VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Dove giocherà Schick la prossima stagione?
  Resterà alla Sampdoria per il primo vero anno da titolare
  E' pronto per il grande salto: andrà alla Juventus
  All'Inter come prima grande alternativa a Icardi
  Andrà al Milan per il dopo Bacca
  In Premier League

TMW Mob
A tu per tu

...con Gerolin

"Roma, non perdere e impensierisci la Juve. Monchi? Bravo, ma sarà difficile fare meglio di Sabatini. Palermo, che peccato non essere rimasto... Giovanni Simeone un rimpianto. Parma? Sì, se n'era parlato"
17.12.2016 00.00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 9268 volte
© foto di Federico De Luca

La Juventus per dare continuità, la Roma per cercare di insidiare i bianconeri. "Una partita importantissima", dice a TuttoMercatoWeb l'ex giallorosso Manuel Gerolin, l'anno scorso ds del Palermo. "La Juventus è e rimane la squadra di battere, però la Roma s'è ripresa e quest'anno ha ritrovato il centravanti che aveva già in casa. Dzeko oggi è un attaccante di ottimo livello. Forse oggi la Roma è l'unica antagonista della Juve".

Se la Roma riuscisse a vincere potrebbe impensierire la Juve.
"Sì. Davvero. Ma anche in caso di pareggio. Per la Roma l'importante è non perdere. Non dimentichiamo che la Juve a febbraio dovrà affrontare la Champions League, che porta via energie. Vincere per la Roma sarebbe un'impresa fantastica".

Monchi verso la poltrona di ds della Roma: come lo vede?
"Ha dimostrato di essere bravissimo. Ma fare il direttore alla Roma è molto difficile, non è come farlo a Siviglia. La Roma aveva un grandissimo direttore sportivo come Sabatini, che però s'è scontrato con il dover far quadrare i conti. Walter ha fatto degli errori, magari puntando su tanti giovani. Ma meglio puntare sui giovani piuttosto che su gente già andata. Sostituire Sabatini non sarà facile. Chi va alla Roma ha l'obbligo di vincere".

Che mercato sarà quello di gennaio?
"Da due-tre anni prendiamo gli scarti dei campionati inglese e spagnolo. Le squadre vanno organizzate prima di gennaio. Una grande squadra sarà già prima che deve muoversi. Gennaio è fatto per chi ha sbagliato o deve rimediare. Mi aspetto protagoniste le squadre in difficoltà, per esempio il Palermo che è ultimo in classifica e deve risalire. Tre devono retrocedere, le quattro squadre in lotta per la salvezza devono rinforzarsi e sbagliare poco. Salvarsi vuol dire restare in Serie A e questo è basilare, fondamentale".

E lei invece?
"A me è rimasto un rammarico".

Cioè?
"Non essere rimasto al Palermo. Nove cambi di allenatore, ma alla fine ci siamo salvati. Se non dai continuità agli allenatori e ai direttori sportivi diventa difficile. Non è più il Palermo di dieci anni fa che comprava giocatori fortissimi e spendeva, però bisogna avere un certo equilibrio. Sono andati via Dybala e Belotti e ci siamo salvati lo stesso. A parte gli ultimi due-tre mesi abbiamo fatto un campionato dignitoso. Quando fai un campionato con molti giovani ci vuole anche un po' di pazienza. Sono stato un anno, ma ho amato e apprezzato la Sicilia: sembrerà strano, ma essere a Palermo mi riempiva d'orgoglio, mi sentivo bene. M'è dispiaciuto non aver dato continuità. Avrei potuto fare cose interessanti. E oggi vedo in tv giocatori che potevano essere del Palermo, c'ero arrivato prima".

Per esempio?
"Beh, Giovanni Simeone. Un anno e mezzo fa. Ma anche Calleri, seppure adesso non stia facendo benissimo. Erano state intavolate alcune trattative. Anche Defrel sarebbe potuto essere nostro. L'anno scorso non è stato fallimentare. Bisognava dare un po' di continuità, con me ma anche con gli allenatori".

Poteva andare a Parma.
"Se n'era parlato. Ma il Parma voleva un profilo che conosceva più la categoria".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
..con Galli 27.04 - "Il campionato? Ci sono stati due tronconi: quelli che puntano a vincere e qualcosa ancora è aperto, mentre altre hanno avuto poco da chiedere e alcune non hanno neanche partecipato come il Pescara. A livello di retrocessone è stato tutto definito. Meno male che il Crotone ha dato...
Telegram

A tu per tu

...con Martorelli 26.04 - Un nuovo corso per la Roma. Da Walter Sabatini, con l'Interregno Massara, a Monchi. "Non conosco le direttive di Monchi, è la prima volta che viene a lavorare in Italia. La Roma però, con tutto il rispetto, non è il Siviglia", dice a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Giocondo...

A tu per tu

...con Pagni 25.04 - Rinati, a caccia dell'impresa. La Ternana ci crede e ha voglia di rincorrere la salvezza. "Positività al massimo, entusiasmo ma anche consapevolezza dei nostri mezzi. Silenzio e avanti tutta...", dice a TuttoMercatoWeb il ds delle Fere, Danilo Pagni. Liverani il segreto della...

A tu per tu

...con Leone 24.04 - "Vogliamo giocarci tutte le nostre possibilità fino in fondo. Le vittorie dell'Empoli hanno guastato tutti i piani, però finché la matematica non ci condanna è giusto provarci". Il Pescara prova a cullare ancora qualche speranza per la salvezza. Difficile, ma finché i numeri lo consentono...

A tu per tu

...con Antonini 23.04 - "Sorteggio fortunato per la Juventus? Io mi preoccuperei del Monaco, l'ho visto nelle ultime partite e ci sono ragazzi giovani che vogliono emergere. Sia Atletico che Real erano da evitare, è stato un sorteggio fortunato ma che nasconde tante insidie". Così a TuttoMercatoWeb Luca...

A tu per tu

...con Frey 22.04 - La partita delle emozioni. Da una parte il primo amore, dall'altra un amore sbocciato piano piano. Inter-Fiorentina, la partita di Sebastien Frey. "Quando giocavo nella Fiorentina era sempre considerata una grande partita, a livello di qualità l'Inter era superiore. Tutte le volte...

A tu per tu

...con Di Somma 21.04 - Un ritiro per riordinare le idee. E per tornare a sorridere. "Siamo tranquilli, l'aria è serena. Qualche risultato sta venendo meno, ma siamo stati penalizzati dai risultati perché le prestazioni sono buone. Poi anche alcune decisioni arbitrali non ci hanno aiutato", dice il dg del...

A tu per tu

...con Joao Santos 20.04 - "Se in Milan e Inter sono entrati grandi capitali allora è giusto aspettarsi un grande mercato, molto caldo. Pensando però che Juve e Napoli hanno già una struttura pronta e non dovranno spendere chissà quanto". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Joao Santos in vista della...

A tu per tu

...con Sannino 19.04 - "La Juve ha dimostrato di non avere rivali in campionato, mentre per quanto riguarda la Champions il 3-0 è un bel bottino ma il Barça in casa è pericoloso". Così a TuttoMercatoWeb Giuseppe Sannino fa le carte alla sfida di Champions League in scena stasera. Passerà la Juve? "Io...

A tu per tu

...con Canovi 18.04 - "Il Milan? Finisce un'era". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Dario Canovi a proposito del passaggio di consegne avvenuto in casa Milan. Da Silvio Berlusconi a Yanghong Li. "Il ricordo personale con il Milan di Berlusconi risale a quando abbiamo firmato il contratto per...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.