VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Italia Anno Zero: chi come ct per il dopo Ventura?
  Luigi Di Biagio
  Antonio Conte
  Carlo Ancelotti
  Roberto Mancini
  Fabio Grosso
  Luciano Spalletti
  Massimiliano Allegri
  Fabio Cannavaro

TMW Mob
A tu per tu

...con Stanic

"Croazia pronta a dare spettacolo. Livaja non ha reagisto da professionista, non basta essere bravi. Kovacic? Dipende anche dall'allenatore. E l'Italia può andare lontano. Parma nel cuore"
12.06.2014 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 15297 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Pronti, via. Un Mondiale tutto da vivere. In Brasile. Si comincia oggi, ore 22. Ad aprire i giochi sono Brasile e Croazia, la partita ha sempre un sapore speciale. "Parlare di un Mondiale è sempre bello, soprattutto se lo apri contro una squadra come il Brasile", dice a TuttoMercatoWeb l'ex stella croata Mario Stanic, oggi procuratore.

Che partita sarà stasera?
"Uno spettacolo. Non ci sono parole. Sarà una grande emozione. Al di là del risultato, perché la Croazia giocherà senza pressione. Noi dobbiamo guardare alle partite contro Camerun e Messico. Quelle sono le partite dove dove dobbiamo dare di più".

Aprire contro il Brasile però, è una bella soddisfazione.
"Sarà una partita interessante, dove presenteremo il calcio croato al grande pubblico. Negli ultimi anni ci siamo sempre stati. Spero però che non perdiamo le nostre energie oggi, ci servono per le altre partite che sono più importanti".

A proposito della Croazia. Se le dico Livaja? In Italia non ha lasciato il segno...
"Tecnicamente è molto bravo, ma non ha reagito da professionista. Non si è comportato bene. Dipende come sei, non solo da giocatore ma anche mentalmente. Il talento però non si discute".

Ci si aspetta molto da Kovacic.
"Posso solo parlarne bene: lo conosco da giovane, è un grande giocatore. Poi dipende anche dall'allenatore, da come si comporta".

E l'Italia, come la vede?
"Con la sua tradizione può andare lontano. È una squadra da rispettare, ha esperienza. Conosco Prandelli: è un grande allenatore. Ma bisognerà valutare anche i fattori ambientali".

Se le dico Parma?
"Vado due volte l'anno, c'è un grande rapporto con la città: mi sono trovato davvero bene. Ritrovo Parma volentieri, sono contento dell'anno che hanno fatto. Spero che il prossimo sia ancora meglio, magari andando in Europa senza i problemi che ci sono stati recentemente".

Giocatori croati pronti al grande salto?
"Di giocatori buoni ce ne sono sempre tanti. Ma non è più come prima. Non ci sono calciatori maturi, bisogna stare attenti quando un ragazzo cambia cultura e tradizione. Ora che siamo entrati nella Comunità Europa il mercato è molto più aperto. Ma cambiare non è mai facile".

Porterà qualcuno al Parma?
"Dipende dalla qualità, dal momento. Dalla maturità dei ragazzi. Al Parma sono legato, ma bisogna vedere di chi e di che cosa parliamo. Spero di portare, prima o poi un buon giocatore in gialloblù".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Corsi 24.11 - Sfida d’alta quota. Scontro diretto. Empoli-Frosinone è l’anticipo della giornata di serie B. “Cerchiamo di prepararla come una bella partita.... siamo giovani e abbiamo prospettive e ambizioni che andranno verificate quando il campionato entrerà nel vivo”, dice a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Rubinho 23.11 - “Vedo un campionato molto bello, divertente. Tante squadre in pochi punti e che stanno giocando bene. Lazio, Roma, Napoli... tutte squadre che rappresentano, in un modo o nell’altro, delle sorprese”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex portiere della Juventus, Fernando Rubinho. La Juve...

A tu per tu

...con Planes 22.11 - “Juventus Barcellona? Una bella partita, davvero. Il Barcellona è in un grande momento, sta ottenendo grandi risultati. Ma la Juventus in casa è una squadra davvero forte. Sarà comunque una partita molto diversa rispetto a quella di andata. Non pensate al match d’andata...”. Così...

A tu per tu

...con Battistini 21.11 - “Credo che sia stata una vergogna non aver assistito alle dimissioni immediate di Tavecchio e Ventura. Davvero, una cosa vergognosa. Tavecchio non si è presentato davanti agli organi di informazione dopo la partita, è scappato... E Ventura poi si sentiva in colpa soltanto per il risultato...

A tu per tu

...con Marchetti 20.11 - “Abbiamo tanta voglia di riscatto. Veniamo da una partita non positiva, dobbiamo mettere in campo le qualità di questi anni: grinta, cattiveria e tensione”. Parla così a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo del Cittadella, Stefano Marchetti in vista della partita di questa sera contro...

A tu per tu

...con Martorelli 19.11 - “Il flop Italia? Le cose non avvengono per caso. È un malessere che ci portiamo dietro dal 2010, non si è mai voluto che la situazione cambiasse. Ci sono tanti aspetti da migliorare nel nostro sistema calcio, ma nessuno ha voglia di applicarsi questo senso”. Così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Antonini 18.11 - Verso Napoli-Milan. Gli azzurri per continuare la marcia verso lo Scudetto, i rossoneri per cercare di risalire la china. “Sulla carta il Napoli è favorito”, dice a TuttoMercatoWeb l’ex difensore rossonero Luca Antonini. “Per convinzione, gioco, tutto, il Napoli parte in vantaggio....

A tu per tu

...con Accardi 17.11 - “Che l’Italia fosse a rischio di non qualificarsi al Mondiale era una certezza”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Belle Accardi. Sul banco degli imputati l’ex ct, Ventura. “Il problema è uno: oggi tutti crocifiggono Ventura, ma è stata sbagliata la scelta di avergli...

A tu per tu

...con Di Somma 16.11 - “È stato un fallimento totale da parte di tutti. Da parte della squadra, dell’allenatore, di tutti. Forse il rapporto tra il gruppo e il tecnico non era dei migliori, probabilmente non è mai decollato”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex ds del Benevento, Salvatore Di Somma. Ventura alla...

A tu per tu

...con Moggi 15.11 - Un flop annunciato. L'Italia saluta mestamente anzitempo il Mondiale. “Mi è dispiaciuto vedere la faccia di Ventura in conferenza e le lacrime dei giocatori", dice a TuttoMercatoWeb l'ex dg della Juventus, Luciano Moggi. L'epilogo era scritto. "Si. E per questo trovo ingeneroso...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.