HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Roma, Totti lascia dopo 30 anni. Quale futuro ora per il Pupone?
  Reintegro nella Roma il prima possibile, non può esserci altra soluzione
  Direttore tecnico in un altro top club, che non sia la Lazio
  Carriera in federazione, sull'esempio di Riva e altri simboli azzurri
  Dirigente di alto profilo in Nazionale, la sua esperienza può far comodo a Mancini
  Un nuovo incarico all'estero, magari alla UEFA o alla FIFA

La Giovane Italia
Altre Notizie

ESCLUSIVA TMW - De Biasi: "Disastro in Europa, ecco i motivi..."

Intervista a cura di Raffaella Bon
07.04.2011 15:30 di Raimondo De Magistris   articolo letto 3470 volte
© foto di Federico De Luca

Ai microfoni di TuttoMercatoWeb, il tecnico Gianni de Biasi ha commentato la pesante sconfitta in Champions dell'Inter: "Era l'ultimo baluardo che avevamo ancora in Europa. L'Italia è uscita con le ossa rotte. Su questo bisognerà riflettere, ci sono molti passi da fare".

Quali sono le difficoltà?
"Il problema è che si perseguono obiettivi senza progettualità, senza riuscire a cambiarli in corsa e pianificare strategie future".

Pensi che la posizione dell'allenatore sia stata declassata? Vedesi i velocissimi esoneri di Papadopulo e Cosmi...
"Si, direi moltissimo. Il problema è che ci si lamenta poi perché usciamo dall'Europa, ma il nostro calcio non vive di certe cose, come programmazione o investire sui giovani. In questo momento ci sono nazioni come la Spagna e l'Olanda che lo fanno, noi abbiamo paura. Le grandi squadre fanno fatica a farli giocare, se non per brevi momenti. Il problema che di questo ne risente anche la nostra stessa Nazionale".

Parliamo del suo futuro. Ha detto no a certe opportunità perché aspetta un progetto diverso?
"Certamente, in alcuni casi si. Vedo inoltre scelte molto pilotate, che non dipendono né dai presidenti né dai dirigenti".

Cosa bisogna fare per migliorare?
"Io penso che ci serva una valutazione diversa, che servano strategia e programmazione, altrimenti non si migliora il nostro calcio. Le valutazioni anche su una scelta dell'allenatore devono essere più approfondite, si deve basare sul contesto della situazione . Magari se una piazza è morta non posso mettere un allenatore morto, serve uno che dia la sveglia. In questo momento si vive sul mito di Guardiola, ma ricordiamoci che lui ha fatto la gavetta all'interno del Barcellona. premesso che io reputo Guardiola una persona intelligente e capace, bisognerebbe vedere lui tolto da quel contesto. Anche sull'Ajax prima c'è stato il mito di questa realtà, ma quanti allenatori da li sono usciti..."

Che campionato sta vedendo?
"Un campionato molto interessante, dove la lotta promozione è giocata a tre squadre. Prima solo ad una o massimo due. C'è grande equilibrio in questo campionato".

© Riproduzione riservata

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie

Primo piano

TMW - Lione, scatto per Bennacer: le ultime Il Lione fa sul serio per Ismael Bennacer. Contatti avanzati con l’Empoli e con il diretto interessato, il centrocampista è vicino ad una nuova avventura. Salvo ulteriori rilanci da club italiani, il futuro di Bennacer sarà in Francia. Il Lione avanza...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510