Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / atalanta / Altre news
Ademola...mia!, tutti pazzi di lui a Bergamo! L'eroe di Dublino per scrivere nuovi successi alla DeaTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 27 maggio 2024, 11:01Altre news
di Redazione TuttoAtalanta.com
per Tuttoatalanta.com

Ademola...mia!, tutti pazzi di lui a Bergamo! L'eroe di Dublino per scrivere nuovi successi alla Dea

Ademola Lookman, dalla tripletta storica in Europa League all’affermazione come pilastro dell’Atalanta, un viaggio di crescita e gol decisivi.

Ademola Lookman, l’attaccante anglo-nigeriano che ha conquistato Bergamo con le sue prestazioni, è stato il primo acquisto voluto e sponsorizzato da Lee Congerton, ex dirigente dell’Atalanta. Congerton, che ora lavora in Arabia Saudita, aveva già tentato di portare Lookman al Leicester, ma è con l’Atalanta che l’attaccante ha trovato la sua vera consacrazione. In due anni, Lookman ha segnato 30 gol, molti dei quali decisivi, e ha contribuito in modo significativo ai successi della squadra nerazzurra.

TRIPLETTA STORICA - La finale di Europa League a Dublino ha visto Lookman firmare una tripletta, un’impresa che non si vedeva in una finale europea dal 1975, quando Jupp Heynckes del Borussia Mönchengladbach segnò tre gol nella Coppa Uefa. Questa prestazione eccezionale ha permesso all’Atalanta di battere il Bayer Leverkusen e di alzare al cielo il primo trofeo internazionale della sua storia.

DECISIVO QUANDO SERVE - La capacità di Lookman di segnare gol decisivi è stata evidente in molte occasioni. Negli ottavi di finale contro lo Sporting, fu lui a ripristinare la parità e a sbloccare la partita contro il Marsiglia nei quarti. Anche nella semifinale di Coppa Italia contro la Fiorentina, il suo gol contribuì in modo determinante alla vittoria. Dei 30 gol segnati in due anni, più della metà sono stati fondamentali per il risultato finale, un dato che sottolinea la sua importanza per la squadra.

CRESCITA CON GASPERINI - Quando Lookman arrivò all’Atalanta, era considerato una via di mezzo tra un’ala e un esterno. Tuttavia, sotto la guida di Gian Piero Gasperini, ha affinato le sue abilità e ha sviluppato un’incredibile capacità di tiro. “Quando è arrivato da noi era una via di mezzo tra un’ala e un esterno,” ha ricordato Gasperini, “ma vicino alla porta ha spunto e capacità di tiro immediato.”

IL SEGRETO - Il segreto del successo di Lookman risiede nel modo in cui Gasperini gli ha fatto vedere il calcio e nella calma che ha trovato a Bergamo. “Gasperini mi ha fatto vedere il calcio in un modo diverso, Bergamo mi ha dato la calma di concentrarmi e pensare al calcio,” ha ammesso Lookman. Questo ambiente sereno gli ha permesso di esprimere tutto il suo potenziale, qualcosa che non era riuscito a fare al Lipsia, Everton, Fulham e Leicester.

IL FUTURO - Nonostante le ipotesi di una possibile cessione futura, specialmente verso la Premier League, Lookman si sta godendo il suo presente nerazzurro. Il suo legame con l’Atalanta è forte e la prospettiva di restare a Bergamo è concreta. Con un rendimento costante e la capacità di segnare nei momenti cruciali, Lookman è diventato una delle stelle più luminose del calcio europeo.