VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Mercato stellare per il Milan: i rossoneri sono da Scudetto?
  Sì, a patto che arrivi un grande attaccante
  No, la Juventus resta sempre più forte
  No, ha davanti comunque sempre Roma e Napoli
  Sì, già così è da Scudetto

TMW Mob
Accadde Oggi...

14 luglio 1969, il calcio come miccia: scoppia la guerra Honduras-El Salvador

14.07.2017 04:00 di Gaetano Mocciaro  Twitter:    articolo letto 35170 volte
14 luglio 1969, il calcio come miccia: scoppia la guerra Honduras-El Salvador

Il calcio come miccia per lo scoppio della guerra civile. Succede il 14 luglio 1969 fra Honduras ed El Salvador. I rapporti fra i due Paesi sono già tesi dal raggiungimento dell'indipendenza dalla Spagna, con El Salvador che lamenta di non avere sbocchi sull'oceano Atlantico a differenza del vicino di casa. Nel 1967 i due dittatori Fidel Sanchez (El Salvador) e Oswaldo Lopez (Honduras) firmano per motivi di opportunità la "Convenzione bilaterale sull'immigrazione". Questo permette a 300mila contadini salvadoregni di varcare il confine e coltivare i terreni dell'Honduras. Peccato che le condizioni economiche di quest'ultimo Paese siano precarie, creando il malcontento fra gli indigeni che si ritrovano a gestire un numero troppo grande di immigrati. La tensione cresce tanto che Lopez decide nel 1969 di espellere tutti i contadini salvadoregni, espropriandoli delle loro terre.

Ed ecco che entra di scena il calcio. A maggio 1969 c'è uno spareggio da giocare che vale la qualificazione ai Mondiali in Messico: proprio Honduras-El Salvador. L'andata a Tegucigalpa si gioca in un clima a dir poco ostile, con i salvadoregni minacciati per tutta la vigilia e costretti a giocare in un clima irreale. Vince l'Honduras per 1-0 e per la disperazione una ragazza salvadoregna di 18 anni, Amelia Bolanos, si spara un colpo di pistola al petto: per i salvadoregni diventa subito una martire. C'è la partita di ritorno da giocare, a San Salvador. Il trattamento riservato agli honduregni è persino peggiore, tanto che la squadra ospite sarà costretta a raggiungere lo stadio accompagnata dai carri armati dell'esercito. Finisce 3-0 per El Salvador, sugli spalti l'inferno che costa la morte a due tifosi dell'Honduras. Le regole dell'epoca non prevedono la somma dei gol nelle due partite, per cui si deciderà tutto nella "bella" in campo neutro, a Città del Messico. Vince El Salvador per 3-2 dopo i tempi supplementari. Nonostante l'impiego di 5.000 agenti di polizia l'odio tra honduregni e salvadoregni è troppo forte e la capitale messicana è messa a ferro e fuoco. Di fatto la guerra è cominciata in quel momento.

In Honduras vengono aggrediti e uccisi i salvadoregni rimasti, El Salvador dichiara guerra per legittima difesa e il 14 luglio le sue truppe varcano i confini. I combattimenti andranno avanti fino al 18 luglio, quando l'Organizzazione degli Stati Americani impone il cessate il fuoco. Moriranno 6.000 persone. Ryszard Kapuściński, giornalista polacco che si trovava in Honduras al momento del conflitto la ribattezzerà "La Guerra del calcio".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Accadde Oggi...
Altre notizie
Telegram
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
TMW RADIO - Ceccarini: "Juve, fatta per Bernardeschi. Kalinic-Milan? Sì" L'esperto di mercato Niccolò Ceccarini è intervenuto a TMW Radio per parlare delle ultime novità sulle trattative delle...
21 luglio 1991, l'Argentina vince la Copa America: nasce la stella di Batistuta Il 21 luglio 1991 l'Argentina conquista la Copa America battendo nella partita finale 2-1 la Colombia. La formula del torneo prevedeva...
TMW RADIO - I Collovoti: "Milan da 10, Inter: i tifosi sono un po' sconcertati" TOP Milan: nessuno si aspettava l'arrivo di Bonucci, probabilmente arriverà Morata è un Milan da 10! Volevano Biglia...
TMW RADIO - Scanner: Dalla A alla B, che cos'è e a cosa serve il paracadute" Nel programma di TMW Radio, Scanner dello scorso giovedì si è affrontato l'argomento del "paracadute", riservato alle società che dalla...
Carlo Nesti: "Il mio atto di amore per il lavoro radiofonico" INVITO PERSONALE - Siete tutti invitati a scaricare la APP del TOTOMERCATO di Carlo Nesti, e provare ad indovinare gli acquisti e le...
L'altra metà di ...Arkadiusz Milik Jessica Ziolek, compagna dell'attaccante polacco del Napoli, Arek Milik è intervenuta ai microfoni di Tuttomercatoweb.com...
Fantacalcio, oggi ti presento.....CESAR FALLETTI Nome: Cesar Alejandro Falletti Dos Santos Nato a: Artigas (Uruguay) il 2 Dicembre 1992 Ruolo: trequartista/attaccante Squadra: Bologna Cesar...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 22 July 2017

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi Saturday 22 July 2017.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.