Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Genoa, Toni: "Spero di vincere la classifica cannonieri"

Genoa, Toni: "Spero di vincere la classifica cannonieri"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Alberto Fornasari
giovedì 1 luglio 2010, 21:49Altre Notizie
di Giulia Borletto
fonte pianetagenoa1983

Il nuovo bomber del Genoa Luca Toni ha già imparato a conoscere il calore della tifoseria rossoblù benchè la presentazione ufficiale fosse riservata agli organi di stampa. "Sono qua per aiutare la squadra a centrare i propri obiettivi e per cercare di segnare il maggior numero possibile di gol - ha dichiarato - Nel campionato italiano ci sono compagini più forti della nostra ma vogliamo migliorare la posizione dell'ultima annata ed assestarci a ridosso delle grandi. Sotto il profilo personale, invece, mi piacerebbe vincere il titolo di capocannoniere. Da un paio di anni non ci riesco e ammetto che mi manca".
Il Genoa è sempre stata una squadra che ha trovato grande facilità ad andare a segno e, con l'innesto di Luca Toni, le cose non possono che migliorare. "Il presidente Preziosi, la sua famiglia, lo staff e l'allenatore mi hanno voluto fortemente e ciò mi ha spinto ad accettare la proposta del Grifone, formazione che ama giocare all'attacco, che preferisce vincere 4-3 piuttosto che 1-0 e che riesce a creare tante occasioni da rete. Spetterà a me cercare di concretizzarne qualcuna".

Benchè siano ormai trascorsi diversi anni dall'ultima sua prestazione al "Ferraris" contro il Genoa, Toni ricorda l'ambiente particolare che si respira ad affrontare i rossoblù.
"Si tratta di uno stadio sempre pieno, che regala grandi emozioni - ha puntualizzato - Pensando alle volte che sono venuto qui da avversario, sono state di più quelle in cui le ho prese rispetto a quelle in cui le ho date. Adesso mi devo conquistare la fiducia della mia nuova gente e voglio farlo lottando su tutti i palloni, servendo assist ai miei compagni e segnando tanti gol". Infine una battuta sulla nazionale: "Dispiace per come siano andati i Mondiali, soprattutto per i miei amici e gli ex compagni di squadra. Cesare Prandelli credo che sia l'uomo giusto per intraprendere il nuovo corso. Mi conosce bene e, se facessi bene al Genoa e qualche attaccante forte stentasse a vedere la porta, chissà, potrei ancora essere preso in considerazione".