HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi tra le italiane passerà il girone di Champions League?
  Tutte
  Juventus, Inter e Roma
  Juventus, Inter e Napoli
  Juventus, Napoli e Roma
  Inter, Napoli e Roma
  Juventus e Roma
  Juventus e Inter
  Juventus e Napoli
  Inter e Roma
  Inter e Napoli
  Roma e Napoli
  Solo la Juventus
  Solo la Roma
  Solo l'Inter
  Solo il Napoli
  Nessuna

La Giovane Italia
A tu per tu

...con Moggi

“2017 disastroso, il calcio italiano riparta dalle regole. Milan, con Gattuso più entusiasmo. Juve, nessun caso Dybala: esclusione colpa dei centrocampisti. Troppi stranieri, così no”
30.12.2017 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 14062 volte
© foto di Simone Calabrese

“È stato un 2017 disastroso, basti pensare all’eliminazione dal Mondiale. Che poi ci siano squadre che tengono alta l’immagine del calcio non c’è dubbio. Però purtroppo nella nostra serie A ci sono troppi stranieri, che danno fastidio alla Nazionale”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex dg della Juventus, Luciano Moggi fotografa il 2017 del calcio italiano.

E per la Juve, che anno è stato?
“Nella Juve ci giocano molti italiani e già questo è un vantaggio. Poi ci sono anche giocatori che possono rappresentare il futuro della Nazionale, da Rugani a Bernardeschi. Quando vedi che ci sono squadre con undici giocatori stranieri che alcuni potrebbero stare al paese loro qualche domanda te la fai... ci vorrebbe una regola per limitare il loro impiego. Per la Juventus comunque il 2017 è stato più che positivo, anche ora è la candidata per vincere lo Scudetto”.

Juve un po’ più vulnerabile rispetto agli altri anni?
“Lo era prima. Con l’ingresso di Matuidi e del terzo centrocampista non subisce gol, vuol dire che ha trovato la quadra giusta”.

E il Napoli?
“Gioca meglio di tutti, ma con i soliti undici. Se ne manca uno diventa un problema. È una bella squadra”.

Il Milan di Gattuso arranca...
“La vittoria nel derby è stata una bella soddisfazione, vedremo come andranno con Gattuso, che ha cominciato da poco a fare l’allenatore e non si può dire che non sia bravo. Il Milan prima dell’arrivo di Gattuso era una squadra senza nervo, ora ha cominciato a far capire di che pasta è fatto. Poi che manchi il gioco è un altro discorso”.

Che mercato si aspetta?
“Il Milan è condizionato economicamente, magari farà qualcosa l’Inter che ha una rosa ristretta. La Juve invece ha due squadre, si permette di tenere fuori Dybala, Douglas Costa, Rugani....”.

Alla Juve potrebbe scoppiare il caso Dybala?
“Ha un modo di giocare diverso, l’allenatore ha visto che la squadra prendeva troppi gol e ha capito che mancava il Marchisio della situazione e quindi doveva fare delle scelte mettendo dentro Matuidi. Oggi la Juve gioca in contropiede: Higuain unica punta e poi centrocampo e difesa. La Juventus parte con un finto 4-3-3 e finisce con un 6-3-1: non dà spettacolo, fa fare possesso palla in orizzontale e poi colpisce in contropiede. Questo va bene in Italia, ma non all’estero”.

Quindi non si aspetta la cessione?
“No. È più probabile che parta un altro centrocampista. Dybala è un giocatore importantissimo. La Juve può farne a meno, ma è un lusso”.

Il 2018 sarà l’anno dell’allenatore della Nazionale...
“Credo che più che puntare sull’allenatore bisognerebbe avere giovani su cui lavorare. Non si possono vedere undici stranieri in una squadra sola...così non emerge il calcio italiano. L’Udinese è una fucina di talenti ma sono tutti stranieri. Per avere una Nazionale forte occorre partire dalle regole”.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

...con Bentancur 22.09 - “Gaston ha bisogno di fermarsi, da circa tre settimane”. In esclusiva a TuttoMercatoWeb parla Pablo Bentancur, agente dell’attaccante della Sampdoria Gaston Ramirez. L’uruguaiano ma non solo, tanti spunti di discussione con l’operatore di mercato peruviano. Da Ramirez a Nico Lopez,...

A tu per tu

...con Marroccu 21.09 - “L’esonero di Suazo è stata una scelta sofferta. Su David abbiamo ragionato per tanto tempo, pensavamo fosse l’uomo giusto e anche un allenatore di prospettiva: questo ultimi concetti ovviamente non cambiano dopo l’esonero”. Così a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo del Brescia,...

A tu per tu

...con Ammarí 20.09 - Svincolato ma con tanta voglia di tornare protagonista. Najib Ammari scalpita, in attesa di rientrare in Italia dalla porta principale. “Mi alleno con una squadra in Francia e con un preparatore personale. In attesa di farmi trovare pronto”, dice il centrocampista ex Spezia e Latina...

A tu per tu

...con Giaretta 19.09 - “Ho fiducia nell’Inter, ma mi aspettavo più continuità dal Napoli che deve ancora oliare i meccanismi: c’è comunque il rischio che la Juve non abbia rivali”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex ds di Ascoli e Udinese, Cristiano Giaretta. E il Milan di Gattuso? “Leonardo e Maldini hanno...

A tu per tu

...con Gustavo Gomez 18.09 - “Sono contento, al Palmeiras c’è una struttura incredibile. Sto giocando bene, ho continuità. Mi sono ambientato subito”. Così a TuttoMercatoWeb il difensore del Palmeiras, ex Milan, Gustavo Gomez. La sua situazione di mercato al Milan non è stata facile... “È stata una situazione...

A tu per tu

...con Signorelli 17.09 - “Eravamo abbastanza ottimisti sul campionato a diciannove squadre. Il torneo chiaramente è più difficile perché ci sono meno squadre, ma dal canto nostro proveremo a dare battaglia”. Così a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo del Livorno, Elio Signorelli. Stasera la sfida al...

A tu per tu

...con Carbone 16.09 - “Io e Zenga andremo in giro, in questo periodo, a vedere un po’ di partite. Abbiamo visto l’Inter contro il Parma, martedì saremo ancora a San Siro a vedere la partita contro il Tottenham. Per ora ci aggiorniamo, guardiamo e cerchiamo di rubare segreti interessanti a chi ha la fortuna...

A tu per tu

...con Lucchesi 15.09 - “Un ridimensionamento e quindi una revisione del format del campionato di Serie B mi vede favorevole. Le squadre professionistiche sono troppe. Però il modo con cui è avvenuto questo cambiamento è stato forte. Forse, se questi cambiamenti fossero arrivati con una tempistica più programmata,...

A tu per tu

...con Angeloni 14.09 - Udinese, Inter, Sunderland, Fiorentina e Atalanta. Sono alcune delle esperienze che hanno plasmato il curriculum professionale di Valentino Angeloni, che in estate ha lasciato un contratto importante con l’Atalanta per accettare una nuova sfida. Il Venezia dell’ambizioso Joe Tacopina,...

A tu per tu

...con Galli 13.09 - “La Serie B? Ci sono delle regole e devono essere rispettate. Hanno fatto qualcosa di non regolare, già non esiste che la Federazione faccia pagare una fideiussione. A gennaio molti presidenti che si dicono contenti per la B a diciannove se ne pentiranno...”. Così a TuttoMercatoWeb...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy