VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Mercato stellare per il Milan: i rossoneri sono da Scudetto?
  Sì, a patto che arrivi un grande attaccante
  No, la Juventus resta sempre più forte
  No, ha davanti comunque sempre Roma e Napoli
  Sì, già così è da Scudetto

TMW Mob
A tu per tu

...con Imborgia

"Inter, tempo a De Boer e ti porta in zona Champions. Samp, Giampaolo professore di calcio. Palermo senza progetto, De Zerbi scelta coraggiosa...Reja l'ideale. Parma, il mercato per essere competitivo"
30.10.2016 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 8863 volte
© foto di Pietro Parinello

Panchine bollenti. Dall'Inter alla Sampdoria passando per il Palermo. Giornata di campionato che può regalare colpi di scena. "L'Inter è una società solida, ricca. Può permettersi investimenti non fruibili nell'immediato come per esempio Gabigol che comunque è un grande acquisto. In una situazione così è anche normale che questa proprietà - che dà l'impressione di essere presente - possa pensare di cambiare allenatore. Del resto il cambio sembrava nell'aria prima della partita contro il Torino, poi è bastata una vittoria per non cambiare allenatore", dice a TuttoMercatoWeb l'ex dirigente di - tra le altre - Salernitana e Parma, Antonio Imborgia, oggi consulente di mercato di alcune società.

De Boer traballa, Leonardo aspetta e scalpita...
"De Boer in questi anni ha dimostrato di essere un ottimo allenatore. La squadra è stata confezionata per un altro allenatore, non per lui e quindi è giusto che gli venga dato più tempo. O si sono resi conto che De Boer non è all'altezza, ma non mi sembra sia così, oppure non vogliono avere pazienza. Ma le proprietà straniere dovrebbero capire che il nostro calcio non è semplice: De Boer è un allenatore nuovo con idee nuove, l'Inter è all'altezza di Napoli e Roma ma non si può pretendere che un tecnico con una cultura del lavoro diversa cambi tutti subito senza inculcare certe situazioni. Sono convinto che De Boer se gli verrà dato tempo confezionerà il pacco regalo".

Cosa intende per pacco regalo?
"La rosa dell'Inter è superiore a quella del Milan. Per la qualità della rosa può ambire alle posizioni per la Champions League".

Intanto stasera potrebbe rischiare anche Giampaolo...
"Giampaolo insieme ad Allegri e Sarri è un professore di calcio. Giampaolo come lavoro di campo è uno dei migliori allenatori del calcio italiano. Metterlo in discussione è follia. Lo ritengo bravissimo. Mentre all'Inter da quello che si legge aspettano di prendere Leonardo appena cade De Boer - e non sono d'accordo perché questa è confusione - alla Samp non mi sembra che ci sia la necessità di fare alcun cambiamento: sono mancati i risultati, non la prestazioni".

Non solo Inter e Samp: a Palermo - e non è una novità - trema De Zerbi.
"De Zerbi lo conosco poco, ha allenato troppo poco per essere giudicato. Quello del Palermo è stato un cambio forzato perché Ballardini aveva deciso di andare via. Aver affidato la panchina a De Zerbi mi è sembrata una scelta coraggiosa, anche perché la squadra è modesta. Un allenatore esperto prova ad adattarsi ai giocatori che ha, De Zerbi non lo fa. Ma quando cambi un tecnico e ne prendi un altro devi sapere cosa fa. De Zerbi magari diventerà bravo, ma nel Palermo in questo momento ci vuole altro".

Per esempio?
"Reja. Lo ritengo un buon allenatore, ha una lunga carriera alle spalle e la sua esperienza potrebbe essere utile in una situazione particolare. Anche se, oggi, mettere in discussione il lavoro di De Zerbi dopo un mese e mezzo non sarebbe logico. Semmai è discutibile averlo preso sapendo il tipo di gioco che mette in pratica. Il Palermo ha scelto giovani e calciatori futuribili. Posavec è un buon portiere, Nestorovski è un buon attaccante, Sallai non è male. Ma ci vuole altro. Il Palermo è passato da Sorrentino e Gilardino a Posavec e Nestorovski".

Serie A: le rivelazioni di quest'anno?
"Torino e Genoa. Il Torino ha un progetto, guardate Belotti che l'anno scorso lo criticavano tutti perché segnava poco. Ora è un grande protagonista. Questo significa avere una linea, un progetto. Ecco, potremmo dire che i granata, così come la Sampdoria anche se con un po' di confusione e l'Inter hanno un progetto; il Palermo no perché non programma con logica".

