HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Rinnovo Icardi: cosa farà il capitano dell'Inter?
  Resterà all'Inter senza rinnovo
  Rinnoverà il contratto in scadenza nel 2021
  Non rinnoverà e lascerà l'Inter in estate

La Giovane Italia
A tu per tu

...con Imborgia

“Palermo, La Gumina il tuo Ciro Immobile. Che equilibrio stasera! Inter, Nainggolan sarebbe grande colpo... bastano due innesti. Juve protagonista”
16.06.2018 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 7854 volte

“Frosinone-Palermo la vedo meglio rispetto a quando dovevo ancora vedere i rosanero contro il Venezia. La partita di mercoledì ha reso il Palermo più equilibrato e aggressivo, fermo restando che La Gumina per caratteristiche deve giocare più da solo che con altri”. Cosi a TuttoMercatoWeb in vista della finale dei playoff di Serie B di questa sera tra Frosinone e Palermo, l’operatore di mercato Antonio Imborgia.

La rivelazione del Palermo si chiama Antonino La Gumina.
“Lo avevo visto alle finali Scudetto in Emilia due anni fa. Da subito mi aveva lasciato delle tracce importanti. Ho avuto Immobile a Grosseto e La Gumina lo ricorda. Per me non è una sorpresa, ma una conferma. E credo che all’interno del Palermo sapessero di avere un calciatore importante”.

Ha visto Palermo-Venezia insieme ai grandi ex rosanero Majo, Trapani, Vullo e Pepe. Che aria ha respirato?
“Sensazioni che non provavo da tanto tempo. Mi sono ritrovato nelle vesti di tifoso. Pensavo di non provare più quelle sensazioni. Dopo la partita il nostro commento è stato lo stadio come l’abbiamo visto noi la sera contro il Frosinone è fantastico. Meraviglioso. Diverso da tanti altri. Perché è diverso il modo di approcciarsi del tifoso palermitano, è quasi infantile. Innamorato. Talmente tanto che arriva quasi alla cecità. Conta solo quella maglia, poi non importa chi ci sia dentro”.

Stasera come la vede?
“Vedo molto equilibrio. Mi sembrano due squadre dello stesso livello. Non credo che il Frosinone sia superiore e viceversa. La squadra di Longo ha diversi infortunati, ma anche il vantaggio della classifica. Oggi vedo una situazione in equilibrio, come spesso capita deciderà il Dio del pallone. Sarà un match equilibrato, un po’ come all’andata”.

Mercato: l’operatività del Palermo cambierebbe in base alla categoria.
“Non cambierà sotto il profilo dell’approccio, ma il Palermo deve cambiare tanto sia in caso di A che di B: i calciatori non sono ben assortiti come caratteristiche. Il mercato rosanero cambierà per la categoria ma non nella modalità”.

Intanto le voci sul ritorno di Foschi in rosanero sono insistenti.
“Ho girato pagina. Il mercato dei ds mi interessa solo in relazione alle trattative. La persona di punta del Palermo è sempre Maurizio Zamparini. Certo, Foschi e Valoti sono diversi: Rino è un profilo di una persona navigata che ha un grande rapporto con il Presidente. Ma oggi non esiste un direttore che possa determinare”.

Mercato: che si aspetta da questa finestra estiva?
“Che tante cose che sto leggendo vadano in porto. In alcune trattative si crea sempre un momento di tensione. Nainggolan all’Inter è una cosa più che possibile. Così come Politano. L’Inter nonostante l’intervento della UEFA farà un mercato importante. Ho qualche timore sulla Roma perché la vicenda dello stadio può aver lasciato qualche perplessità: il progetto giallorosso per il 50% fa leva sulla costruzione dello stadio”.

Possibile protagonista la Juventus.
“Farà un mercato abbastanza importante. Sarà un anno dove inizierà il cambiamento. Cambieranno alcuni giocatori, il tempo passa per tutti. Ci vorranno degli interventi in fase difensiva. Per Barzagli e Chiellini la carta d’identità è quella che è. Ci vorrà un rinnovamento”.

E il Milan?
“Al Milan ci vuole la sfera di cristallo. Il mercato dello scorso anno è stato invasivo. Avevo detto che ci voleva tempo affinché i giocatori si adattassero alle pressioni del Milan. Il prossimo anno tanti giocatori faranno meglio della passata stagione. E il Milan farà i giusti interventi”.

