HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Lotta per l'Europa: Inter e Milan andranno in Champions?
  Sì, arriveranno entrambe in Champions League
  Solo l'Inter riuscirà nell'obiettivo
  Niente Inter: sarà solo il Milan a raggiungerla
  Nessuna delle due riuscirà ad andarci

La Giovane Italia
Altre Notizie

ESCLUSIVA TMW - Avv. Vizzino: "Giusta iscrizione Avvocati nell'albo Agenti"

17.04.2019 17:10 di Stefano Sica   articolo letto 1472 volte

Manca solo un punto al Picerno per coronare il sogno della serie C per la prima volta nella propria storia. Appuntamento domani pomeriggio al Donato Curcio (ore 15) per il match col Taranto, squadra che in ogni caso è in lotta con l'Audace Cerignola per il trono di vice capolista. Non mancherà il presidente onorario Donato Curcio, di ritorno dagli Stati Uniti per riabbracciare i suoi ragazzi e magari festeggiare con loro questo obiettivo tanto atteso. Ne abbiamo parlato con l'avvocato Luis Vizzino, legale esterno del club rossoblù.

Domani potrebbe essere il giorno della festa...
"E' vero, manca poco, ma c'è ancora da conquistare un punto e solo dopo averlo fatto inizieranno davvero i festeggiamenti, anche perché sono convinto che i ragazzi vorranno andare avanti sino in fondo e chiudere la stagione con il bottino pieno. Sicuramente quello di giovedì è un appuntamento con la storia, e la cittadina si farà trovare pronta".

Tuttavia a Sorrento non è stato facile portare via i tre punti e forse i rossoneri avrebbero meritato qualcosa in più.
"E' stata una partita complicata, esattamente come la si immaginava. Il Sorrento ha fatto una buona gara, ha avuto diverse occasioni, ma sono sempre del parere che non esistano partite semplici. In questo momento della stagione inizia ad avvertirsi stanchezza fisica e mentale, pertanto è solo fondamentale vincere, e il Picerno lo ha fatto anche domenica. E complimenti ai 500 picernesi che, al seguito della squadra, hanno dato dimostrazione di grande civiltà e correttezza. Il calcio ne ha bisogno".

Il professionismo, ormai alle porte per questo Picerno, è il risultato di un legame col territorio che contraddistingue l'identità della sua dirigenza.
"Le vittorie non arrivano mai per caso e nel calcio, così come nella vita, nulla si improvvisa. I calciatori che entrano in campo rappresentano la punta dell'iceberg di un sistema che deve funzionare bene. Se non ci sono le fondamenta, difficilmente si possono raggiungere risultati importanti, magari si riescono a vincere delle gare ma non altro. A Picerno tutto è gestito nel migliore dei modi e alla fine i conti tornano. Il Presidente, seppur a distanza, non ha mai fatto mancare la sua presenza, il suo calore e la sua vicinanza all'ambiente; la dirigenza, rappresentata in primis da persone perbene, ha fatto un lavoro eccellente. E poi un plauso va al direttore Mitro: straordinario. Ha gestito in maniera egregia tutti i momenti della stagione e lo ha fatto con grande competenza e professionalità".

Dopo la promozione, inizierà la programmazione. Anche se, in attesa dei lavori di ammodernamento del Curcio, potrebbe essere Potenza ad ospitarvi.
"Chiudere il discorso già giovedì sarebbe fondamentale anche per iniziare a programmare con largo anticipo la prossima stagione. A livello organizzativo e strutturale non ci saranno difficoltà. Se sarà serie C, il Picerno sarà pronto per la serie C!".

Il vostro salto di categoria assume ancora più valore soprattutto in considerazione del fatto che, come annunciato dal presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli, sarà data priorità ai club virtuosi della C in vista del completamento degli organici.
"L'auspicio è semplicemente quello di prevenire il verificarsi di quelle situazioni incresciose che, purtroppo, hanno macchiato questa stagione sportiva. Giusto prevedere, quindi, regole più ferree nelle iscrizioni e nello stesso tempo effettuare concreti accertamenti circa la solidità delle società. Già questi sarebbero due necessari punti di "ripartenza" per un rilancio del sistema".

Avvocato nelle vesti di agente: cosa cambia con il recente parere del CNF?
"Bisogna partire dal presupposto che, negli anni passati, il C.N.F ha più volte affermato l'incompatibilità tra l'esercizio delle professioni forense e quella di Agente Sportivo. In maniera particolare, ciò venne evidenziato nel 2003, nel 2005 nel 2008 e nel 2010 con i pareri rispettivamente n. 146 del 17 luglio, n. 16 del 27 aprile 2005, n. 10 del 20 febbraio e n.11 del 16 marzo. Solo con il parere del 17 maggio 2015 venne prevista la possibilità per gli avvocati che avrebbero assistito i calciatori e le società nelle operazioni di mercato, di non iscriversi al Registro Federale FIGC, escludendo altresì l'obbligo di dover depositare i mandati sottoscritti con gli assistiti presso la Federazione di riferimento. Venendo ai nostri giorni, con il parere del 13 febbraio 2019, in risposta ad una richiesta sul punto avanzata dall'Ordine degli Avvocati di Frosinone, il Consiglio Nazionale Forense ha stabilito che l'iscrizione al registro agenti sportivi non è incompatibile con quella all'albo forense. La Commissione ha ritenuto infatti che nulla osti alla contemporanea iscrizione dell'Avvocato iscritto all'Albo nel Registro degli Agenti Sportivi, a condizione che l'attività svolta non rivesta il carattere della continuità e della professionalità".

Prossimi appuntamenti professionali in programma?
"Tra i prossimi eventi, degna di nota sarà la cerimonia inaugurale del Coordinamento lucano dell'Associazione Italiana Avvocati Sportivi, che si terrà il 7 giugno prossimo a Maratea. Interverranno personalità di spicco del mondo del calcio locale e non. Sarà davvero un'occasione da non perdere".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Probabili formazioni

Primo piano

Dal disastro Milinkovic a super Petagna: tutte le pagelle di TMW della 33a Si sono giocate oggi tutte le gare (tranne Napoli-Atalanta) relative alla 33a giornata di Serie A. Non sono mancati i risultati importanti, dalla sconfitta della Lazio con un Chievo già retrocesso al ko dell’Empoli, che adesso vede vicinissima la retrocessione in Serie B. Di seguito...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510