HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Chi volete come centravanti dell'Italia a Euro2020?
  Ciro Immobile
  Andrea Belotti
  Mario Balotelli

La Giovane Italia
A tu per tu

...con Gerolin

“Inter, basta passi falsi. Io e il futuro, ad ottobre vado all’estero.... volevo Rigoni dell’Atalanta e il Cholito a Palermo. In Sudamerica grandi scoperte. Udinese, fidati di Pozzo. I talenti della A...”
29.08.2018 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 10295 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

“La partenza stentata dell’Inter? È presto per dare giudizi, anche se cinque punti da recuperare sono già un bel po’. I nerazzurri sono stati costruiti per vincere lo Scudetto, non devono nascondersi”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex direttore sportivo di Palermo e Udinese, Manuel Gerolin.

Per i nerazzurri un banco di prova da non sbagliare. Il Bologna.
“Deve andare a Bologna, imporsi e vincere. Va bene il rodaggio e la preparazione. Ma l’Inter domenica dopo domenica deve fare punti e non può nascondersi. Non si può sentire che l’Inter è ancora lontana dalla Juve...”

Roma a corrente alternata contro l’Atalanta. Come l’ha vista?
“Ha avuto una grande reazione, come l’ha avuta anche il Napoli. Però forse c’è stata un po’ di leggerezza. Subire tre gol dall’Atalanta però vuol dire sbagliare l’approccio” .

E lei, direttore, programmi futuri?
“Serie A e B, ma farò anche qualche giro all’estero ad ottobre. Andrò in Sudamerica, è un territorio di grandi talenti: volevo prendere Rigoni dell’Atalanta quando ero al Palermo, così come il Cholito Simeone. Ma Zamparini non ha spinto più di tanto”.

Il Sudamerica è terra di talenti...
“Ci sono i giocatori con più classe. Se prendi un argentino o un uruguaiano è più vicino alla nostra mentalità. Guardate l’Atalanta: Papu Gomez, Palomino, Rigoni. Il talento gli argentini ce l’hanno nel sangue”.

E l’Udinese di Velazquez, come la vede?
“Può fare un campionato importante, ma solo se i calciatori si adatteranno. Quest’anno c’è anche l’allenatore giovane, ma conta molto la proprietà. Pozzo è uno dei manager più forti al mondo. Insegue una linea da tempo e la mantiene con grande equilibrio. Ha sempre ragione lui”.

Talenti della A: su chi punta?
“Meité mi sembra un ottimo giocatore. Mi incuriosisce, lui come Kouame che l’anno scorso era al Cittadella. E Piatek di cui mi parlava da tempo Boniek”.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

...con Marchetti 14.10 - “Dovevamo assorbire il trauma dell’anno scorso. Quella finale contro il Verona ci ha fatto soffrire, non era facile smaltire l’essere arrivati a venti minuti dalla Serie A. In più giocare due partite con il mercato aperto non è stato positivo. Ma ora il Cittadella ha ritrovato i suoi...

A tu per tu

...con Giaretta 13.10 - “L’allenatore ha dato le dimissioni, noi non lo avremmo cambiato. Andiamo avanti con il suo assistente, in futuro potrà essere un buonissimo allenatore. È la soluzione ideale”. Così a TuttoMercatoWeb il ds del Cska Sofia, Cristiano Giaretta. Aveva contattato Cosmi? “No. Mai chiamato...

A tu per tu

...con Dellas 12.10 - “L’allenatore ha deciso di stravolgere la squadra, non si sa come si presenterà. Non ci sono più speranze di andare avanti nella competizione e quindi il Ct vorrà provare delle novità”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex difensore della Roma, Traïanos Dellas sulla nazionale greca, che questa...

A tu per tu

...con Stellone 11.10 - “I cambi in panchina? Ormai siamo abituati, in Italia dopo sei partite se non arrivano i risultati vieni messo sulla graticola. Non è giusto, ma è così. Bisognerebbe dare tempo, soprattutto quando c’è un allenatore nuovo”. Così a TuttoMercatoWeb Roberto Stellone. Il Milan ha esonerato...

A tu per tu

...con Ballardini 10.10 - “Troppe voci e qualche cambio di panchina in A? Ci può stare, se non c’è quella sintonia che va al di là dei risultati, di cambiare dopo sette partite. Non è solo un fatto di risultati, magari si è sbagliato qualcosa e quindi si prova a rimediare. Magari ad inizio anno c’è stata...

A tu per tu

...con Bastianelli 09.10 - “Sono stati trattati argomenti interessanti, partecipare ad un momento di confronto é sempre importante”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Patrick Bastianelli a margine della Palermo Football Conference organizzata da Conference403. Panchine bollenti: il Milan ha esonerato...

A tu per tu

...con Mangia 08.10 - “È stata una giornata di confronto, ho rivisto alcune persone e conosciuto meglio altre”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex allenatore del Craiova a margine del convegno Palermo Football Conference. Giro di panchine tra A e B: guarda con interesse? “Guardo perché bisogna sempre essere...

A tu per tu

...con Donati 07.10 - Giulio Donati in attesa di una nuova collocazione. “Non mi era mai successo, è una sensazione particolare. Ma l’ultima cosa che voglio fare è mollare. Intanto mi alleno, in attesa di novità”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex difensore del Bayer Leverkusen, Giulio Donati. Eppure poteva...

A tu per tu

...con Colantuono 06.10 - “Inter e Juventus? Non c’è una squadra avvantaggiata rispetto all’altra. Prevarrà l’equilibrio, sia Inter che Juve sono forti. I bianconeri hanno qualcosa in più, i nerazzurri però hanno tanto entusiasmo: la partenza è stata importantissima e la partita contro il Barcellona gli ha...

A tu per tu

...con Antonini 05.10 - “Genoa-Milan? Per entrambe la situazione è particolare. Il Genoa è partito benissimo, si pensava ad una stagione di tranquillità. Nelle ultime partite ha perso la bussola”. Così a TuttoMercatoWeb il doppio ex di Genoa e Milan, Luca Antonini. Come la vede stasera? “Sarà una partita...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510