VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Mercato di gennaio: da quale big i colpi più importanti?
  Juventus
  Roma
  Inter
  Napoli
  Milan
  Lazio

A tu per tu

...con Valdifiori

"Finalmente in A, ora me la tengo stretta. Un onore le parole di Galliani. Milan? Un sogno. Simpatizzavo Juve e studio da Pirlo. A gennaio mi voleva il Chievo: prima salvo l'Empoli, poi penserò al futuro"
21.02.2015 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 17278 volte
© foto di Federico De Luca

Un anno da protagonista in serie A, magari per poi spiccare il volo. Destinazione grande club. Mirko Valdifiori, centrocampista dell'Empoli, è nel mirino del Milan. A suffragare quest'interesse le parole di stima di Adriano Galliani. Valdifiori, metronomo della squadra di Sarri, parla a TuttoMercatoWeb delle sue prospettive future. Con la testa ben salda e concentrata al presente. Un presente che si chiama Empoli. "Eravamo partiti come una candidata alla retrocessione, invece stiamo lottando domenica dopo domenica", ammette Valdifiori. "Stiamo stupendo in campi difficili come all'Olimpico. E abbiamo messo in difficoltà il Milan. Il nostro fin qui è un percorso importante, c'era tanto scetticismo nei nostri confronti, ma da parte nostra anche tanto entusiasmo e tanta voglia di metterci alla prova".

Per lei è il primo anno di A.
"Finalmente dopo anni di sacrifici ho raggiunto la serie A. Ora voglio tenermela stretta".

Che effetto le fanno le parole di apprezzamento di Galliani?
"Una grandissima soddisfazione, un onore. Galliani è un uomo di calcio importante, in questi anni ha vinto tutto: dai campionati alla Champions League. Sentirgli dire che apprezza Valdifiori è motivo d'orgoglio. Ma devo stare concentrato e pensare al campo".

A gennaio lei, era finito nel mirino del Chievo. La prossima partita sarà proprio contro i gialloblù.
"Sì, ma parlando con la società non c'erano i presupposti per andare via da Empoli. Qui ho sposato il progetto. Ho raggiunto la promozione, non volevo andare via a metà dell'opera".

Dove si vede in futuro?
"Prima salvo l'Empoli, poi vedremo".

Ok, pensiamo alla partita contro il Chievo: pronto?
"Sarà una sfida salvezza, dobbiamo essere consapevoli che è una partita importante. Ma non carichiamola, sappiamo che se andiamo in campo troppo tesi magari non riusciamo ad esprimere quanto fatto fino ad ora. Il Chievo durante il mercato di gennaio ha fatto qualche investimento importante, quindi affrontiamolo da Empoli. Con umiltà"

La sua squadra dei sogni, da piccolo?
"Simpatizzavo per la Juventus, come mio papà. Ma non sono mai stato un tifoso. Avevo un idolo: Veron, tifavo per le squadre dove andava lui. Non ho una squadra del cuore, sono sempre stato un grande amante del calcio, ma mai un tifoso".

Il suo idolo?
"Pirlo. Il numero uno al mondo nel suo ruolo, è un giocatore da ammirare. Cerco di apprendere qualosa, ma di Pirlo ce n'è uno solo".

Chiuda gli occhi per un secondo: come s'immagina con la maglia del Milan?
"Mi sembra tutto un sogno. Anche le prime partite in serie A lo erano. Oggi le voci sul Milan sono solo sogni, discorsi. La realtà adesso è l'Empoli e devo rimanere concentrato sulla mia squadra. Se chiudi gli occhi sogni. E i sogni ti portano ovunque. Ma devi rimanere sempre sul pezzo. Il Milan è un sogno, ma penso al campo. Sentire il proprio nome accostato a certe squadre è il sogno di una vita. Tutti i ragazzi sognano di indossare maglie prestigiose. Ma alla fine io ho fatto venti partite in serie A, devo ancora migliorare. La strada è lunga".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie A tu per tu
...con Bjelica 19.01 - “Ho preso la squadra al dodicesimo posto, siamo arrivati terzi. In questo secondo campionato abbiamo cambiato tanto la squadra, sono partiti giocatori importanti ma siamo competitivi. Oggi siamo secondi, possiamo vincere il campionato e abbiamo tutto per riuscirci”. Così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Stellone 18.01 - “La scelta di Verdi può essere giusta perché a Bologna è protagonista, mentre a Napoli avrebbe rischiato di giocare poco perché ci sono Insigne, Mertens e Callejón. Il no deve essere visto sotto questo aspetto”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex allenatore del Frosinone, Roberto Stellone. E...

A tu per tu

...con Stramaccioni 17.01 - Programmazione. Parola d’ordine in casa Sparta Praga. E a guidare il nuovo progetto ceco è Andrea Stramaccioni. “È una grandissima sfida e una grandissima esperienza essere il primo allenatore straniero della storia di un club così titolato a livello internazionale. Siamo a quattro...

A tu per tu

...con Legrottaglie 16.01 - “Da qui alla fine Napoli e Juve si daranno battaglia, i bianconeri comunque rimangono favoriti per rosa ed esperienza. Sarà una lotta degna del nostro campionato”. Così a TuttoMercatoWeb Nicola Legrottaglie fotografa il campionato di serie A che riprenderà questa settimana. Il...

A tu per tu

...con Berti 15.01 - “In estate ci sarà un valzer di portieri, se Perin continua così andrà in una grande squadra. E poi occhio a Donnarumma, che potrebbe andare via dal Milan”. Così a TuttoMercatoWeb sul possibile valzer di portieri che si verificherà in estate, l’ex portiere Gianluca Berti, oggi dirigente...

A tu per tu

...con Tedesco 14.01 - “Inter e Napoli devono puntellare il proprio organico, non perché abbiano difficoltà ma per provare a raggiungere gli obiettivi prefissati. Se il Napoli vuole competere per la vittoria del campionato deve aggiungere qualche tassello. Così come l’Inter per arrivare tra le prime quattro”....

A tu per tu

...con Damiani 13.01 - "Per adesso non ci sono stati movimenti significativi. C'è stata qualche uscita, le grandi invece hanno fatto poco: si può far qualcosa per allungare la rosa. L'unico vero acquisto potrebbe essere Verdi al Napoli, con un esborso economico anche importante". Così a TuttoMercatoWeb...

A tu per tu

...con Joao Santos 12.01 - Due primati. In serie A e in serie B, sorridono Jorginho e Igor Coronado con Napoli e Palermo. E sorride anche Joao Santos, agente dei due calciatori. “Un risultato frutto del lavoro delle due squadre che puntano a vincere i rispettivi campionati. E il mercato non influenzerà la...

A tu per tu

...con Carli 11.01 - “Gennaio è sempre difficile... per le big e le medio alte di serie A difficilmente arrivano dei colpi”. Così a TuttoMercatoWeb Marcello Carli, ex dg dell’Empoli, fotografa la sessione di mercato in corso. L’Inter però cerca rinforzi... “Ma, ci sono giocatori da Inter in giro?...

A tu per tu

...con Canovi 10.01 - “Pastore all’Inter? No. L’Inter non può permetterselo, lo escludo. Anche per una ragione economica. Rimarrà al PSG, il futuro poi sarà valutato in estate ma dinanzi ad un’offerta da 25-30 milioni”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Dario Canovi. Si aspetta l’Inter...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.