VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Caso Donnarumma: come finirà?
  Dirà addio al Milan per il Real Madrid
  Rinnoverà separandosi da Raiola
  Rinnoverà restando con Raiola
  Dirà addio al Milan per la Juventus
  Dirà addio al Milan con altra destinazione

TMW Mob
A tu per tu

...con Prandelli

"Napoli e Juve in Champions ok. Azzurri antagonisti per il campionato, bene la Roma con Spalletti. Sorpreso che nessuna italiana abbia preso Vazquez. Fiorentina intrigante, Paulo Sousa sarà protagonista. Io, la Lazio e l'Atalanta: la verità..."
16.09.2016 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 16301 volte
© foto di Federico De Luca

"A parte i primi quindici minuti, il Napoli ha dettato i ritmi in partita e a differenza dell'anno scorso c'è più coinvolgimento da parte degli esterni offensivi: la squadra mi sembra compatta, può fare bene anche in Champions League". A TuttoMercatoWeb parla Cesare Prandelli, che analizza le partite di Champions League delle italiane: il Napoli contro la Dinamo Kiev e la Juventus contro il Siviglia. "Il Napoli è la dimostrazione di una società che vuole guardare al futuro e regalare un programma tecnico-sportivo ben preciso".

S'è giocata anche Juventus-Siviglia.
"Tutti guardano la Juve con prospettive altissime, come se ad ogni azione dovrebbe fare gol. Il Siviglia non ha mai tirato in porta. Bisogna anche valutare con razionalità determinate cose e situazioni, se vogliamo trovare un piccolo difetto forse eravamo abituati alla qualità di alcuni giocatori in mezzo al campo. Ma le scelte di Allegri sono sempre dettate da equilibrio e razionalità".

Vazquez contro Dybala. Il Mudo poteva restare in Italia...
"La cessione di Vazquez al Siviglia per me è stata una sorpresa. Assurdo che le nostre grandi squadre se lo siano fatto scappare, ha un ruolo particolare, è un trequartista particolare e nelle big italiane avrebbe dato una qualità importante".

Chi l'antagonista della Juve in campionato?
"Ancora il Napoli. Anche se la Roma con Spalletti può recuperare la distanza. Luciano è garanzia di affidabilità dal punto di vista tecnico e gestionale".

E la Fiorentina?
"Mi intriga sempre molto. I tifosi hanno nella mente il girone d'andata dell'anno scorso, forse a gennaio si poteva fare qualcosa di meglio completare la stagione. Quest'anno la situazione è più complicata, Paulo Sousa deve essere bravo a intuire situazioni nuove: è una squadra che sa giocare bene in un certo modo ma non ha quel guizzo per poter fare qualcosa. Quest'anno il protagonista sarà Paulo Sousa".

Intanto in Serie B c'è chi si ispira ai suoi modi di fare: Christian Brocchi al Brescia.
"Non mi sono meravigliato delle sue parole, i miei giudizi su di lui sono sempre stati positivi. Ha qualità interiori importanti, per fare l'allenatore devi avere equilibrio e lui facendo la scelta di andare a Brescia s'è messo in discussione. Gli auguro di fare bene".

La serie B quest'anno ha poche certezze. L'Hellas Verona in prima linea, poi?
"Ho una simpatia particolare per l'Hellas, sono stato due anni a Verona e c'è un pubblico meraviglioso: con l'aiuto della curva la squadra potrà fare un grande campionato. Simpatizzo per il Brescia perché sono bresciano e per Christian. E poi c'è il Cesena di Foschi, che sta sempre accanto all'allenatore".

E lei mister?
"Mi guardo intorno, cerco di essere pronto per un'eventuale chiamata".

Stava andando alla Lazio...
"Farò chiarezza al momento opportuno. Ho grande rispetto per i tifosi che sono stati eccezionali in quel periodo e per Inzaghi. Non voglio, con una battuta, rovinare un determinato movimento".

