VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Caso Donnarumma: come finirà?
  Dirà addio al Milan per il Real Madrid
  Rinnoverà separandosi da Raiola
  Rinnoverà restando con Raiola
  Dirà addio al Milan per la Juventus
  Dirà addio al Milan con altra destinazione

TMW Mob
A tu per tu

...con Perinetti

"Roma-Lazio, il calendario si è divertito. Zeman, dai biancocelesti ai giallorossi: la mia intuizione... Belotti via da Palermo? Rosa improntati su Vazquez, Andrea avrà mercato. Io a Cagliari? Chi lavora in Sardegna è un uomo fortunato"
25.05.2015 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 36435 volte
© foto di Federico De Luca

Roma-Lazio, in palio il secondo posto. Appuntamento a questo pomeriggio, ore 18.00. In campo per la seconda posizione. E poi, un derby è sempre un derby. "Il calendario si è divertito", dice a TuttoMercatoWeb l'ex ds della Roma, Giorgio Perinetti.

Le premesse per una grande partita ci sono tutte.
"Sarà una grande partita, che premia la rincorsa della Lazio, al momento svantaggiata di un punto. Ma la Roma ha avuto una grande partenza, probabilmente ha perso sicurezza dopo una sconfitta che ha suscitato tante polemiche, poi ci sono stati tanti infortuni. Ci sono i presupposti per una grande partita. La Lazio ha fatto vedere di essere una realtà conclamata del nostro calcio".

Un pronostico?
"Il derby non accetta mai pronostici, soprattutto a Roma".

Lei da dirigente della Roma ebbe coraggio. Zeman, dalla Lazio ai giallorossi. Mica facile...
"Un parto difficile. Ero il ds della Roma, con Roberto Pruzzo collaboratore tecnico: con lui eravamo d'accordo che dopo l'annata con Carlos Bianchi bisognasse riportare a Roma la cultura del lavoro. Pensammo a Zeman, che era stato esonerato dalla Lazio. Sensi non la prese bene, le sue sfuriate tutte le volte che nominavo Zeman erano particolarmente violente. Poi ho trovato una forte alleata: la Signora Maria, la moglie del Presidente. E in una notte strappammo il sì per arrivare a Zeman, un'intuizione felice perché l'avvento del boemo ha portato il miglior piazzamento di Sensi in quel periodo, l'esplosione definitiva di Totti e la Nazionale per Tommasi, Di Biagio e Di Francesco. Anche Ventura a Bari sembrava un rischio, poi ha ottenuto il record di punti".

A proposito di allenatori: Pioli, alla Lazio, è la vera rivelazione.
"Lo aveva anche considerato Sabatini per la Roma. Io lo avrei voluto a Siena, ma poi preferì il Palermo dove non iniziò l'anno. È una persona preparata, seria. Il lavoro dell'allenatore si vede il campo, la sua Lazio ha dei connotati ben precisi".

Intanto il Palermo ha messo in vendita Belotti.
"Una scelta probabilmente indirizzata ad improntare il Palermo che verrà su Vazquez. E probabilmente i partner ideali di Vazquez sono sudamericani. Penso che Zamparini punti su calciatori di altra scuola che possano valorizzare Vazquez e così Belotti andrà sul mercato. Ma Belotti credo sia uno degli Under 21 più importanti della generazione calcistica, avrà un mercato importante".

E lei direttore, pronto a ricominciare? Può andare al Cagliari?
"La mia speranza è che finalmente possa dedicarmi al calcio, dopo un anno con tante problematiche. Mi auguro che qualcuno voglia puntare sull'esperienza, considerandola un'opportunità e non un fattore ingombrante. Il Cagliari è retrocesso inopinatamente in una stagione con tante contraddizioni, la Sardegna è una grande terra, Cagliari rappresenta una regione, lo spirito di una terra. Chi lavora per il Cagliari è una persona fortunata".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Martorelli 26.06 - "Ho visto un Milan molto attivo, l'unica società che si è mossa in maniera importante. Mi aspetto tanto dall'Inter, che è abbastanza ferma sul mercato e credo farà tante operazioni. Servirà capire cosa farà la Juventus, soltanto il Milan ha fatto qualcosa di diverso e importante....
Telegram

A tu per tu

...con Gasparin 25.06 - Gigio Donnarumma e il Milan, trattativa in corso per il rinnovo. "Sono dalla parte del Milan, anche se ci sono delle situazioni delicate e difficili. Il potere contrattuale del calciatore è molto forte, poi c'è Mino Raiola che è un ostacolo di quelli difficili da scalare. Gigio Donnarumma...

A tu per tu

...con Salvatori 24.06 - "Sarà un mercato in cui si metteranno tutte in competizione per contrastare la corazzata Juventus, Roma e Napoli saranno competitive. Chi ha più da lavorare sono le milanesi". Così a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo Fabrizio Salvatori, ex tra le altre di Trapani, Bologna e Torino....

A tu per tu

...con Tami 23.06 - Un'eredità pesante - quella di Tramezzani - e il mercato che si accende. Il Lugano riparte da Pier Tami. "La squadra ha smesso da poco, la pausa è stata breve. Stiamo lavorando per completare la rosa, il tempo stringe e quindi dobbiamo fare in fretta", dice il nuovo allenatore della...

A tu per tu

...con Sannino 22.06 - "Donnarumma e il mancato rinnovo con il Milan?Un ragazzo cresciuto nel Milan, di diciotto anni, non doveva neanche pensarci. Doveva restare e basta. Ma nessuno crede più al cuore e alla maglia, avendo un agente importante come Raiola è normale che lo stesso procuratore faccia gli...

A tu per tu

...con Novellino 21.06 - "La società si sta muovendo bene, ma siamo ancora sulle verifiche. Sicuramente c'è la volontà di fare bene". Così a TuttoMercatoWeb l'allenatore dell'Avellino, Walter Novellino. Obiettivi per il prossimo anno? "Vogliamo soffrire meno dell'anno scorso. Poi strada facendo...

A tu per tu

...con Capozucca 20.06 - "Fin qui è stato protagonista il Milan, in maniera inaspettata. Mirabelli si è ben districato. Il problema Donnarumma fa passare in secondo piano tutto quello che è stato fatto, ma se valutiamo tutto il Milan ha fatto un ottimo mercato". Così a TuttoMercatoWeb l'ex ds del Cagliari,...

A tu per tu

...con Colomba 19.06 - "Donnarumma e il caso scoppiato al Milan? Secondo me l'errore è stato commesso in passato: quando si ha un legno grezzo non bisogna arrivare all'ultimo. Si sa benissimo come vanno le cose al giorno d'oggi, le bandiere non esistono più. La festa di Totti è la prova che la gente ha...

A tu per tu

...con Antonini 18.06 - Tiene banco il caso Donnarumma. "Io avrei firmato in bianco, il mio approccio è diverso. Il mio procuratore avrebbe potuto dirmi qualunque cosa, ma io avrei firmato. Stiamo parlando del Milan", dice a TuttoMercatoWeb l'ex difensore rossonero Luca Antonini. Critiche e tanto...

A tu per tu

...con Marino 17.06 - Caso Donnarumma al Milan. Nessuna voglia di rinnovare, un futuro tutto da scrivere. "Me l'aspettavo, il proprietario del cartellino è Donnarumma mica il Milan: quando arrivi ad un anno della scadenza, che poi sono sei mesi perché a gennaio puoi firmare per un'altra squadra, sei praticamente...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.