HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi è la favorita per la Champions 2018/2019?
  Barcellona
  Juventus
  Manchester United
  Liverpool
  Manchester City
  Ajax
  Porto
  Tottenham

La Giovane Italia
A tu per tu

...con Legrottaglie

“Inter rinata, ma il Milan sta bene: complimenti a Gattuso. Roma, fai l’impresa al Camp Nou. Cagliari? Non esistono colpe, solo risultati. Chievo, devi rifondare”
04.04.2018 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 8273 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

“L’Inter sembra rigenerata, il morale sarà alto. Mentre il Milan al di là della sconfitta contro la Juve sta bene. Quindi vedo una partita aperta, anche se psicologicamente l’Inter sta un po’ meglio”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex difensore di - tra le altre - Juventus e Milan, Nicola Legrottaglie.

Gattuso ha vinto lo scetticismo. Il Milan ripartirà da lui anche il prossimo anno.
“I giudizi si danno sempre dopo. Mai prima. Era sbagliato pensare negativamente di Rino, che ha dimostrato di poterci stare alla grande. Tutti parlano bene di lui e questo significa che ha fatto un buon lavoro. Il raggiungimento della Champions League ad inizio campionato era il minimo obiettivo. Poi ci sono state delle difficoltà dovute ad una squadra nuova. Ora il Milan sta mettendo le basi per il prossimo anno”.

La Juve ha perso pesantemente contro il Real Madrid. E la Roma, stasera, contro il Barça?
“Comunque la Roma ne uscirà a testa alta. È una squadra organizzata, farà la sua bella figura. Normale dire che il Barcellona sia favorito, ma il calcio è bello perché ci sono anche delle imprese. Da italiano spero nell’impresa, bisognerà imbrigliare le giocate singole dei calciatori del Barça. Di Francesco avrà una strategia chiara e decisa”.

E lei dopo l’esonero di Rastelli a Cagliari?
“Guardo sempre partite, studio. Mi piace determinare, pensare. L’importante è prepararsi, perché le occasioni capitano sempre. Studio. Guardo tutti i campionati. Guardo i calciatori, le soluzioni, i cambiamenti, le strategie. Ho un’idea chiara e precisa, quando troverò qualcuno che mi consenta di mettere in pratica i miei pensieri cercherò di dimostrare”.

Comunque visti gli ultimi risultati del Cagliari, non era tutta colpa sua e di Rastelli...
“Nel calcio non ci sono colpe, ma risultati. Il calcio è fatto di situazioni. Nessuno ha la bacchetta magica e la scienza precisa per vincere non esiste. Non c’è una regola ben precisa, l’unica è il successo che puoi avere nella vita. L’integrità morale però ti porterà ad ottenere risultati a lungo termine”.

Delude anche il suo ex Chievo.
“Negli ultimi anni si è salvato bene. Ma si sapeva che prima o poi sarebbe arrivato il momento di rifondare. Ci stava che quest’anno potesse soffrire e lottare per la retrocessione. Quando alcuni calciatori arriveranno ad una certa età bisogna rifondare. È normale, fisiologico. E il Chievo si prepara a rifondare. Mi aspettavo le difficoltà che sta incontrando”.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

...con Tavano 24.03 - “La Roma del prossimo anno? Dipenderà dalla posizione di classifica, la società saprà dare continuità al progetto”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Diego Tavano. Il ds della Roma che verrà: la coppia Massara-Totti pista possibile? “Sicuramente Massara ha un profilo...

A tu per tu

...con Meluso 23.03 - “Per avanzare bisogna vincere o pareggiare, che non è semplice. L’Ascoli viene da una serie positiva di risultati. Da qui alla fine le partite sono tutte importanti. Ci servono pazienza e forza interiore perché ora i punti pesano di più”. Così a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo...

A tu per tu

...con De Biasi 22.03 - “La Juve gioca un campionato a parte, mentre il Napoli si sta confermando per il secondo posto anche se ha fatto meno punti rispetto allo scorso anno. Ma è normale”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex allenatore della Nazionale Albanese, Gianni De Biasi. A mercato chiuso il Napoli ha...

A tu per tu

...con Ferrari 21.03 - “Con il vantaggio cronico della Juventus la Serie A ha perso interesse. L’unica cosa divertente è la lotta per terzo e quarto posto, tra quelle in lizza non c’è una squadra con regolarità. E diventa interessante anche la lotta salvezza”. Così a TuttoMercatoWeb l’agente Fabrizio Ferrari. A...

A tu per tu

...con Nappi 20.03 - “Per il Napoli è ancora una stagione molto positiva dopo quelle con Sarri , consolidare la qualificazione in Champion’s ancora fortifica l’azienda e le strategie danno risultati . Sarebbe il massimo vincere l’Europa League”. Così a TuttoMercatoWeb Diego Nappi, agente - tra gli altri...

A tu per tu

...con Sorrentino 19.03 - “Quando parti con l’idea di ricevere una penalizzazione di quindici punti e poi passi comunque a -3 non è facile. Abbiamo cambiato tre allenatori in pochi mesi, il Chievo solitamente li cambia in cinque anni... però finché c’è, la speranza è l’ultima a morire”. Così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Moriero 18.03 - “Sulla Roma il discorso parte da lontano, Di Francesco ha avuto una squadra molto giovane: ha valorizzato Zaniolo, ci sono stati alti e bassi. Ranieri però porta serenità e tranquillità, conosce l’ambiente”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex centrocampista giallorosso, Francesco Moriero. Da...

A tu per tu

...con Antonini 17.03 - “Il Milan arriva in una condizione psicologica migliore perché se guardiamo i risultati ottenuti nelle ultime partite il trend è positivo. Mentre l’Inter sta vivendo un brutto momento. Ma il derby è una partita a se e non c’entra niente la parte psicologica o altre situazioni”. Così...

A tu per tu

...con Berti 16.03 - “I portieri migliori? Fin qui Donnarumma mi è piaciuto molto, è cresciuto tanto. Oltre lui ci sono tanti altri profili come Sirigu, Audero e Cragno”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex portiere di - tra le altre - Fiorentina e Palermo, Gianluca Berti. A proposito di Sirigu. Stasera c’è...

A tu per tu

...con Lupo 15.03 - Continua il caso Icardi all’Inter. “Come in tutte le situazioni in cui c’è una rottura è evidente che non si possa imputare la responsabilità a una sola delle parti. Ora però è il momento di ripartire per trovare la via del dialogo: l’Inter ha bisogno di Icardi e lo dimostrano i numeri...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510