VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Juve ko in Supercoppa: di chi le colpe?
  Massimiliano Allegri e le sue scelte
  Il mercato di Marotta e Paratici
  I giocatori fuori forma come Higuain
  Nessuna crisi: ad agosto può starci

TMW Mob
A tu per tu

...con Gasparin

"Juve, sei ancora la più forte. Inter, primato che meriti. Samp, Zenga era ok... Montella uno da programma. Io e il futuro, aspetto la proposta..."
28.12.2015 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 19262 volte
© foto di Emiliano Crespi

"Circa due mesi fa mi venne chiesto chi consideravo e quale fosse l'organico più forte della Serie A. In quel momento dissi, nonostante la posizione deficitaria di classifica, che la Juventus era ancora la più forte del campionato". Così a TuttoMercatoWeb l'ex dirigente di - tra le altre - Udinese, Sampdoria e Catania, Sergio Gasparin.

Beh, ha avuto ragione.
"Adesso magari è un po' più facile dirlo, perché dopo sette vittorie il piatto della bilancia comincia a pendere a favore della squadra di Allegri. Siamo al giro di boa, i valori che sta presentando il campionato trovano fedele riscontro all'interno della classifica. L'Inter - al di là della sconfitta contro la Lazio - sul piano dell'organizzazione, della struttura difensiva e l'accortezza tattica ha disputato un girone importante. Va anche detto che in alcune partite i nerazzurri hanno raccolto più di quanto meritassero. Ma se l'Inter è prima, vuol dire che lo merita".

Fatica la Sampdoria.
"Sono un grande estimatore di Montella, ma...".

Ma?
"Lo vedo più come allenatore che inizia un progetto. Un tecnico che subentra ha bisogno di tempo. Montella è un allenatore da programma, l'ideale per lui e il suo staff è partire in estate e quindi andare a costruire dalle fondamenta la squadra secondo le sue idee. Per quanto riguarda Zenga, le cose bisogna viverle dall'interno: l'esonero è frutto, forse, di una scelta che non aveva grandi convinzioni quando è stata fatta perché i risultati non erano così negativi. Il cammino blucerchiato, comunque, era in linea con i valori della squadra".

Come la Samp, delude il Milan.
"Una situazione che perdura da anni. Leggevo un'intervista di Berlusconi che ha detto di aver messo più di 150 milioni, quindi non è solo un insuccesso tecnico ma anche un risultato clamorosamente negativo sotto l'aspetto economico. La realtà Milan va ridisegnata e ripensata in maniera complessiva. Una proprietà che ha alle spalle una proprietà molto forte e uno dei dirigenti che è stato tra i migliori del calcio italiano negli ultimi trent'anni, non è possibile che negli ultimi tre-quattro anni non sia riuscita a regalarsi soddisfazioni sul campo e sul piano dei numeri. Ci sono annate che i conti non tornano, ma coincidono con un risultato sportivo. Il Milan che sta fuori dalle competizioni europee è inaccettabile. Va ripensata la strategia tecnica legata alla squadra e la situazione complessiva dell'aspetto societario".

Colpo di gennaio: su chi punta?
"Qualche giorno fa ero in tribuna la partita della Fiorentina contro la Juventus: in pochi si aspettavano l'exploit di Kalinic. E c'erano tanti dubbi attorno a Sousa, che invece si sta mettendo in grande luce e si vede la sua mano. Il colpo è sempre un risultato post, mai pre. Sicuramente chi ha bisogno di intervenire è il Milan, magari nel settore arretrato dove manca un giocatore di assoluto valore. La Juve ha un organico in linea con prerogative ed ambizioni. Nelle singole società ci sono dirigenti preparati, in grado di individuare le risorse migliori".

E lei direttore, sempre in attesa che arrivi la proposta?
"Esatto. Fortunatamente ho altre situazioni in cui sono impegnato. Quando arriva la proposta mi rimetto a lavorare a capofitto. Altrimenti ho la fortuna di trovare soddisfazioni professionali in altre situazioni".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Jankovic 17.08 - "Avevo delle proposte ma in posti lontani, le ho rifiutate per stare vicino alla mia famiglia a Zurigo. Difficile che vada in Paesi lontani". Così a TuttoMercatoWeb l'ex centrocampista Bosko Jankovic. Serie A: come la vede? "Si è alzato il livello. Sono arrivati giocatori...
Telegram

A tu per tu

...con Boghossian 16.08 - "Il Napoli contro il Nizza? Una bella partita, tra due squadre a cui piace giocare la palla. Il Nizza non ha iniziato bene il campionato, ma durante la stagione Sneijder e Balotelli faranno la differenza". Così a TuttoMercatoWeb l'ex centrocampista del Napoli e oggi allenatore, Alain...

A tu per tu

...con Zavaglia 15.08 - "Il pesante ko della Roma? È la fase di preparazione, bisogna aspettare... è una sconfitta che lascia il tempo che trova. Non mi preoccuperei più di tanto". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Franco Zavaglia. Mercato: che faranno i giallorossi? "La Roma cercherà...

A tu per tu

...con D.Canovi 14.08 - "L'Inter si sta muovendo, mentre il Milan ha quasi completato la campagna acquisti. La Lazio dovrà prendere una decisione su Keita... fino al 16-17 agosto ci sarà una fase di pausa". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Dario Canovi. L'Inter intanto si avvicina a Schick... "Non...

A tu per tu

...con Cornacini 13.08 - "Ci saranno ancora tante cose... mi aspetto che la Juventus si muova concretamente per rinforzarsi". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato di Elenko, Leonardo Cornacini. Kalinic sempre più verso il Milan. "Un grande giocatore, già adattato al calcio italiano". Dunque...

A tu per tu

...con L.Pasqualin 12.08 - "Per differenza mi aspetto movimenti obbligatori da parte della Roma dopo le cessioni eccellenti e dall'Inter che dopo aver indovinato le mosse in difesa è chiamata a rinforzarsi unitamente alla permanenza di Perisic che è un giocatore che sposta gli equilibri". Così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Maccarone 11.08 - Una nuova esperienza, tutta da vivere. Merito di... un caffè. "Ero con Grella, ci siamo ritrovati a bere un caffè e così è nata questa opportunità", dice a TuttoMercatoWeb Massimo Maccarone, che dopo l'addio burrascoso con l'Empoli ha scelto l'Australia. Torniamo indietro di...

A tu per tu

...con Berti 10.08 - "Si è scatenato il Milan, ha fatto il bello e cattivo tempo. Il resto del mercato si infiammerà più avanti, dopo ferragosto". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Gianluca Berti, ex portiere di - tra le altre - Fiorentina e Palermo e oggi direttore della Carrarese. Chi...

A tu per tu

...con Sebastiani 09.08 - "Il mercato? Siamo a posto, faremmo qualcosa soltanto se uscisse qualche pezzo importante". Parla a TuttoMercatoWeb il presidente del Pescara, Daniele Sebastiani. I possibili partenti? "Beh, sicuramente Biraghi, Zampano e Benali hanno richieste ed attenzioni dalla serie...

A tu per tu

...con Di Carlo 08.08 - "La sorpresa in positivo di questo inizio è stata l'Inter, che si sta costruendo una mentalità e i risultati stanno dando forza. Spalletti sta dando ordine tattico e idee di gioco. L'Inter si sta mettendo in mostra, anche se è pur sempre calcio d'agosto". Così a TuttoMercatoWeb Domenico...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.