VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Dove giocherà Schick la prossima stagione?
  Resterà alla Sampdoria per il primo vero anno da titolare
  E' pronto per il grande salto: andrà alla Juventus
  All'Inter come prima grande alternativa a Icardi
  Andrà al Milan per il dopo Bacca
  In Premier League

TMW Mob
A tu per tu

...con Malesani

"Voglio tornare, mi manca il campo. Meglio il calcio estero, in Italia poche novità. Atalanta sia esempio. Palermo e Sassuolo? In rosanero due settimane e tre punti, neroverdi troppo legati a Di Francesco. Verona, che sofferenza: Pecchia lavori"
09.04.2017 00.00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 8248 volte
© foto di Federico Gaetano

"Sto seguendo molto dal punto di vista televisivo un po' tutto, sono sempre molto aggiornato". Non si ferma e studia, in attesa della chiamata giusta. "Il tappeto verde mi manca, la voglia di tornare c'è", ammette Alberto Malesani, che torna a parlare e lo fa in esclusiva per TuttoMercatoWeb.

Cosa fa adesso, mister?
"Guardo calcio internazionale, in Italia quest'anno il campionato non mi soddisfa, molto meglio l'anno scorso".

Però c'è una sorpresa: l'Atalanta...
"Per i punti che ha fatto si, è una sorpresa. Ma non per il progetto. Quest'anno dal punto di vista dei risultati è la vera sorpresa: bel gioco e grandi soddisfazioni, questa è la prova che quando si lavora bene con costanza, credendoci, riesci ad ottenere grandi risultati".

Buoni risultati li ha ottenuti anche lei in passato.
"In realtà credo di aver fatto buoni risultati all'inizio con il Chievo oppure la salvezza con il Bologna. E poi anche in altre piazze".

Poi due scelte sbagliate: Palermo e Sassuolo.
"A Palermo ho fatto due settimane di lavoro e tre punti e sono stato esonerato. A Sassuolo sono andato nel periodo in cui la società aveva capito che bisognava puntare su giocatori di esperienza e quattro settimane non sono mica sufficienti ad amalgamare un gruppo. Abbiamo anche affrontato partite difficili, non abbiamo mai vinto ma probabilmente l'ambiente era molto legato a Di Francesco, che è un ragazzo bravo e preparato. Il lavoro comunque era stato fatto bene. Purtroppo quando si perde si va a casa"

Lei è uno che di vittorie in Europa se ne intende. Come si affronta il Barcellona?
"Un conto è il campionato e un conto sono le partite di coppa. Bisogna preparare al massimo ogni minimo particolare e arrivare al dentro e fuori con la testa. Più giocatori di caratura hai è meglio è. La Juve può competere con il Barcellona. E poi in bianconero c'è Allegri".

Allegri che è stato, qualche volta, criticato...
"Adoro Allegri, le critiche non hanno senso. Non avrà la maniacalità di Sarri ma è uno che sa interpretare bene la gara. Nella partita singola è uno che fa la differenza".

Al Barça Luis Enrique, che in Italia, alla Roma, non è stato capito.
"Ha l'esperienza del grande calciatore e il vantaggio della conoscenza dell'ambiente. In Italia se non sai ambientarti rischi di non essere capito".

Un po come accaduto a De Boer...
"Si, ma il discorso è diverso. Luis Enrique è meglio di De Boer".

Sta seguendo il Verona? Ci si aspettava di più...
"È la squadra del cuore. L'unico buco della mia vita professionale: la retrocessione con la squadra della mia città, poi sono rimasto anche l'anno dopo, abbiamo ricominciato un altro percorso. Quando vedo il Verona soffro sempre".

C'è sempre tempo per riscrivere la storia. Se la richiamassero?
"Lasciamo che Pecchia lavori tranquillo e che il Verona vinca. Speriamo rimetta in sesto la squadra, che ha grandi potenzialità".

La rivedremo presto, mister?
"La voglia di ripartire c'è sempre. Il tappeto verde mi manca".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Giuffredi 29.04 - "È stato un campionato dai risultati previsti fin dal principio con la vittoria della Juventus. Poi ci sono state le varie lotte per le zone alte, Roma e Napoli per la Champions e poi l'Atalanta e non solo per l'Europa League. Mentre in chiave retrocessione, tutto previsto tranne...
Telegram

A tu per tu

...con Caniggia 28.04 - "Manco dall'Italia da un po', ogni volta che vengo mi sento come a casa. Tornerò presto...". Così a TuttoMercatoWeb Claudio Paul Caniggia, ex attaccante di - tra le altre - Atalanta e Roma. Sta seguendo il campionato? Che spettacolo la sua ex Atalanta... "Si, davvero....

A tu per tu

..con Galli 27.04 - "Il campionato? Ci sono stati due tronconi: quelli che puntano a vincere e qualcosa ancora è aperto, mentre altre hanno avuto poco da chiedere e alcune non hanno neanche partecipato come il Pescara. A livello di retrocessone è stato tutto definito. Meno male che il Crotone ha dato...

A tu per tu

...con Martorelli 26.04 - Un nuovo corso per la Roma. Da Walter Sabatini, con l'Interregno Massara, a Monchi. "Non conosco le direttive di Monchi, è la prima volta che viene a lavorare in Italia. La Roma però, con tutto il rispetto, non è il Siviglia", dice a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Giocondo...

A tu per tu

...con Pagni 25.04 - Rinati, a caccia dell'impresa. La Ternana ci crede e ha voglia di rincorrere la salvezza. "Positività al massimo, entusiasmo ma anche consapevolezza dei nostri mezzi. Silenzio e avanti tutta...", dice a TuttoMercatoWeb il ds delle Fere, Danilo Pagni. Liverani il segreto della...

A tu per tu

...con Leone 24.04 - "Vogliamo giocarci tutte le nostre possibilità fino in fondo. Le vittorie dell'Empoli hanno guastato tutti i piani, però finché la matematica non ci condanna è giusto provarci". Il Pescara prova a cullare ancora qualche speranza per la salvezza. Difficile, ma finché i numeri lo consentono...

A tu per tu

...con Antonini 23.04 - "Sorteggio fortunato per la Juventus? Io mi preoccuperei del Monaco, l'ho visto nelle ultime partite e ci sono ragazzi giovani che vogliono emergere. Sia Atletico che Real erano da evitare, è stato un sorteggio fortunato ma che nasconde tante insidie". Così a TuttoMercatoWeb Luca...

A tu per tu

...con Frey 22.04 - La partita delle emozioni. Da una parte il primo amore, dall'altra un amore sbocciato piano piano. Inter-Fiorentina, la partita di Sebastien Frey. "Quando giocavo nella Fiorentina era sempre considerata una grande partita, a livello di qualità l'Inter era superiore. Tutte le volte...

A tu per tu

...con Di Somma 21.04 - Un ritiro per riordinare le idee. E per tornare a sorridere. "Siamo tranquilli, l'aria è serena. Qualche risultato sta venendo meno, ma siamo stati penalizzati dai risultati perché le prestazioni sono buone. Poi anche alcune decisioni arbitrali non ci hanno aiutato", dice il dg del...

A tu per tu

...con Joao Santos 20.04 - "Se in Milan e Inter sono entrati grandi capitali allora è giusto aspettarsi un grande mercato, molto caldo. Pensando però che Juve e Napoli hanno già una struttura pronta e non dovranno spendere chissà quanto". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Joao Santos in vista della...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.