VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Italia Anno Zero: chi come ct per il dopo Ventura?
  Luigi Di Biagio
  Antonio Conte
  Carlo Ancelotti
  Roberto Mancini
  Fabio Grosso
  Luciano Spalletti
  Massimiliano Allegri
  Fabio Cannavaro

TMW Mob
A tu per tu

...con Perinetti

"Tavecchio ok, leghe compatte. Conte ct si può con ruolo più ampio, ecco le difficoltà. Roma concorrente della Juve per il campionato, Destro o Ljajic? Meglio cedere il secondo. Sorrentino, quando fu bocciato dalla Juve..."
13.08.2014 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 20891 volte
© foto di Federico De Luca

Carlo Tavecchio nuovo presidente della FIGC. E ora Antonio Conte, forse, nuovo allenatore della Nazionale. "Tutte le Leghe sono state abbastanza compatte nell'appoggiare Tavecchio, eletto legittimamente dalla maggioranza", dice a TuttoMercatoWeb Giorgio Perinetti, ex direttore dell'area tecnica del Palermo.

Tavecchio l'uomo giusto?
"È da trent'anni in Federazione, ha dato lustro alla Nazionale Dilettanti e adesso dovrà confermare la fiducia con un lavoro che si preannuncia molto difficile. Importante che non si sia ricorso al commissariamento che avrebbe fatto deprezzare il sistema"

Le dichiarazioni di Tavecchio però non hanno aiutato ad accogliere serenamente la nomina...
"C'è stato qualche passaggio infelice, che però era un esempio sbagliato per esprimere un concetto che comunque era giusto: cioè dare più spazio ai nostri giovani piuttosto che a stranieri mediocri".

E ora può arrivare Antonio Conte sulla panchina dell'Italia...
"Inizialmente mi sembrava contrario ad accettare la Nazionale. Quando si è approfondito su concetti che avevo espresso prima, cioè rivoluzionare la figura del ct dandogli poteri relativi a tutte le squadre nazionali, dall'Under 15 alla Nazionale A con un impegno a tutto campo, non solo per qualche domenica. Questo ruolo Conte potrebbe svolgerlo tranquillamente: prima magari non prendeva in considerazione questa soluzione, ma con un ruolo con più competenze potrebbe essere interessato. Rimangono due scogli: il timore di non essere supportato in un lavoro così profondo che richiederebbe collaborazione per portare avanti il progetto e ovviamente la questione economica tra la possibilità della Federazione e i l'aspetto economico. Bisogna trovare la giusta quadratura".

Intanto ultime settimane di mercato. Cosa si aspetta?
"Tutti aspettano i famosi giorni dopo Ferragosto per piazzare gli ultimi colpi: è tradizione aspettare le soluzioni più favorevoli. Non è più una tradizione solo italiana, guardate il Manchester United di Van Gaal che non ha ancora fatto colpi importanti. Mi aspetto che il mercato si vivacizzi da qui alla fine".

Da chi si attende movimenti?
"Il Milan deve completare, la Juve vuole fare qualcosa, la Fiorentina è legata alla vicenda Cuadrado. Tutto è legato a determinate cessioni eccellenti. Da Vidal a Benatia fino a Cuadrado: se ceduti possono dare vita a colpi importanti. Lo stesso Milan rimane alla finestra per Cerci. Dopo Ferragosto ci sarà un bel movimento"

Intanto Sorrentino può lasciare Palermo, destinazione Juventus.
"Stare alla Juventus non è mai un ruolo di secondo piano. Per lui sarebbe una rivalsa perché fu allontanato dal settore giovanile bianconero ai tempi della Primavera. Non potrebbe rifiutare. Poi il Palermo ha fiducia in Ujkani, lo vedo un affare possibile. Giocare è sempre più importante che non giocare, ma essere il secondo di Buffon sarebbe molto importante. Chiudere nella Juventus può essere intrigante. Io però preferirei essere sempre titolare...".

Quando era alla Juventus Sorrentino fu bocciato da Ceravolo, oggi ds del Palermo. In quel periodo arrivò anche lei in bianconero.
"Ero appena arrivato, la lista della Primavera mi era stata consegnata e non potevo intervenire".

Il suo ex Palermo ha chiuso quattro operazioni, ma il mercato non sembra soddisfacente...
"C'è anche l'esigenza di completare la squadra con un difensore. Credo che Iachini avesse in mente anche più ricambi, ma pare si sia orientato sulla conferma di giocatori dell'anno scorso".