Marotta ha spento le voci su Icardi. Si aspetta grandi colpi?
“Credo che Icardi e Higuaín rimarranno dove sono. Ritengo che Nainggolan sia un colpo, perché conosco troppo bene il giocatore: è orgoglioso, particolare. Pensava di rimanere alla Roma tutta la vita, magari ci rimane. Ma se dovesse andare all’Inter i nerazzurri potrebbero svoltare. Non vedo l’Inter molto lontana dal vertice, deve solo indovinare un paio di calciatori”.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

...con Angella 22.01 - Un gol che sa di ciliegina sulla torta ad un momento positivo dopo qualche problema. Gabriele Angella ha timbrato il cartellino regalando la vittoria allo Charleroi. “Ho fatto il gol vittoria. È ancora più bello dopo un anno tribolato a Udine. Allo Charleroi mi si è aperto un mondo,...

A tu per tu

...con Angelozzi 21.01 - “Fino a fine anno non cediamo nessuno. Poi a fine stagione tireremo le somme”. Così a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo dello Spezia, Guido Angelozzi blinda i calciatori della sua squadra. Ricci al centro del mercato. Blindato anche lui? “È richiesto, ma rimarrà. Lui come...

A tu per tu

...con D’Anna 20.01 - “Higuain al Chelsea e Piatek al Milan? Sono due giocatori di altissimo livello. Personalmente avrei preferito tenere Higuain per quello che ha dimostrato. Piatek ha avuto un exploit incredibile ma è ancora da verificare perché al Milan pressioni e obiettivi sono diversi”. Così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Bonato 19.01 - “L’Inter ha avuto un inizio difficile, poi ha trovato la quadratura. Il terzo posto è abbastanza consolidato, rimane l’amarezza dell’eliminazione dalla Champions”. Cosi a TuttoMercatoWeb l’ex direttore generale del Sassuolo, Nereo Bonato. Per il Sassuolo una partenza importante,...

A tu per tu

...con Caravello 18.01 - “Higuain ormai vicino al Chelsea? Dopo sei mesi è una storia che non finirebbe bene lo stesso perché il rendimento non è stato positivo. Da quando Higuain è andato via da Napoli, il feeling con Sarri è rimasto intatto. È un’operazione che conviene a tutti: alla Juve, al Milan che...

A tu per tu

...con Ujkani 17.01 - Voglia di tornare protagonista. Samir Ujkani scalpita, in attesa di ritrovare la scena tra i pali. “Non sono contento, perché non sto giocando. E la situazione della squadra è negativa. Abbiamo bisogno di un miracolo per salvarci. A livello individuale non sta andando bene, ero arrivato...

A tu per tu

...con Amelia 16.01 - Supercoppa negli Emirati Arabi, a Gedda. In campo oggi Milan e Juventus. “Il fatto che all’estero il nostro calcio abbia ancora un appeal importante e ci siano nazioni interessate ad ospitare una finale tra due club blasonati della Serie A è positivo. Ma non si deve mai dimenticare...

A tu per tu

...con Nani 15.01 - “Ho visto giocare il Chelsea, si percepisce chiaramente come il mister abbia l’esigenza di avere un calciatore che sappia attaccare la profondità e faccia un po’ il suo gioco. Deduco che non sia soddisfatto delle opzioni attualmente a disposizione visto che gioca Hazard attaccante”....

A tu per tu

...con D’Amico 14.01 - “Chi non ha bisogno si muove per giugno, gli altri invece cercano di rinforzarsi per raggiungere gli obiettivi di riferimento”. Così a TuttoMercatoWeb l’agente Andrea D’Amico fotografa la sessione di calciomercato in corso. Tutti a lavoro per la prossima stagione. L’Inter prova...

A tu per tu

...con Gasparin 13.01 - “Gabbiadini è un giocatore di assolute qualità che ha espresso meno di quanto le sue capacità tecniche gli consentano. Per contenuti tecnici è un calciatore di altissimo livello, che non è mai riuscito ad esprimersi del tutto. Mi auguro che con Giampaolo riesca a trovare la maturazione...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510