HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi tra le italiane passerà il girone di Champions League?
  Tutte
  Juventus, Inter e Roma
  Juventus, Inter e Napoli
  Juventus, Napoli e Roma
  Inter, Napoli e Roma
  Juventus e Roma
  Juventus e Inter
  Juventus e Napoli
  Inter e Roma
  Inter e Napoli
  Roma e Napoli
  Solo la Juventus
  Solo la Roma
  Solo l'Inter
  Solo il Napoli
  Nessuna

La Giovane Italia
Accadde Oggi...

14 settembre 1986, alla prima di Berlusconi il Milan perde in casa dall'Ascoli. Barbuti è il match winner

14.09.2018 04:00 di Lorenzo Marucci   articolo letto 19571 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Il 14 settembre 1986 il Milan perde in casa 1-0 contro l'Ascoli. Decisivo il gol di Massimo Barbuti, attaccante di San Giuliano Terme (in provicnicia di Pisa) all'epoca ventottenne e che aveva giocato in precedenza con Spezia, Taranto e Parma. Quel ko fece clamore perchè quella partita era la prima vera di Berlusconi da presidente rossonero. Entrato in carica a marzo, il Cavaliere aveva poi potuto fare in estate una campagna acquisti in ottimo stile: erano approdati in rossonero Giovanni Galli, Donadoni, Massaro, Bonetti e Galderisi, giocatori che avevano contribuito a far schizzare a 52mila il numero degli abbonati. Il Milan, guidato da Liedholm in panchina, però steccò senza riuscire a segnare dopo la rete di Barbuti (perfetto lancio di Brady e l'attaccante da posizione decentrata superò Galli con un tiro a pallonetto). Numerose le occasioni da gol per il Milan ma decisivi furono i salvataggi nella ripresa da parte di Pazzagli, futuro portiere rossonero.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Roma, Gandini verso la risoluzione: è pronto per tornare al Milan Negli ultimi giorni c'è stata un'accelerata verso il ritorno di Umberto Gandini al Milan. Il dirigente è pronto per risolvere il contratto con la Roma e tornare in rossonero. Si occuperà dei rapporti con l'UEFA, che aspetta sempre le motivazioni del TAS di Losanna per tornare a discutere...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy