HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Attacco della Juventus o dell'Inter: quale preferite?
  Preferisco la Juventus
  Preferisco l'Inter

La Giovane Italia
Altre Notizie

RBN, Moggi: "Ibra? La moglie vuole Milano, lui vorrebbe il Bologna"

04.12.2019 18:04 di Alessandra Stefanelli   articolo letto 13776 volte
© foto di Stefano Porta/PhotoViews

L’ex direttore sportivo della Juventus Luciano Moggi è intervenuto a Radio Bianconera nel corso di ‘Cose di Calcio’: “Quando Dybala sostituisce Higuain o Higuain Dybala è come demotivare tutti e due. Innesti a gennaio? Non servono rinforzi, serve disporre la squadra nel migliore dei modi cosa che non è successa fino ad ora. Ad esempio Bentancur che fa il centrocampista, non so se l’avete visto col Sassuolo, o va in orizzontale con la palla o la palla all’indietro. E comunque è stato uno dei migliori. Il problema è che poi gli attaccanti non segnano perché non gli arrivano i palloni giusti”.

Ibra andrà al Bologna? “Io penso che vada o al Milan o al Bologna, ma ci sono due cose in contrasto. La moglie vorrebbe andare a Milano, lui vorrebbe premiare l’amicizia che ha con Mihajlovic e andare a Bologna”.

Un giudizio su Marotta e Agnelli: “Confrontare Marotta con Agnelli mi sembra un po’ troppo. Agnelli è il proprietario e presidente di una squadra, Marotta era un dipendente che faceva quello che gli diceva il presidente e dava anche consigli giusti. Io credo che abbia fatto bene finché è rimasto alla Juve”.

Cobolli Gigli? “Passiamo a un’altra domanda… Le sue parole su Paratici? Io vorrei sapere come si fa a mettere uno come Cobolli presidente della Juventus. È passato dai Grandi Magazzini alla Juventus e il passo è troppo grande. Cobolli Gigli e l’avvocato Zaccone hanno accettato la Serie B, purtroppo per loro la sentenza del processo ha detto che il campionato era regolare”.

Su Inter e Juventus contro Roma e Lazio: “C’è una differenza sostanziale tra l’Inter di adesso e la Juventus di adesso. L’Inter deve giocare sempre bene, ha due attaccanti buoni, mentre la Juventus vince anche giocando male perché ha almeno cinque giocatori che possono fare gol, tolta la sfida contro il Sassuolo. Credo che sia per questo che alla fine la Juventus prevarrà con la squadra che alla fine era quella di Allegri”.

Sulle parole di Chiellini sul Pallone d’Oro: “Più che il Real penso siano i giornalisti, non c’entra il Real Madrid. I giornalisti hanno hanno delle simpatie particolari. Io quest’anno l’avrei dato a Van Dijk”.

Pogba di ritorno alla Juventus? “A me i cavalli di ritorno non sono mai piaciuti, ma ovviamente Pogba non farebbe scomodo alla Juventus. Penso che potrebbe essere molto ma molto utile”.

Tridente contro la Lazio? “Si potrebbe ipotizzare se ci fosse un centrocampo all’altezza della situazione che al momento non c’è. Il compito del trequartista alla Juve qual è? Io ancora non l’ho capito. Una volta Bentancur, una volta Bernardeschi… mi sembra che siano ruoli ricoperti molto male, credo che sia d’obbligo aggiustare il centrocampo perché aiuta gli attaccanti a fare gol”.

Allegri va al Napoli l’anno prossimo? “Non credo. Io penso che possa essere riconfermato Ancelotti che fa tutto quello che gli dice il presidente e poi ne paga le conseguenze, come sta facendo adesso. C’è confusione e non c’è unità d’intenti”.


"Cose di calcio" con Antonio Paolino e Chiara Papanicolaou. Ospiti della puntata: Luciano Moggi Davide Lippi (pres. Insuperabili Onlus) e Guido Vaciago (Tuttosport).


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie

Primo piano

Materazzi replica a Ibra col triplete: "Senza te non l'avremmo mai vinto" "In un derby mandai Materazzi all'ospedale. Lo aspettavo da 4 anni". Questo l'aneddoto raccontato da Zlatan Ibrahimovic nell'intervista rilasciata a GQ. Via Instagram, non ha tardato ad arrivare la risposta dello stesso Marco Materazzi, che ha pubblicato un'immagine dell'esultanza...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510