirez del Southampton, con un occhio al talento di Ignacio Lores di proprietà dei rosanero e in prestito a Bari e a quel Diego Laxalt tanto promettente quanto poco incisivo quest'anno a Bologna (di proprietà dell'Inter), così come Avenatti - sarà il nome, anche lui Diego - che alla Ternana era arrivato come il colpo degli ultimi dieci anni.

Aguirre, partiamo da Abel Hernandez: in estate sarà un uomo mercato.
"Abel è forte, c'è poco da dire. È un giocatore importante, di grandi prospettive e qualità. Poi, secondo me, è maturato tantissimo. Lo volevo all'Al Rayyan con me l'anno scorso, ma per Abel non è ancora arrivato il momento di giocare nei Paesi Arabi, perché può e deve dire la sua in campionati più importanti".

Come la serie A, dove Genoa e Napoli studiano la situazione.
"Squadre importanti, per un giocatore importante. Sì, Abel è pronto per il grande salto".

Questo, sulla carta, doveva essere l'anno di Laxalt: di proprietà dell'Inter e in prestito a Bologna.
"Può e deve fare di più, non c'è riuscito ed è giusto che si chieda il perché. Ha qualità, ma così non va bene: deve dimostrare quanto vale".

Così come Avenatti alla Ternana...
"Magari non ha fatto benissimo, ma avrà modo e tempo per mettere in mostra il suo potenziale".

Ramirez vuol tornare in Italia: a chi lo consiglia?
"Milan, Roma, o altre squadre di questo calibro. È forte, non ha bisogno di presentazioni. In Inghilterra magari non si è ambientato, ma fidatevi: Ramirez è un gran giocatore".

Dal Palermo al Bari, in prestito: Ignacio Lores.
"Anche lui, come Avenatti, avrà modo e tempo per mettere in mostra le sue qualità. È forte. Ma per un giocatore sudamericano non è facile fare bene subito in un altro campionato, ci vuole tempo ed è normale che sia così".

È a Bari in prestito anche Polenta, di proprietà del Genoa.
"Diego è un leader, nonostante la giovane età. Si farà valere".

Lei in Italia da giocatore non ha lasciato il segno. Ma ha un passato alla Fiorentina...
"Bei ricordi, era una squadra con giocatori forti. Dell'Italia conservo ancora un grande ricordo".

Lasciamo una finestra aperta per il futuro?
"Certo, perché no? Sarebbe un sogno".

Dai sogni alle possibili realtà: la Nazionale Uruguaiana, dopo il Mondiale, al posto di Tabarez.
"È una possibilità, se n'è parlato. Ma aspettiamo, calma, ho letto tante cose, ma di concreto al momento non c'è niente. L'Uruguay deve giocare il Mondiale, poi si vedrà. Ma è chiaro, a chi non piacerebbe allenare la Nazionale?".

Chiaro. L'Udinese intanto ha preso Rodrigo Aguirre, forse lo parcheggerà da un'altra parte. Ce lo presenta?
"Un attaccante forte, potente. Incredibile. Questo è un grande giocatore, fidatevi. Farà strada...".

All'Al Gharafa ha incrociato Mark Bresciano, è ancora quello che tutti ricordiamo in Italia?
"Sicuramente è un grande professionista, che dà sempre il massimo. Non so se sia ancora quello della serie A, ma Mark è il giocatore che tutti gli allenatori vorrebbero avere: un atleta, un professionista esemplare".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Gasparin 20.01 - Avanti con il curatore fallimentare. Poi si vedrà. Il Vicenza è fallito. "Al Vicenza sono legato, ho vissuto dalla serie C fino alla semifinale di Coppa contro il Chelsea. Risiedo a Vicenza, sono tifoso così come lo è mio figlio. Vedere che il lavoro fatto in precedenza è stato depauperato...

A tu per tu

...con Bjelica 19.01 - “Ho preso la squadra al dodicesimo posto, siamo arrivati terzi. In questo secondo campionato abbiamo cambiato tanto la squadra, sono partiti giocatori importanti ma siamo competitivi. Oggi siamo secondi, possiamo vincere il campionato e abbiamo tutto per riuscirci”. Così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Stellone 18.01 - “La scelta di Verdi può essere giusta perché a Bologna è protagonista, mentre a Napoli avrebbe rischiato di giocare poco perché ci sono Insigne, Mertens e Callejón. Il no deve essere visto sotto questo aspetto”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex allenatore del Frosinone, Roberto Stellone. E...

A tu per tu

...con Stramaccioni 17.01 - Programmazione. Parola d’ordine in casa Sparta Praga. E a guidare il nuovo progetto ceco è Andrea Stramaccioni. “È una grandissima sfida e una grandissima esperienza essere il primo allenatore straniero della storia di un club così titolato a livello internazionale. Siamo a quattro...

A tu per tu

...con Legrottaglie 16.01 - “Da qui alla fine Napoli e Juve si daranno battaglia, i bianconeri comunque rimangono favoriti per rosa ed esperienza. Sarà una lotta degna del nostro campionato”. Così a TuttoMercatoWeb Nicola Legrottaglie fotografa il campionato di serie A che riprenderà questa settimana. Il...

A tu per tu

...con Berti 15.01 - “In estate ci sarà un valzer di portieri, se Perin continua così andrà in una grande squadra. E poi occhio a Donnarumma, che potrebbe andare via dal Milan”. Così a TuttoMercatoWeb sul possibile valzer di portieri che si verificherà in estate, l’ex portiere Gianluca Berti, oggi dirigente...

A tu per tu

...con Tedesco 14.01 - “Inter e Napoli devono puntellare il proprio organico, non perché abbiano difficoltà ma per provare a raggiungere gli obiettivi prefissati. Se il Napoli vuole competere per la vittoria del campionato deve aggiungere qualche tassello. Così come l’Inter per arrivare tra le prime quattro”....

A tu per tu

...con Damiani 13.01 - "Per adesso non ci sono stati movimenti significativi. C'è stata qualche uscita, le grandi invece hanno fatto poco: si può far qualcosa per allungare la rosa. L'unico vero acquisto potrebbe essere Verdi al Napoli, con un esborso economico anche importante". Così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Joao Santos 12.01 - Due primati. In serie A e in serie B, sorridono Jorginho e Igor Coronado con Napoli e Palermo. E sorride anche Joao Santos, agente dei due calciatori. “Un risultato frutto del lavoro delle due squadre che puntano a vincere i rispettivi campionati. E il mercato non influenzerà la...

A tu per tu

...con Carli 11.01 - “Gennaio è sempre difficile... per le big e le medio alte di serie A difficilmente arrivano dei colpi”. Così a TuttoMercatoWeb Marcello Carli, ex dg dell’Empoli, fotografa la sessione di mercato in corso. L’Inter però cerca rinforzi... “Ma, ci sono giocatori da Inter in giro?...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.