VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi vincerà la Champions League 2017/2018?
  Real Madrid
  Barcellona
  Bayern Monaco
  Manchester United
  Manchester City
  Juventus
  Chelsea
  PSG
  Atletico Madrid
  Roma
  Napoli
  Monaco
  Liverpool
  Borussia Dortmund
  Altro

TMW Mob
A tu per tu

...con Taibi

"Catania? Per me è un derby, tifo Palermo. Modena, battiamo i rossoazzurri. Novellino addio doloroso, niente colpe. Io dirgente in rosa? No, da ds bisogna essere razionali, niente tifo"
10.03.2015 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 15511 volte
© foto di Federico De Luca

"Sono tifoso del Palermo dalla nascita. Sì, per me è un derby. È una partita che sento". Massimo Taibi non si nasconde. La partita di oggi tra il Modena - di cui è direttore sportivo - e il Catania, è partita per lui dai contorni folkloristici. "Anche se rispetto molto il Catania e la sua gente - continua Taibi a TuttoMercatoWeb - per me è una partita particolare".

Il Catania fa fatica...
"È un campionato particolare, squadre che erano partite per disputare un campionato di vertice sono in difficoltà. Non solo il Catania, penso anche al Bari che era indicata come una squadra di vertice, proprio come noi. L'unica squadra che sta mantenendo le premesse è il Bologna".

Oggi quindi, partita difficile.
"Difficile per entrambe. Noi veniamo da due vittorie che ci hanno risollevato il morale. Il Catania è una grande squadra, allenata da un ottimo allenatore come Marcolin e con calciatori di categoria superiore. Se il Catania trova la giornata buona solo dolori... gli auguro di trovarla, da sabato".

Voi invece dopo l'addio di Novellino sembrate rinati. Tutta colpa dell'ex allenatore?
"Con noi ha fatto un lavoro straordinario. Quest'anno è stato penalizzato dagli infortuni, poi la squadra s'era depressa per i risultati e quindi abbiamo dovuto prendere la decisione di esonerarlo. Per me e Caliendo è stata una scelta dolorosa. Melotti e Pavan sono due allenatori bravi, hanno portato serenità e dato una scossa. Diamo merito agli allenatori di adesso, ma nessuna colpa a Novellino".

Quanto la sente la partita di oggi?
"La sento come una partita importante per il mio Modena, ma anche perché sono tifoso del Palermo. Speriamo di vincere, consapevoli di incontrare una grande squadra".

A proposito del Palermo, è la sorpresa del campionato...
"Sta facendo un ottimo campionato, è partito per salvarsi. Ho visto tutte le partite, ha sempre giocato bene e non ha mai demeritato: ci sono partite che avrebbe meritato di vincere e invece non c'è riuscito".

Palermitano, tifoso rosanero, il sogno è lavorare al Palermo con Zamparini?
"Più che per Zamparini direi per il Palermo, perché con Zamparini si è molto precari (sorride, ndr). Zamparini è generoso, ha sempre investito, ma ha poca pazienza. E chi lavora per lui inizia ma non sa quando finisce. Il mio sogno da giovane era giocare con la maglia del Palermo, non ho mai avuto la fortuna di farlo. Da dirigente ci andrei, è una grande piazza, ma non ho tutta questa voglia perché un dirigente deve essere razionale, non tifoso".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Ba 22.09 - Un passato da centrocampista, un futuro a dettare le linee guida in panchina. Ibrahim Ba, ex calciatore del Milan in diversi periodi dell’era rossonera ora fa l’allenatore. “All’inizio non ci pensavo, però provate a chiedere ai miei ex compagni quanti pensavano di fare gli allenatori”,...
Telegram

A tu per tu

...con Bergodi 21.09 - “Inter e Milan si sono rinforzate. l rossoneri hanno cambiato tanto, la squadra deve amalgamarsi e poi ci sarà da divertirsi”. Così a TuttoMercatoWeb Cristiano Bergodi fa le carte al campionato di serie A. La previsione: chi vincerà il campionato? “Sarà un campionato molto...

A tu per tu

...con Durante 20.09 - "Non vedo nessun miglioramento di qualità nel gioco del campionato italiano. Ci sono tre-quattro squadre superiori alle altre, poi una fascia media più forte e a seguire un'altra parte che equivale alle squadre di una serie B. Il campionato italiano è sceso di livello. E non sono...

A tu per tu

...con Carli 19.09 - "Il campionato di B sta rispettando le gerarchie. Le squadre migliori sono quattro: Frosinone, Palermo, Empoli e Perugia. Poi strada facendo il torneo prenderà una sua identità". Così a TuttoMercatoWeb l'ex dg dell'Empoli, Marcello Carli. L'Empoli oggi va di scena a Parma. "Bella...

A tu per tu

...con Palermo 18.09 - "Bene in campionato e male in Europa? I problemi della Juventus li conosciamo: la difesa. Ogni campionato ha la sua storia, la Juve resta sempre una delle più forti d'Europa, in Italia è la migliore. Ma sicuramente si è indebolita". Così a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Paolo...

A tu per tu

...con Martina 17.09 - "Una partita tosta. Importante. Genoa e Lazio sono forti, il Grifone gioca in casa e quindi è in vantaggio. Ma occhio, la Lazio sta attraversando un momento felice. Anche se aver giocato in settimana può essere un'insidia". Cosi a TuttoMercatoWeb l'operatore di mercato Silvano Martina,...

A tu per tu

...con Petkovic 16.09 - "Giocare in Champions non è semplice, basta trovare la giornata negativa e succede quello che è successo a Napoli e Juventus. E poi il Barça ha dato una risposta normale...". Cosi a TuttoMercatoWeb il ct della Nazionale Svizzera, Vladimir Petkovic. Juve ridimensionata? "La...

A tu per tu

...con Iachini 15.09 - "La debacle delle italiane in Champions? Quando vai a giocare a questi livelli in Europa non è mai facile. Ci può stare di fare un po di fatica. Esperienza e personalità possono fare la differenza. Per la Juve non è andata benissimo, ma è una storia che ha sempre dimostrato di poter...

A tu per tu

...con Moggi 14.09 - "La debacle della Juventus contro il Barcellona? Primo tempo bene, secondo non certamente positivo. Il problema di fondo è che nel Barcellona c'è Messi... ho seguito attentamente la partita e ho visto un Messi che fino al 40' non saltava neppure un birillo. Poi si è acceso e quindi...

A tu per tu

...con Benussi 13.09 - Francesco Benussi dice basta. Una vita tra i pali, a difesa della porta. Ma quando hai dato troppo devi andare e fare posto, recita una nota canzone. "La mia è stata una scelta dettata dalle condizioni fisiche che sono ancora buone ma dopo il quarto intervento al ginocchio sentivo...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.