Intanto da Lores a Di Gennaro, fino a Bacinovic e Aronica, sono rimasti tutti. Al momento il Palermo fatica in uscita.
"La mia teoria è sempre la stessa: prima gli arrivi, poi le uscite. Il modo migliore per vendere giocatori è comprarne altri. È più rischioso, ma anche più produttivo".

Scudetto per la Roma: possibile?
"È la squadra più vicina a giocarsela contro la Juventus, ma deve risolvere il problema Benatia e ci sono tante situazioni come per esempio Destro e Benatia".

La Roma deve scegliere, Via Ljajic o Destro. Perinetti chi sceglie?
"È più difficile trovare una punta che un esterno. L'offerta del Wolfsburg mi sembra importante, non so se Destro sia così pronto ad accettarla. Anche se andare in Bundesliga potrebbe essere il trampolino per poi approdare in Premier. Se guardiamo la media segna più di Immobile".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Battistini 21.11 - “Credo che sia stata una vergogna non aver assistito alle dimissioni immediate di Tavecchio e Ventura. Davvero, una cosa vergognosa. Tavecchio non si è presentato davanti agli organi di informazione dopo la partita, è scappato... E Ventura poi si sentiva in colpa soltanto per il risultato...

A tu per tu

...con Marchetti 20.11 - “Abbiamo tanta voglia di riscatto. Veniamo da una partita non positiva, dobbiamo mettere in campo le qualità di questi anni: grinta, cattiveria e tensione”. Parla così a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo del Cittadella, Stefano Marchetti in vista della partita di questa sera contro...

A tu per tu

...con Martorelli 19.11 - “Il flop Italia? Le cose non avvengono per caso. È un malessere che ci portiamo dietro dal 2010, non si è mai voluto che la situazione cambiasse. Ci sono tanti aspetti da migliorare nel nostro sistema calcio, ma nessuno ha voglia di applicarsi questo senso”. Così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Antonini 18.11 - Verso Napoli-Milan. Gli azzurri per continuare la marcia verso lo Scudetto, i rossoneri per cercare di risalire la china. “Sulla carta il Napoli è favorito”, dice a TuttoMercatoWeb l’ex difensore rossonero Luca Antonini. “Per convinzione, gioco, tutto, il Napoli parte in vantaggio....

A tu per tu

...con Accardi 17.11 - “Che l’Italia fosse a rischio di non qualificarsi al Mondiale era una certezza”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Belle Accardi. Sul banco degli imputati l’ex ct, Ventura. “Il problema è uno: oggi tutti crocifiggono Ventura, ma è stata sbagliata la scelta di avergli...

A tu per tu

...con Di Somma 16.11 - “È stato un fallimento totale da parte di tutti. Da parte della squadra, dell’allenatore, di tutti. Forse il rapporto tra il gruppo e il tecnico non era dei migliori, probabilmente non è mai decollato”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex ds del Benevento, Salvatore Di Somma. Ventura alla...

A tu per tu

...con Moggi 15.11 - Un flop annunciato. L'Italia saluta mestamente anzitempo il Mondiale. “Mi è dispiaciuto vedere la faccia di Ventura in conferenza e le lacrime dei giocatori", dice a TuttoMercatoWeb l'ex dg della Juventus, Luciano Moggi. L'epilogo era scritto. "Si. E per questo trovo ingeneroso...

A tu per tu

...con Tavano 14.11 - L’Italia non va al Mondiale. Il doppio confronto con la Svezia non ha dato i frutti sperati. Niente Russia. “Incredibile”, commenta a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Diego Tavano. “Dispiace troppo, siamo una nazione - prosegue Tavano - con una potenzialità enorme ma che non...

A tu per tu

...con Stellone 13.11 - “La serie B?!È un campionato più concentrato rispetto agli altri anni. Potrebbero esserci due sorprese come Cremonese e Venezia ma è già successo che altre squadre neopromosse abbiamo fatto bene subito”. Così a TuttoMercatoWeb Roberto Stellone fa le carte al campionato di serie B....

A tu per tu

...con Colantuono 12.11 - “La sorpresa? La Lazio, ma non più di tanto. Sulla scia di quanto fatto l’anno scorso comunque mi aspettavo una squadra del genere. Chi costruisce la squadra - Tare e Lotito - difficilmente sbaglia. Guardate cosa hanno fatto i biancocelesti l’anno scorso...”. Parla così a TuttoMercatoWeb...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.