HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
"Messi venga in Italia". CR7 lancia la sfida, credete sia possibile?
  E' solo una provocazione, Messi chiuderà al Barcellona
  In caso di addio, andrà da Guardiola
  Perché non 'con' CR7? La Juve dovrebbe pensarci
  Superato il FFP, può essere il regalo di Elliott al Milan
  Suning può provarci: Messi all'Inter contro CR7 alla Juve
  Messi come Diego. Perché non chiudere al Napoli?
  Andrà al PSG se lasceranno Mbappé o Neymar

La Giovane Italia
Accadde Oggi...

4 aprile 1995, Delle Alpi vuoto e caro: la Juve va a S. Siro per la UEFA

04.04.2018 04:00 di Gaetano Mocciaro  Twitter:    articolo letto 7330 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Il 4 aprile 1995 la Juventus affronta il Borussia Dortmund nella semifinale d'andata di Coppa UEFA. L'incontro entra nella storia perché i bianconeri decidono di giocare l'incontro a Milano e non a Torino. Questo per sfruttare al massimo la capienza dello stadio San Siro e avere un incasso ben maggiore di quanto, paradossalmente, avrebbe garantito lo stadio di casa. Il "Delle Alpi", poco funzionale al gioco del calcio, nonostante fosse stato concepito per i Mondiali di 5 anni prima, era stato troppo spesso freddo e vuoto teatro delle notti europee della Vecchia Signora. Uno stadio dalle spese troppo grandi per gli esigui guadagni degli incassi e il mancato accordo con la concessionaria e la subconcessionaria del Delle Alpi, rispettivamente Acqua Marcia e Publigest, hanno suggerito al cambio di sede. San Siro risponde alla grande raggiungendo gli 80mila spettatori. In campo la partita termina 2-2 con Jurgen Kohler che salva i bianconeri a due minuti dalla fine. Di Roberto Baggio l'altra rete su calcio di rigore mentre per il Dortmund la doppia firma in piena legge dell'ex: Stefan Reuter e Andreas Moller.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie

Primo piano

Un talento al giorno, Jerdy Schouten: nuova stellina orange L'Olanda, da sempre, è una fucina di talenti. L'ultimo nome finito sui taccuini degli scout europei è quello di Jerdy Schouten, centrocampista classe '97 di proprietà dell'Excelsior. Cresciuto nelle giovanili dell'ADO Den Haag, ha fatto il suo esordio in Eredivisie nella stagione...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
-->