VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Serie A 2017/18: chi vincerà la classifica cannonieri?
  Edin Dzeko
  Ciro Immobile
  Paulo Dybala
  Dries Mertens
  Mauro Icardi
  Cyril Thereau
  Fabio Quagliarella
  Andrea Belotti
  José Callejon
  Luis Alberto
  Adem Ljajic
  Alejandro Gomez
  Lorenzo Insigne
  André Silva
  Nikola Kalinic
  Duvan Zapata
  Leonardo Pavoletti
  Gonzalo Higuain
  Altro

TMW Mob
Altre Notizie

TMW RADIO - Bucchioni: "Pjanic? Non incide, estraneo alla manovra"

23.11.2016 16:30 di Chiara Biondini  Twitter:    articolo letto 8503 volte
© foto di Federico De Luca

L'editorialista di Tuttomercatoweb.com, Enzo Bucchioni è intervenuto ai microfoni di TMW Radio per parlare della partita Champions di ieri disputata dalla Juve e della situazione del Napoli.

"La sensazione molto forte, che questa squadra abbia qualcosa dentro e che sia programmata per vincere, una magia...spesso gioca male però alla fine i risultati sono sempre straordinari. Ieri tre gol in un campo in cui le italiane non avevano mai vinto né segnato. Il girone Champions è vinto a una giornata mancante. E' una squadra che ha limiti e lacune, ma come faccia a superare tutto forse è nel dna e nel carattere. Fino all'espulsione degli spagnoli, stava subendo il gioco del Siviglia, non riusciva a reagire poi in pochi secondi e tutto cambia. Non mi sento nemmeno di criticare Allegri, uno che vince 3-1 a Siviglia e che ha fatto tutto quello che ha fatto finora, che gli vuoi dire?"

Ci teniamo una Juve brutta ma che vince o migliorerà?
"Io voglio essere ottimista per molte ragioni, intanto non condivido le critiche eccessive ad Allegri, perché è vero che è un allenatore italianista, che pensa all'equilibrio delle sue squadre, però non le fa giocare così male. Ripensiamo un po' al primo Milan dello scudetto io mi ricordo partite straordinariamente belle, mi ricordo che i rossoneri contro il Barcellona di Guardiola furono competitivi. Io penso che la Juve sia in una fase di passaggio, guardate anche la formazione di ieri sera, quando ti manca Chiellini, Barzagli in difesa, davanti ti manca Higuain e Dybala, qualche perplessità sul momento non fortunatissimo ti viene dal punto di vista degli infortuni e dell'organico. La condizione atletica non è al massimo, sta meglio rispetto ad un mese fa, crescerà".

"Pjanic? Delusione dal punto di vista caratteriale, e dal punto di vista del gioco. Non incide, sembra estraneo alla manovra della squadra, e ogni tanto mi chiedo dove sia finito quel giocatore che era alla Roma. Forse il passaggio, le pressioni che ci sono alla Juve non le riesce a gestire. Ieri era da sostituire. Sopravvalutato o non è il suo momento? Il giocatore non lo puoi bocciare, a Roma ha fatto dei campionati importantissimi. Mi vengono in mente le parole di Spalletti, forse dettate allora dalla delusione derivante dalla decisione del giocatore di andare via, "qui alla Roma ci sono giocatori più importanti, come Strootman, De Rossi e Nainggolan", forse aveva ragione lui. Io credo però che un periodo di ambientamento vada dato a tutti.".

Quanto ha influito l'espulsione di Vazquez?
"Ha influito tantissimo, era tutta un'altra partita prima. Un giocatore che perde la testa e che vai a cercare vendetta per un fallo non fischiato è un'ingenuità clamorosa, soprattutto in campo internazionale. Sai di esser ammonito oltretutto e fai fallo a centrocampo".

