HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi merita il Pallone d'Oro 2018?
  Sergio Aguero
  Alisson Becker
  Gareth Bale
  Karim Benzema
  Edinson Cavani
  Thibaut Courtois
  Cristiano Ronaldo
  Kevin De Bruyne
  Roberto Firmino
  Diego Godin
  Antoine Griezmann
  Eden Hazard
  N'Golo Kanté
  Isco
  Harry Kane
  Lionel Messi
  Neymar
  Jan Oblak
  Luka Modric
  Paul Pogba
  Sadio Mané
  Hugo Lloris
  Marcelo
  Kylian Mbappé
  Mario Mandzukic
  Ivan Rakitic
  Sergio Ramos
  Mohamed Salah
  Luis Suarez
  Raphael Varane

La Giovane Italia
A tu per tu

...con Tedesco

“L’Hamrun con me vuole tornare in Europa. Non alleno in Italia perché non porto sponsor. A Malta mi rimetto in gioco. Palermo, Coronado è un trequartista: assurdo fargli fare la mezzala. Perugia, perché l’esonero di Breda?”
13.06.2018 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 10274 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

“A Malta negli ultimi anni ho fatto un buon lavoro, che è stato apprezzato per i risultati. L’Hamrun è una delle società più importanti e antiche di Malta, mi è stato chiesto di riportare il club nelle zone alte della classifica, in Europa. E visto che in Italia non ci riesco, mi rimetto in gioco a Malta”. Così a TuttoMercatoWeb l’allenatore dell’Hamrun Spartans, Giovanni Tedesco, ex centrocampista tra le altre di Fiorentina e Palermo.

Perché in Italia non riesce?
“Ci sono sempre gli stessi allenatori. E poi...”.

E poi?
“Io non ho e non porto sponsor. Quindi rimango fuori. Preferisco confrontarmi con altre realtà all’estero”.

Playoff SerieB: il suo Palermo oggi sfida il Frosinone per andare in Serie A.
“All’inizio dell’anno - inutile nascondersi - l’obiettivo del Palermo era vincere il campionato. Fare i playoff è un mezzo fallimento, ma bisogna guardare al doppio confronto. E si è risvegliato l’amore della gente per il Palermo, i tifosi hanno capito che allenatori, presidenti e calciatori passano e la maglia rimane. La passione dei tifosi mi fa ben sperare”.

Per Igor Coronado, che lei ha allenato al Floriana, una stagione positiva. Tranne in alcune circostanze.
“Ho sentito tante cose assurde su di lui. È stato schierato in posizioni incredibili. È un trequartista, sono stato il primo ad allenarlo e dico che al massimo può fare la seconda punta. Lo hanno fatto giocare mezzala, cose strane. Mi aspetto però che oggi possa fare un salto di personalità. Domenica avrebbe dovuto tirare lui il calcio di rigore, è li che si diventa campione. Miccoli i rigori li sbagliava ma poi la domenica dopo andava a calciarli di nuovo”.

Stasera punta su Coronado?
“Deve prendersi il Palermo sulle spalle. Sono le partite che fanno fare il salto di qualità. Tocca a lui, deve portare il Palermo in Serie A perché ha le qualità per farlo”.

E il Frosinone? Già l’anno scorso ha vissuto un brutto finale. E quest’anno ha perso la promozione all’ultima giornata.
“Conosco bene Moreno Longo, lo stimo tantissimo. Il Frosinone ha fatto un buon lavoro, peccato aver preso gol contro il Foggia all’ultimo. Però è una grande realtà”.

Sorpreso dal Perugia? Breda ha portato la squadra ai playoff. Poi è arrivato Nesta...
“Breda ha preso la squadra in zona retrocessione e l’ha portata ai playoff. Non ho capito l’esonero. Con tutto il rispetto per Nesta, che è stato un grande campione. Da fuori non mi è sembrata una scelta giusta”.

E il suo Hamrun? Guarderà in Italia per il mercato?
“Stiamo guardando molto Spagna e Argentina. L’Hamrum ha avviato una collaborazione con il Leganes, quindi vedremo quali saranno i profili più interessanti per noi”.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

...con Paloschi 16.10 - “Fin qui ho cercato di sfruttare al meglio le occasioni che mi ha concesso il mister. Ma mi dispiace che i gol realizzati non abbiano portato ad un risultato positivo, perché ciò che conta è l’obiettivo di squadra”. Così a TuttoMercatoWeb l’attaccante della SPAL, Alberto Paloschi....

A tu per tu

...con Bergodi 15.10 - “Dalla Lazio ci si aspettava di più, anche se la classifica sorride le prestazioni non sono state all’altezza dello scorso campionato”. Cosi a TuttoMercatoWeb Cristiano Bergodi fa le carte al campionato di Serie A. Ci si aspettava di più da Milinkovic Savic. “Forse troppe pressioni....

A tu per tu

...con A.Marotta 14.10 - Cercasi successo. L’Italia all’esame Polonia, a caccia di una vittoria che darebbe linfa al morale e alla classifica. “È una partita da ultima spiaggia per entrambe, ammesso che questo torneo abbia un valore effettivo. Sia l’Italia che la Polonia cercheranno un successo, l’ambiente...

A tu per tu

...con Cosmi 13.10 - “La Nazionale? Vincere, amichevole e competizione dove ci sono punti in palio, da sempre fiducia. Poi la squadra è giovane, quindi un successo sarebbe un’iniezione di fiducia importante. Mi è sembrato che la Nazionale abbia giocato un buon calcio, si può essere fiduciosi”. Così a...

A tu per tu

...con Delneri 12.10 - “Con CR7 la Juventus ha acquisito forza non solo sul campo ma anche mentale. Cristiano Ronaldo è il fattore in più, questa Juve può essere protagonista non solo in campionato ma anche in Champions League”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex allenatore bianconero, Luigi Delneri. Intanto...

A tu per tu

...con Sannino 11.10 - “Tutti partono con un progetto, poi bastano due sconfitte e si cambia...”. Così a TuttoMercatoWeb Giuseppe Sannino a proposito dei cambi di allenatore da parte di Chievo Verona e Genoa. Il cambio in casa Chievo, comunque, era prevedibile. La classifica piange... “Un conto è entrare...

A tu per tu

...con Sebastiani 10.10 - “Il primato in classifica? Nessun effetto. Non ci sposta minimamente. Sappiamo che non abbiamo fatto niente. Viviamo alla giornata”. Così a TuttoMercatoWeb il presidente del Pescara, Daniele Sebastiani. L’obiettivo stagionale? “Vogliamo fare un bel campionato, il meglio possibile....

A tu per tu

...con Di Carlo 09.10 - “La Juventus non partiva così bene da tempo, grande merito a CR7 che in campo sprona tutti. Quest’anno è bello vedere i bianconeri, c’è grande entusiasmo”. Così a TuttoMercatoWeb Domenico Di Carlo fa le carte al campionato di Serie A. Sorride l’Inter, nonostante la partenza... “È...

A tu per tu

...con Caravello 08.10 - “Da novembre chi dovrà impostare qualcosa comincerà a guardarsi intorno. Le squadre che stanno facendo bene toccheranno poco, gennaio sarà invece un’occasione per chi sta giocando meno”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Danilo Caravello. Giusto aspettarsi l’Inter protagonista...

A tu per tu

...con Martorelli 07.10 - “Il campionato? Tutto come previsto per quanto riguarda la Juve e il Napoli... Qualcosina in meno rispetto alle attese da Inter e Milan. La sorpresa invece è la Fiorentina”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Giocondo Martorelli. E le milanesi? “Sono entrambe in ripresa,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy