VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi vincerà la Champions League 2017/2018?
  Real Madrid
  Barcellona
  Bayern Monaco
  Manchester United
  Manchester City
  Juventus
  Chelsea
  PSG
  Atletico Madrid
  Roma
  Napoli
  Monaco
  Liverpool
  Borussia Dortmund
  Altro

TMW Mob
A tu per tu

...con Petkovic

"Inter e Milan, recuperate terreno. Shaqiri in uscita? Non capisco. Kasami pronto per la Fiorentina, ma resti all'Olympiakos. Palermo, perché non rinnovi Morganella? Zeman a Lugano lotterà per non retrocedere"
31.07.2015 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 52984 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

"Tante squadre stanno facendo calciomercato, chi non è stato competitivo l'anno scorso ha recuperato terreno. Penso alle milanesi su tutte". Parla così a TuttoMercatoWeb il ct della Nazionale Svizzera, Vladimir Petkovic.

L'Inter intanto ha messo in uscita Shaqiri.
"Cerco di leggere tra le righe, ma non riesco a capire tutto quello che succede. Shaqiri quando è arrivato era l'idolo, le opinioni erano positive. Ora non so perché l'Inter voglia venderlo... non riesco a capire".

Mercato: a chi, fin adesso, l'oscar?
"Da anni la Juventus sta facendo cose importanti. Ma s'è ripreso il Milan, come l'Inter: hanno costruito due rose importanti, competitive. Ora vediamo cosa fanno Fiorentina e Napoli".

La Fiorentina pensa a Pajtim Kasami dell'Olympiakos, pronto per il ritorno in Italia?
"Per essere pronto è pronto. Ma sarebbe un peccato cambiare di nuovo squadra, ha trovato continuità e giocato in Champions League. Però una squadra come la Fiorentina non sarebbe male".

Il Napoli vuol vendere Inler.
"Un ricambio generazionale. Ma in certi momenti è normale. Inler ha ancora un anno di contratto con il Napoli, per me è importante che giochi. Spero che tutti i ragazzi che sono importanti per la Nazionale trovino spazio e continuità".

A Palermo aria di rinnovo per Morganella, che per ora è senza contratto.
"Per lui è più importante recuperare bene. Oggi è un giocatore libero, ho letto che qualche società lo vuole. Per lui è fondamentale rientrare a giocare, strano che il Palermo non gli abbia rinnovato ancora il contratto. Di solito non si lascia un calciatore importante a scadenza".

E lei, nessuna nostalgia dell'Italia?
"Sto bene così, ma l'Italia mi manca. Sono infortunato su tutto ciò che riguarda l'Italia".

E il Lugano di Zeman, merita attenzione?
"Lugano è a due passi dall'Italia... può essere interessante vedere il calcio svizzero. La rosa non è ancora al completo, nelle prime due partite hanno avuto diverse occasioni. Ci vuole un po' di tempo, penso che il Lugano dovrà lottare per non retrocedere. Poi magari a gennaio arriveranno altri rinforzi, per essere più competitivi".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Mondonico 23.09 - Il Torino all’esame Juventus. Per molti La Partita. E di partite speciali ne ha giocate tante anche Emiliano Mondonico, in campo e fuori. Il Mondo sarà presente ad un evento organizzato dall’agenzia FTA nei prossimi giorni, intanto osserva calcio. Come sempre. “La Juventus è la squadra...
Telegram

A tu per tu

...con Ba 22.09 - Un passato da centrocampista, un futuro a dettare le linee guida in panchina. Ibrahim Ba, ex calciatore del Milan in diversi periodi dell’era rossonera ora fa l’allenatore. “All’inizio non ci pensavo, però provate a chiedere ai miei ex compagni quanti pensavano di fare gli allenatori”,...

A tu per tu

...con Bergodi 21.09 - “Inter e Milan si sono rinforzate. l rossoneri hanno cambiato tanto, la squadra deve amalgamarsi e poi ci sarà da divertirsi”. Così a TuttoMercatoWeb Cristiano Bergodi fa le carte al campionato di serie A. La previsione: chi vincerà il campionato? “Sarà un campionato molto...

A tu per tu

...con Durante 20.09 - "Non vedo nessun miglioramento di qualità nel gioco del campionato italiano. Ci sono tre-quattro squadre superiori alle altre, poi una fascia media più forte e a seguire un'altra parte che equivale alle squadre di una serie B. Il campionato italiano è sceso di livello. E non sono...

A tu per tu

...con Carli 19.09 - "Il campionato di B sta rispettando le gerarchie. Le squadre migliori sono quattro: Frosinone, Palermo, Empoli e Perugia. Poi strada facendo il torneo prenderà una sua identità". Così a TuttoMercatoWeb l'ex dg dell'Empoli, Marcello Carli. L'Empoli oggi va di scena a Parma. "Bella...

A tu per tu

...con Palermo 18.09 - "Bene in campionato e male in Europa? I problemi della Juventus li conosciamo: la difesa. Ogni campionato ha la sua storia, la Juve resta sempre una delle più forti d'Europa, in Italia è la migliore. Ma sicuramente si è indebolita". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Paolo...

A tu per tu

...con Martina 17.09 - "Una partita tosta. Importante. Genoa e Lazio sono forti, il Grifone gioca in casa e quindi è in vantaggio. Ma occhio, la Lazio sta attraversando un momento felice. Anche se aver giocato in settimana può essere un'insidia". Cosi a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Silvano Martina,...

A tu per tu

...con Petkovic 16.09 - "Giocare in Champions non è semplice, basta trovare la giornata negativa e succede quello che è successo a Napoli e Juventus. E poi il Barça ha dato una risposta normale...". Cosi a TuttoMercatoWeb il ct della Nazionale Svizzera, Vladimir Petkovic. Juve ridimensionata? "La...

A tu per tu

...con Iachini 15.09 - "La debacle delle italiane in Champions? Quando vai a giocare a questi livelli in Europa non è mai facile. Ci può stare di fare un po di fatica. Esperienza e personalità possono fare la differenza. Per la Juve non è andata benissimo, ma è una storia che ha sempre dimostrato di poter...

A tu per tu

...con Moggi 14.09 - "La debacle della Juventus contro il Barcellona? Primo tempo bene, secondo non certamente positivo. Il problema di fondo è che nel Barcellona c'è Messi... ho seguito attentamente la partita e ho visto un Messi che fino al 40' non saltava neppure un birillo. Poi si è acceso e quindi...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.