Napoli: partita delicata per il proseguo in Europa...
"Io ho visto la Dinamo Kiev ha diversi problemi, soprattutto nella fase difensiva, Sarri ha detto che giocano meglio in trasferta ed è vero, ma non credo che possa impensierire un attacco come quello del Napoli. Dal punto di vista tecnico ha tante soluzioni, io credo che non ci saranno grandi difficoltà a meno che non perda la testa come in altre soluzioni. La squadra ora si sta ritrovando".

Spazio a Mertens, ormai Gabbiadini è andato completamente?
"Lì è una situazione difficile se il giocatore non sta bene fisicamente , è inutile insistere rischi di fargli del male. Io ho detto tempo fa e l'avrei fatto se fossi stato l'allenatore del Napoli, l'avrei fatto giocare sempre 90 minuti, anche se andava a male, finché non si sbloccava e non tornava quello che era, ma ci sono stati anche problemi fisici. Mi sembra che ora recuperarlo sia complicato, ma ci sarebbe stata necessità. Andrà sul mercato di sicuro, deve a vere una squadra per recuperarlo".

Arrivare a gennaio e non cederlo sarebbe un autogol?
"Direi doppio, dopo quello che è successo d'estate, era chiaro che non fosse adatto per quel ruolo lì. Non è riuscito a vederlo il Napoli, ma in certe situazioni conviene ridurre le richieste".

Domani si torna in campo con L' Europa League, quattro le italiane in campo chi passa?
"La Fiorentina ha la partita in casa ed essendo in testa al girone ha più possibilità di passare e chiudere la pratica. La Roma deve dare un colpo per far capire che non è la squadra che si è vista a Bergamo. L'Inter, se io fossi in loro lascerei perdere, queste due partite diventano montagne da scalare, stai cercando di ricostruire la squadra e sprechi delle energie inutili. Io fossi l'Inter abbandonerei e mi concentrerei sul campionato".

Infortunio di Medel complica i piani di Pioli, è d'obbligo tornare sul mercato a gennaio?
"L'Inter ha bisogno di un giocatore intelligente in difesa, non ha un giocatore che sappia far ripartire l'azione, con Medel aveva trovato una soluzione, manca quindi ora un centrale importante. Mancano anche due esterni io il mercato lo farei sul questo".


'In punta di penna' con Enzo Bucchioni, editorialista di Tuttomercatoweb.com

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie
Altre notizie
Telegram
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
TMW RADIO - Ceccarini: "Fino a novembre fiducia a Montella" TMW RADIO - Ceccarini: "Fino a novembre fiducia a Montella" Appuntamento su TMW Radio con Niccolò Ceccarini, intervenuto come di...
23 ottobre 1985, si gioca il 1° derby italiano in una competizione UEFA Il 23 ottobre 1985 va in scena il primo derby italiano in una competizione UEFA. Si tratta di Verona-Juventus, secondo turno di Coppa...
TMW RADIO - I Collovoti: "9 a Icardi. Dybala e Higuain bocciati, 4" Torna l'appuntamento con ' I Collovoti' di Fulvio Collovati, che su 'TMWRadio' commenta la giornata di campionato appena trascorsa: I...
NES-tweet - Che carattere Inter e Juve! L'Inter, a Napoli, emula le ragnatele di Mourinho, e la Juve, a Udine, ritrova gli stimoli dell'orgoglio. NES-tweet Da lunedì 24 luglio 2017, attuo una sinergia fra tuttomercatoweb.com, Facebook (NESTI Channel in www.carlonesti.it) e...
L'altra metà di ... Lorenzo Del Pinto Il difensore del Benevento Lorenzo Del Pinto e la sua bellissima compagna Eleonora Di Gregorio si conoscono da bambini. Cresciuti insieme,...
Fantacalcio, INFORTUNATI & SQUALIFICATI 10^ GIORNATA Aggiornato 23/10/2017  ore 13:39 ATALANTA: in recupero: in dubbio: Schmidt, Gomez out: squalificati: diffidati:  BENEVENTO: in...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 23 ottobre 2017

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi lunedì 23 ottobre 2017.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.