HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Italiane, chi va avanti in Champions League?
  Passerà solo la Juventus
  Juventus e Napoli
  Juventus, Napoli e Inter
  Juventus e Inter
  Juventus, Napoli e Atalanta
  Juventus, Atalanta e Inter
  Juventus, Atalanta, Napoli e Inter

La Giovane Italia
A tu per tu

...con Sorrentino

"Se chiamasse una grande..."
05.05.2010 00:00 di Andrea Lolli   articolo letto 8021 volte
Fonte: Intervista realizzata da Raffaella Bon
© foto di Federico De Luca

Nella grande stagione del Chievo parte del merito va anche a Stefano Sorrentino, che più volte si è reso decisivo tra i pali. L'estremo difensore, nonostante il campionato non sia ancora concluso, è al centro delle trattative di mercato ed ai nostri microfoni ha svelato i progetti per il futuro dopo aver fatto un bilancio della stagione che va a concludersi nelle prossime settimane.

Partiamo dalla grande stagione del tuo Chievo, che nasce da un'ottima fase difensiva
"E' stata un'annata molto positiva per la difesa e per il sottoscritto. Abbiamo la seconda miglior difesa del campionato e ora incontriamo Inter e Roma. Tutto questo è frutto di lavoro, sacrificio e tanta passione in quello che facciamo".

Le indiscrezioni di mercato sono già tante e aclune ti riguardano direttamente. Cosa ci puoi dire del tuo futuro?
"Contrattualmente sono legato al Chievo per altri due anni e se qualcuno è interessato deve passare per prima cosa dalla società. Ora bisogna concludere al meglio il campionato, con due partite che per noi vogliono dire molto essendo arbitri dello Scudetto. Credo sia bello e stimolante per tutti noi giocare contro due grandi squadre come Inter e Roma. Tutti, poi, abbiamo obiettivi personali e per quanto mi riguarda cercherò in tutti i modi di mantenere la squadra come seconda miglior difesa, ciò vorrebbe dire che sarei il primo portiere italiano visto che Julio Cesar è brasiliano. Successivamente, poi, ci sarà il mercato ed io ho detto tante volte che al Chievo sto benissimo. Certamente, però, se mi capitasse l'opportunità di poter arrivare in un grande club mi piacerebbe parecchio. A 31 anni non vado a fare comunque la riserva a nessuno, preferisco il Chievo ad una grande che mi dà più soldi, ma mi tiene in panchina".

Sartori ha deto che su di te ci sono anche squadre straniere. Tu, nel caso, cosa faresti?
"Ho già provato l'esperienza straniera in Grecia e Spagna ed a priori non scarto nulla. Certamente, a livello di vita quotidiana, mi sono trovato meglio in Spagna, ma ora sarebbe comunque un passo non semplice da fare visto che la famiglia si è molto allargata".

Vista la tua stagione, ci sei rimasto male che Lippi non ti abbia dato nemmeno un'opportunità in questo stage?
"Sì, è inutile nascondersi dietro un dito. Si dice che tutti quanti siamo sempre sotto osservazione, i numeri in qualsiasi ambito lavorativo contano e in questo momento sono dalla mia parte. Se poi si pensa all'età, e io non sono vecchissimo, ed alla squadra di appartenenza è chiaro che possono cambiare le cose. In ogni caso, senza far polemiche, mi aspettavo qualcosa in più, ma non farà nulla e questo sarà uno stimolo in più per continuare a far bene".

Oltre a te anche Mantovani ha fatto un grande campionato, ma è rimasto a casa. Il Chievo è una realtà troppo piccola per essere visto?
"Mi spiace dirlo, ma sembra così. Probabilmente hanno molto più appeal giocatori che lottano per altri obiettivi anche se, salvarsi così con il Chievo, vale come uno Scudetto vinto dall'Inter. Il mister avrà comunque le sue giuste motivazioni e vanno rispettate. Per Andrea posso dire che è giovane, avrà tante altre possibilità e magari sarà il terzino titolare del prossimo Mondiale".

