VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Musacchio, Kessiè, Ricardo Rodriguez e André Silva. Quale nuovo acquisto del Milan vi piace di più?
  Mateo Musacchio
  Franck Yannick Kessié
  Ricardo Rodriguez
  André Silva

TMW Mob
A tu per tu

...con Sannino

"Carpi e Frosinone, sognare si può. Catania, volevo darti di più. Pronto a ripartire, ma ora non posso scegliere. Destro..."
14.06.2015 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 35304 volte
© foto di Federico De Luca

"Carpi e Frosinone in serie A sono la dimostrazione che tutti hanno la possibilità di sognare". Così a TuttoMercatoWeb Giuseppe Sannino, ex allenatore di - tra le altre - Watford e Catania.

Entrambe in A non se le aspettava nessuno.
"Queste due realtà attraverso il lavoro sul campo sono arrivate a vivere un anno da sogno, cioè la prossima stagione in serie A. Il calcio, lo sport in generale, fa sognare tutti attraverso i sacrifici".

Ha fatto un po' di fatica a risalire, invece, il Bologna.
"Il discorso è diverso: quando scendi dall'olimpo del calcio non è tutto facile, la squadra è passata dai playoff, dove ci vuole sempre un pizzico di fortuna. Bisogna vivere partita dopo partita, tutto è aperto ad ogni pronostico. Sono contento per il Bologna che torna in serie A, la stagione sofferta fa capire che nulla in B viene regalato. Chiunque retrocedendo si confronta con giocatori che hanno voglia di ambire ad un posto nel calcio che conta".

Lei a Catania non è stato fortunato, anche se la piazza la ricorda bene.
"Ogni allenatore ha una storia. Chi vuole sapere cosa è successo lo sa, mi fa piacere essere ricordato bene a Catania, ma anche in Inghilterra e non solo. Non dipende da me, non devo essere io a dire perché sono andato via, lo sanno tutti. Io a Catania ho allenato pochissimo, questo mi è dispiaciuto: avrei voluto dare di più, il resto ormai è aria fritta. Ciò che conta è il presente, non mi sono mai girato indietro".

Pronto a ripartire, quindi.
"Fino ad un anno e mezzo fa potevo decidere e scegliere. Ora devo aspettare. Il calcio è fatto di momenti, aspetto. I treni passano, a volte ci si sale su e altre volte si scende. L'importante è non farsi prendere dagli stati d'animo: esaltazione o depressione. Nel nostro lavoro la cosa più importante è l'equilibrio. Chi mi conosce sa chi sono".

Lo sa bene Mattia Destro, il cui futuro però è ancora in bilico.
"Mi auguro che possa trovare la giusta consacrazione, ma dipende da lui. Ha avuto la possibilità di giocare in due grandi club come Roma e Milan, ma non conta quello che hai fatto. Conta quello che devi fare. Il lavoro, la carriera, inizia giorno dopo giorno. A Mattia voglio bene, sa cosa penso di lui".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Gasparin 25.06 - Gigio Donnarumma e il Milan, trattativa in corso per il rinnovo. "Sono dalla parte del Milan, anche se ci sono delle situazioni delicate e difficili. Il potere contrattuale del calciatore è molto forte, poi c'è Mino Raiola che è un ostacolo di quelli difficili da scalare. Gigio Donnarumma...
Telegram

A tu per tu

...con Salvatori 24.06 - "Sarà un mercato in cui si metteranno tutte in competizione per contrastare la corazzata Juventus, Roma e Napoli saranno competitive. Chi ha più da lavorare sono le milanesi". Così a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo Fabrizio Salvatori, ex tra le altre di Trapani, Bologna e Torino....

A tu per tu

...con Tami 23.06 - Un'eredità pesante - quella di Tramezzani - e il mercato che si accende. Il Lugano riparte da Pier Tami. "La squadra ha smesso da poco, la pausa è stata breve. Stiamo lavorando per completare la rosa, il tempo stringe e quindi dobbiamo fare in fretta", dice il nuovo allenatore della...

A tu per tu

...con Sannino 22.06 - "Donnarumma e il mancato rinnovo con il Milan?Un ragazzo cresciuto nel Milan, di diciotto anni, non doveva neanche pensarci. Doveva restare e basta. Ma nessuno crede più al cuore e alla maglia, avendo un agente importante come Raiola è normale che lo stesso procuratore faccia gli...

A tu per tu

...con Novellino 21.06 - "La società si sta muovendo bene, ma siamo ancora sulle verifiche. Sicuramente c'è la volontà di fare bene". Così a TuttoMercatoWeb l'allenatore dell'Avellino, Walter Novellino. Obiettivi per il prossimo anno? "Vogliamo soffrire meno dell'anno scorso. Poi strada facendo...

A tu per tu

...con Capozucca 20.06 - "Fin qui è stato protagonista il Milan, in maniera inaspettata. Mirabelli si è ben districato. Il problema Donnarumma fa passare in secondo piano tutto quello che è stato fatto, ma se valutiamo tutto il Milan ha fatto un ottimo mercato". Così a TuttoMercatoWeb l'ex ds del Cagliari,...

A tu per tu

...con Colomba 19.06 - "Donnarumma e il caso scoppiato al Milan? Secondo me l'errore è stato commesso in passato: quando si ha un legno grezzo non bisogna arrivare all'ultimo. Si sa benissimo come vanno le cose al giorno d'oggi, le bandiere non esistono più. La festa di Totti è la prova che la gente ha...

A tu per tu

...con Antonini 18.06 - Tiene banco il caso Donnarumma. "Io avrei firmato in bianco, il mio approccio è diverso. Il mio procuratore avrebbe potuto dirmi qualunque cosa, ma io avrei firmato. Stiamo parlando del Milan", dice a TuttoMercatoWeb l'ex difensore rossonero Luca Antonini. Critiche e tanto...

A tu per tu

...con Marino 17.06 - Caso Donnarumma al Milan. Nessuna voglia di rinnovare, un futuro tutto da scrivere. "Me l'aspettavo, il proprietario del cartellino è Donnarumma mica il Milan: quando arrivi ad un anno della scadenza, che poi sono sei mesi perché a gennaio puoi firmare per un'altra squadra, sei praticamente...

A tu per tu

...con Di Carlo 16.06 - "È stata un'esperienza positiva, centonove punti in un anno e mezzo non sono bastati per arrivare al sogno serie A. Ma il lavoro svolto è stato positivo". Così a TuttoMercatoWeb Domenico Di Carlo sulla sua esperienza allo Spezia che si è da poco conclusa ufficialmente. Rimane...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.