Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Filippo Galli consiglia Gattuso: "Si difende meglio con baricentro alto"

Filippo Galli consiglia Gattuso: "Si difende meglio con baricentro alto"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
martedì 25 settembre 2018 00:10Altre Notizie
di Michele Pavese

Filippo Galli, ex difensore e responsabile del settore giovanile del Milan, ha parlato ai microfoni di MilanNews.it dell'inizio di stagione balbettante della squadra di Gattuso.

Che sensazioni ha dopo il pareggio di ieri contro l'Atalanta?
"Deluso dal risultato, ma credo che la squadra sia sulla strada giusta. I due gol sono stati segnati attraverso la costruzione dell'azione partendo da dietro. E questo è un percorso che la squadra deve fare, anche se sentivo dei mugugni in televisione quando la squadra provava a farlo dopo l'1-1. Non dico sia sbagliato, però non aiuta, perché le grandi squadre costruiscono tutte da dietro. Se vuoi comandare il gioco, devi fare quello. Detto questo, bisogna saperlo fare e crederci fino in fondo. Quello che a me non è piaciuto nel secondo tempo è il fatto che la squadra ad un certo punto si sia tirata indietro e non abbia avuto più la tranquillità e la sicurezza, ma sia stata presa dalle paure. La squadra deve migliorare in questo".

Gattuso e i dirigenti fanno riferimento ad un problema di mentalità che, però, il Milan si trascina dietro da tanti anni ormai.
"Io continuo a credere che non sia un problema di mentalità, ma di conoscenze. La squadra deve essere convinta che se mantiene un baricentro più alto anche nei momenti in cui è l'avversario a voler fare la partita, ci si difende meglio. Mentre, invece, l'idea è quella che abbassandosi di più si difenda meglio. Non è vero, bisogna avere il coraggio. Per diventare una grande squadra serve questo passaggio. Ora ha imparato a costruire, e lo sta facendo anche bene, ma deve imparare a difendere più alto. Responsabilità dell'allenatore? Io questo non lo dico e non lo dirò mai. E' una questione di conoscenze, poi ognuno tragga le conclusioni che vuole. Sento parlare di condizione fisica, ma secondo me non dipende da quello".

Quanto ha inciso sul risultato finale il cambio tra Bonaventura e Bakayoko?
"La sostituzione di Bonaventura ha influito sul rendimento generale della squadra, facendo perdere qualcosa al Milan. Poi, chiaro, occorre considerare il punto di vista dello staff tecnico, che dice che Jack aveva un piccolo problema al ginocchio, quindi il cambio era anche giusto sotto quel punto di vista".

Primo piano
TMW Radio Sport
TMW News TMW News: Inter, in Champions si fa dura. Atalanta, la carica c’è sempre
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000