Il suo nome era stato accostato anche all'Atalanta.
"Ha parlato in maniera ufficiale Sartori dicendo che era una fantasia giornalistica. Sarebbe stato un sogno per tutti. Per me l'Atalanta è una cosa molto seria, vorrei andarci con i piedi di piombo".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Martorelli 26.06 - "Ho visto un Milan molto attivo, l'unica società che si è mossa in maniera importante. Mi aspetto tanto dall'Inter, che è abbastanza ferma sul mercato e credo farà tante operazioni. Servirà capire cosa farà la Juventus, soltanto il Milan ha fatto qualcosa di diverso e importante....
Telegram

A tu per tu

...con Gasparin 25.06 - Gigio Donnarumma e il Milan, trattativa in corso per il rinnovo. "Sono dalla parte del Milan, anche se ci sono delle situazioni delicate e difficili. Il potere contrattuale del calciatore è molto forte, poi c'è Mino Raiola che è un ostacolo di quelli difficili da scalare. Gigio Donnarumma...

A tu per tu

...con Salvatori 24.06 - "Sarà un mercato in cui si metteranno tutte in competizione per contrastare la corazzata Juventus, Roma e Napoli saranno competitive. Chi ha più da lavorare sono le milanesi". Così a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo Fabrizio Salvatori, ex tra le altre di Trapani, Bologna e Torino....

A tu per tu

...con Tami 23.06 - Un'eredità pesante - quella di Tramezzani - e il mercato che si accende. Il Lugano riparte da Pier Tami. "La squadra ha smesso da poco, la pausa è stata breve. Stiamo lavorando per completare la rosa, il tempo stringe e quindi dobbiamo fare in fretta", dice il nuovo allenatore della...

A tu per tu

...con Sannino 22.06 - "Donnarumma e il mancato rinnovo con il Milan?Un ragazzo cresciuto nel Milan, di diciotto anni, non doveva neanche pensarci. Doveva restare e basta. Ma nessuno crede più al cuore e alla maglia, avendo un agente importante come Raiola è normale che lo stesso procuratore faccia gli...

A tu per tu

...con Novellino 21.06 - "La società si sta muovendo bene, ma siamo ancora sulle verifiche. Sicuramente c'è la volontà di fare bene". Così a TuttoMercatoWeb l'allenatore dell'Avellino, Walter Novellino. Obiettivi per il prossimo anno? "Vogliamo soffrire meno dell'anno scorso. Poi strada facendo...

A tu per tu

...con Capozucca 20.06 - "Fin qui è stato protagonista il Milan, in maniera inaspettata. Mirabelli si è ben districato. Il problema Donnarumma fa passare in secondo piano tutto quello che è stato fatto, ma se valutiamo tutto il Milan ha fatto un ottimo mercato". Così a TuttoMercatoWeb l'ex ds del Cagliari,...

A tu per tu

...con Colomba 19.06 - "Donnarumma e il caso scoppiato al Milan? Secondo me l'errore è stato commesso in passato: quando si ha un legno grezzo non bisogna arrivare all'ultimo. Si sa benissimo come vanno le cose al giorno d'oggi, le bandiere non esistono più. La festa di Totti è la prova che la gente ha...

A tu per tu

...con Antonini 18.06 - Tiene banco il caso Donnarumma. "Io avrei firmato in bianco, il mio approccio è diverso. Il mio procuratore avrebbe potuto dirmi qualunque cosa, ma io avrei firmato. Stiamo parlando del Milan", dice a TuttoMercatoWeb l'ex difensore rossonero Luca Antonini. Critiche e tanto...

A tu per tu

...con Marino 17.06 - Caso Donnarumma al Milan. Nessuna voglia di rinnovare, un futuro tutto da scrivere. "Me l'aspettavo, il proprietario del cartellino è Donnarumma mica il Milan: quando arrivi ad un anno della scadenza, che poi sono sei mesi perché a gennaio puoi firmare per un'altra squadra, sei praticamente...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.