Da portiere, pensi che la difesa milanista possa sentirsi sicura con Yepes?
"Sicuramente. Noi siamo da una parte dispiaciuti perché perdiamo un pezzo importante della nostra difesa, ma dall'altra siamo contenti per lui perché questo poteva essere l'ultimo treno importante per la sua carriera. L'eventuale portiere del Milan che giocherà il prossimo anno potrà stare tranquillo".

E, sparandola così, l'eventuale accoppiata fra te e lui al Milan?
"No, del Milan non ho saputo nulla e leggo solo le voci sui giornali. Il Milan comunque ha quattro portieri".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

...con Vagnati 12.11 - “Il pareggio di Udine ci ha fatto sbloccare lo zero per ciò che riguardava le partite in trasferta. Lo accogliamo in maniera positiva”. Così a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo della SPAL, Davide Vagnati. Immagino che le aspettative sulla classifica fossero diverse... “Le...

A tu per tu

...con Terlizzi 11.11 - “Il momento delicato del Napoli? Io ho avuto un presidente tipo De Laurentiis, cioè Zamparini che metteva bocca su tutto. Così è sbagliato, il Napoli ha vissuto di entusiasmo. Ancelotti sta facendo un percorso importante. I giocatori lasciando il ritiro hanno fatto la scelta giusta....

A tu per tu

...con Amoruso 10.11 - “Sulla carta non c’è storia, in campionato la Juve è prima e il Milan in un momento così basso è difficile ricordarlo”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex attaccante della Juventus, Nicola Amoruso. Il Milan invece delude... “La squadra non è male, ma se non hai l’esperienza giusta fai...

A tu per tu

...con Piccioli 09.11 - Joao Pedro e il Cagliari, la storia continua. “Come ogni rinnovo bisogna sempre battagliare con i presidenti...”, dice a TuttoMercatoWeb l’agente del brasiliano, Marco Piccioli. “Al di là delle battute - continua il procuratore toscano - il presidente tiene molto a Joao. Ci siamo...

A tu per tu

...con Rinaudo 08.11 - “Il caos ritiro a Napoli? Una situazione che crea scompiglio e poca serenità in un ambiente dove ci sono tante pressioni”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex difensore del Napoli, oggi direttore tecnico del settore giovanile Palermo, Leandro Rinaudo. Le è capitata in passato una situazione...

A tu per tu

...con Iachini 07.11 - “Dopo una partita, un allenatore che la vive in un certo modo può avere un po’ di tensione. Quelle di Conte sono dichiarazioni dettate dall’amarezza, è uno sfogo che va preso come tale. Ma poi si parla, ci si confronta con la dirigenza”. Così a TuttoMercatoWeb Giuseppe Iachini sullo...

A tu per tu

...con Beretta 06.11 - “Tutte le partite di Champions sono complicate, ma la qualità del gioco e dei singoli faranno la differenza anche a Mosca. Ritengo che la Juve possa vincere pure stasera”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex coordinatore del settore giovanile del Milan, Mario Beretta, ex allenatore tra le...

A tu per tu

...con Brehme 05.11 - Tedesco ma cuore nerazzurro. Perché il passato non si dimentica. E per stasera Andreas Brehme ha le idee chiare su chi tifare. “Ovviamente Inter”, dice a TuttoMercatoWeb. Brehme, stasera come la vede? “Nelle ultime due partite il Borussia Dortmund ha giocato abbastanza bene, credo...

A tu per tu

...con Trinchera 04.11 - “Entrambe abbiamo necessità di fare risultato a tutti i costi. Ce la giocheremo dando il massimo”. Così a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo del Cosenza, Stefano Trinchera, in vista della partita di questa sera contro la Cremonese. Dalla Cremonese ci si aspettava di più... “Ai...

A tu per tu

...con D’Amico 03.11 - “È un Milan diverso rispetto a quello a cui eravamo abituati”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Andrea D’Amico, storico agente di Gennaro Gattuso. “Cosa non va ai rossoneri? È un complesso di situazioni, Giampaolo non aveva gli uomini per fare il suo tipo di gioco. Pioli...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510