Con quanto interesse segue il Parma?
"Con grande affetto, perché è una città straordinaria per fare calcio".

Ci si aspettava di più...
"Sta facendo un campionato in linea con quella che è la squadra. Il Parma poteva essere costruito meglio, oggi non mi sembra attrezzato per vincere sicuramente il campionato: è forte come altre cinque-sei squadre e oggi se non arrivi primo con la bagarre che c'è ai playoff rischi di fare fatica. Questo Parma vale più o meno la Reggiana e tante altre squadre ma sicuramente i dirigenti gialloblù a gennaio faranno interventi per rendere più competitiva la squadra".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Carli 21.07 - "Mi sembra un mercato più vivace degli altri anni, quando si muovono le grandi e così. Ma non è finita: si muoveranno ancora Juve, Milan e Inter". Così a TuttoMercatoWeb Marcello Carli, ex dg dell'Empoli, analizza la sessione di calciomercato. Tante cessioni per la Fiorentina. "Intanto...
Telegram

A tu per tu

...con Iachini 20.07 - "Il Milan sta facendo grandi acquisti, non si pensava alla vigilia del mercato che i rossoneri con una proprietà appena arrivata facessero un mercato così roboante. Poi le difficoltà, però, saranno rappresentate dall'assemblare una squadra". Così a TuttoMercatoWeb Beppe Iachini analizza...

A tu per tu

...con D'Amico 19.07 - Marco Borriello e il Cagliari, avanti insieme. "Il rinnovo testimonia che Marco è un grande professionista, ha fatto una grande stagione e ora vuole conquistare il sogno di andare ai Mondiali. I numeri dell'anno scorso dicono che ha tutto per ripetersi e mettere in difficoltà Ventura...

A tu per tu

...con Materazzi 18.07 - "Si sta muovendo molto il Milan, bisognerà aspettare anche il risultato dell'inserimento di tanti giocatori nuovi: servirà tempo, ma sta venendo fuori un ottimo organico. Almeno sulla carta". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Matteo Materazzi. Bonucci-Milan, come...

A tu per tu

...con Gallo 17.07 - Un addio per la Juventus. Leonardo Bonucci da pochi giorni è passato al Milan, tra clamore e stupore. "Questa notizia che ho seguito seppure da lontano la considero molto esasperata come avvenimento. Ciò perché pur il giocatore avendo dato il suo contributo importante alla causa bianconera...

A tu per tu

...con Foschi 16.07 - "Bonucci al Milan? Non era un simbolo della Juventus, è diventato un giocatore importante per la squadra e anche per la Nazionale. Tutte caratteristiche importanti, ma non era una bandiera bianconera". Così a TuttoMercatoWeb l'ex ds di - tra le altre - Verona e Palermo, Rino Foschi,...

A tu per tu

...con Moggi 15.07 - Leonardo Bonucci dalla Juventus al Milan. "Un bell'acquisto per il Milan. È il miglior difensore in Italia in questo momento", dice a TuttoMercatoWeb l'ex dg bianconero Luciano Moggi. "L'addio alla Juve? Evidentemente qualcosa è successo tra lui e l'allenatore, non lo so. Ma io non...

A tu per tu

...con Giammarioli 14.07 - "Vogliamo fare un mercato di integrazione al gruppo storico". Così a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo della Cremonese, Stefano Giammarioli. Direttore, arriverà Gilardino? "Di idee ce ne sono tante. Gilardino è un nome di prestigio, una delle idee che abbiamo. Stiamo...

A tu per tu

...con Rubinho 13.07 - "Al Genoa sono stato bene, perché sono tornato a casa. Ho rivissuto il tempo passato e rivisto degli amici. Calcisticamente invece è stata una stagione complicata, difficile". Così a TuttoMercatoWeb l'ex portiere del Genoa, Fernando Rubinho, dal 1 luglio svincolato. Per voi...

A tu per tu

...con Caliendo 12.07 - "Si è mosso il Milan, ma era stato fermo prima. Montella ha dato un input non da poco: è un ragazzo intelligente, calmo, ma quando parla punge". Così a TuttoMercatoWeb il presidente del Modena e storico agente, Antonio Caliendo. Al Milan ha tenuto banco il caso Donnarumma....
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.