HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Rinnovo Icardi: cosa farà il capitano dell'Inter?
  Resterà all'Inter senza rinnovo
  Rinnoverà il contratto in scadenza nel 2021
  Non rinnoverà e lascerà l'Inter in estate

La Giovane Italia
A tu per tu

...con Stendardo

“Grazie Pescara, ora la fase due della mia vita. Atalanta, stasera puoi farcela. Difensori del futuro: Romagnoli e Caldara. Calcio italiano, punto su Malagò...”
22.02.2018 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 7390 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Guglielmo Stendardo dice addio al calcio giocato. “Una scelta fatta per diversi motivi: il primo è per raggiunti limiti di età e poi perché maturavo da tempo questa decisione. Ora inizia la fase due della mia vita”, dice l’ex difensore di - tra le altre - Atalanta e Pescara a TuttoMercatoWeb.

E ora, che farà?
“Devo innanzitutto ringraziare il presidente Sebastiani per le parole di elogio che ha speso per me sul piano umano. Le parole del presidente, il quale mi offre anche un posto in società, mi inorgogliscono. Sono avvocato, ho studiato, vorrei rimanere nel mondo del calcio”.

Lei ha lasciato l’Atalanta per andare al Pescara. Dal punto di vista sportivo non una scelta felice, infatti ha trovato poco spazio.
“Mi sarebbe piaciuto chiudere la carriera giocando un po’ di più. Capisco però anche che il calcio è cambiato... All’Atalanta ho conosciuto un ambiente sano che mi ha dato tanto, a partire dal Presidente Percassi, e lo dimostrano i risultati; a Pescara anche se sul piano tecnico ho avuto poca fortuna devo dire grazie Sebastiani”.

Per l’Atalanta un periodo felice.
“Non è più una sorpresa. So come lavora con il settore giovanile, c’è un’organizzazione ben precisa. Ormai è un punto di riferimento e i risultati si vedono. I vari Consigli, Bonaventura, Bellini, Spinazzola, Conti e Kessie testimoniano il grande lavoro svolto”.

Può fare l’impresa contro il Borussia Dortmund?
“Ha tutte le carte in regola per ribaltare risultato e verdetto finale. Ci saranno quindicimila bergamaschi e quindi per il Borussia Dortmund non sarà facile. L’Atalanta fa di corsa e determinazione le sue caratteristiche principali”.

Dove immagina Gasperini il prossimo anno?
“Lo immagino ancora all’Atalanta, che gli ha dato carta bianca. Ha avuto il coraggio di puntare su giovani forti, ma è stato fortunato ad incontrare Percassi che gli ha dato una macchina quasi perfetta”.

E lei, dove si vede il prossimo anno?
“Mi auguro di poter continuare nel mondo del calcio. Vedremo cosa deciderà il Presidente Sebastiani per il mio futuro. Intanto inizierò a praticare la mia professione di avvocato. Finita la carriera calcistica di profila una realtà completamente diversa, perché entri nel mondo del lavoro. Spero di essere all’altezza del compito fuori dall’arena”.

Rimpianti in carriera?
“Quando sono andato alla Juve Ranieri voleva che restassi. E se Lotito avesse messo un diritto più basso ci sarebbero state le condizioni per rimanere in bianconero. Ma sono rientrato a Roma dove ho casa, la mia vita e i miei amici. Sono felice del percorso fatto”.

Chi è il nuovo Stendardo?
“Mi piace molto Romagnoli. Può essere un riferimento per presente e futuro del Milan e della Nazionale. Così come Mattia Caldara che è in orbita Juve. I ricambi ci sono, manca una classe dirigente che faccia ripartire il calcio italiano. In FIGC c’è un commissario, la mancata qualificazione al Mondiale non è solo una sconfitta tecnica. Mi auguro che innanzitutto si possa scegliere il giusto selezionatore. Confido molto nelle capacità di Giovanni Malagò, che saprà ribaltare il sistema attuale. Un sistema che non ha prodotto benefici, ma tanta delusione”.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

...con D’Anna 20.01 - “Higuain al Chelsea e Piatek al Milan? Sono due giocatori di altissimo livello. Personalmente avrei preferito tenere Higuain per quello che ha dimostrato. Piatek ha avuto un exploit incredibile ma è ancora da verificare perché al Milan pressioni e obiettivi sono diversi”. Così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Bonato 19.01 - “L’Inter ha avuto un inizio difficile, poi ha trovato la quadratura. Il terzo posto è abbastanza consolidato, rimane l’amarezza dell’eliminazione dalla Champions”. Cosi a TuttoMercatoWeb l’ex direttore generale del Sassuolo, Nereo Bonato. Per il Sassuolo una partenza importante,...

A tu per tu

...con Caravello 18.01 - “Higuain ormai vicino al Chelsea? Dopo sei mesi è una storia che non finirebbe bene lo stesso perché il rendimento non è stato positivo. Da quando Higuain è andato via da Napoli, il feeling con Sarri è rimasto intatto. È un’operazione che conviene a tutti: alla Juve, al Milan che...

A tu per tu

...con Ujkani 17.01 - Voglia di tornare protagonista. Samir Ujkani scalpita, in attesa di ritrovare la scena tra i pali. “Non sono contento, perché non sto giocando. E la situazione della squadra è negativa. Abbiamo bisogno di un miracolo per salvarci. A livello individuale non sta andando bene, ero arrivato...

A tu per tu

...con Amelia 16.01 - Supercoppa negli Emirati Arabi, a Gedda. In campo oggi Milan e Juventus. “Il fatto che all’estero il nostro calcio abbia ancora un appeal importante e ci siano nazioni interessate ad ospitare una finale tra due club blasonati della Serie A è positivo. Ma non si deve mai dimenticare...

A tu per tu

...con Nani 15.01 - “Ho visto giocare il Chelsea, si percepisce chiaramente come il mister abbia l’esigenza di avere un calciatore che sappia attaccare la profondità e faccia un po’ il suo gioco. Deduco che non sia soddisfatto delle opzioni attualmente a disposizione visto che gioca Hazard attaccante”....

A tu per tu

...con D’Amico 14.01 - “Chi non ha bisogno si muove per giugno, gli altri invece cercano di rinforzarsi per raggiungere gli obiettivi di riferimento”. Così a TuttoMercatoWeb l’agente Andrea D’Amico fotografa la sessione di calciomercato in corso. Tutti a lavoro per la prossima stagione. L’Inter prova...

A tu per tu

...con Gasparin 13.01 - “Gabbiadini è un giocatore di assolute qualità che ha espresso meno di quanto le sue capacità tecniche gli consentano. Per contenuti tecnici è un calciatore di altissimo livello, che non è mai riuscito ad esprimersi del tutto. Mi auguro che con Giampaolo riesca a trovare la maturazione...

A tu per tu

...con Gerolin 12.01 - “Paquetà è un ottimo giocatore ma non bisogna aspettarsi più di tanto, non è il Kakà o Van Basten della situazione. È forte, ha un buon sinistro ma non ha un gran cambio di passo e questo è un limite. Bisogna dargli molto tempo. Non è un fuoriclasse”. Cosi a TuttoMercatoWeb l’ex ds...

A tu per tu

...con Moggi 11.01 - .“Higuain rimarrà al Milan. Deve decidere la Juve, il giocatore è in prestito e penso che rimarrà in rossonero. Il Milan ne ha bisogno e gli servirebbe anche un altro attaccante,”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex direttore generale della Juventus, Luciano Moggi. Chi l’altro attaccante...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
-->