VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Mercato di gennaio: da quale big i colpi più importanti?
  Juventus
  Roma
  Inter
  Napoli
  Milan
  Lazio

Brasile 2014

ESCLUSIVA TMW - Brasile, Carlos Gil (Sport Tv): "La più grande vergogna della storia"

Dal nostro inviato a San Paolo, Fabio Russo
09.07.2014 07:15 di Fabio Russo   articolo letto 12562 volte
© foto di www.imagephotoagency.it

Sgomento ed incredulità regnano tutt'ora in Brasile per lo storico cappotto subito dalla Germania. Il 7-1 di Belo Horizonte rimarrà per sempre nelle menti di tutti i tifosi verdeoro, tanto da sostituire, probabilmente, il Maracanazo del 1950 come peggiore incubo della stori della Selecao. Abbiamo provato a domandare a Carlos Gil, giornalista di Globo Sport Tv come spiegare questo tracollo storico.

Carlos, come ti spieghi questo risultato?
"Non si può spiegare. E penso che sia troppo presto per fare qualunque commento. Prima di parlare di cosa sia stato sbagliato e cosa no, credo sia giusto cercare di assorbire l'impatto di una sconfitta come questa. Quando l'Italia ha perso contro l'Uruguay, Prandelli ed Abete hanno deciso di lasciare: credo che anche il Brasile debba iniziare da qui. Scolari non può rimanere e, forse, neanche il presidente della Federazione brasiliana. Si deve cambiare moltissimo, anche se questa situazione non deve trasformarsi in una caccia alle streghe. Parlando soltanto della partita, invece, è stata sbagliata la formazione iniziale: cominciare con Bernard è stato uno sbaglio".

Ma non è che il Brasile sia stato sopravvalutato fin qui?
"Penso di si. Tutti, la stampa, i tifosi ed i dirigenti, pensavamo che forse il cuore poteva bastare per vincere un Mondiale. Non è così. Senza Neymar, molta gente diceva che c'era già pronta la scusa perfetta per una eventuale sconfitta. Mai, però, si poteva immaginare una sconfitta come questa".

E' stato un brasile troppo poco umile?
"Il Brasile oggi è apparsa una squadra pazza a livello emozionale. Tatticamente, non direi, perché quasi tutti i giocatori brasiliani giocano in Europa, quindi sono abituati a giocare contro avversari come i tedeschi. Dall'inizio del Mondiale, invece, mi aveva dato sensazioni negative l'incapacità dei giocatori brasiliani di controllare le proprie emozioni. Il capitano che piange prima dei rigori, che non vuole battere il tiro dal dischetto, sono tutti segnali poco positivi. Ad ogni modo, non voglio fare una caccia alle streghe: Thiago Silva è un buon giocatore, come tanti altri bravi ci sono in questo gruppo. Questa pressione di vincere in quanto paese ospitante, però, è stato il vero, grande problema".

Adesso il Maracanazo può essere dimenticato?
"Forse per il Maracanà e per il portiere dell'epoca, Barbosa, che è già morto, l'unico aspetto positivo di questa sconfitta sarà che avranno l'occasione per riposare in pace. Dopo questi sette gol incassati, non si può più parlare di Maracanazo e di Barbosa. Questo "Mineirazo" è stato la più grande vergogna della storia del calcio brasiliano".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Brasile 2014
Altre notizie

Primo piano

Atalanta-Napoli, le formazioni: Hamsik in panchina, gioca Zielinski Inizia il ventunesimo turno di Serie A. In campo, alle 12:30 allo stadio Atleti Azzurri d'Italia, Atalanta e Napoli. Queste le formazioni ufficiali: Atalanta (3-4-1-2): Berisha; Toloi, Caldara, Masiello; Hateboer, Cristante, Freuler, Spinazzola; Ilicic, Gomez; Cornelius. All.:...
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
TMW RADIO - Ceccarini: "Emre Can, Juve avanti. Due in uscita a giugno" Ai microfoni di TMW Radio è intervenuto l’esperto di mercato Niccolò Ceccarini per commentare le ultime notizie relative d’attualità:...
21 gennaio 1971, Djalma Santos dà l'addio al calcio: il miglior terzino destro della storia Il 21 gennaio 1971 all'età di quarantuno anni Djalma Santos dà l'addio al calcio, dopo una gara contro il Gremio. E' stato considerato...
TMW RADIO - I Collovoti: "Caldara 8: pronto per la Juve. Fazio spaesato" Arrivano consueti e puntuali, nel pomeriggio di Tribuna Stampa su TMW Radio, i Collovoti di Fulvio Collovati, che ha analizzato il...
GoalCar - Viviano racconta l'anno a Londra e il caso 'maglia Juve'" Undicesima puntata di GoalCar. In questo nuovo episodio il portiere della Sampdoria Emiliano Viviano ha raccontato il suo anno a Londra...
Carlo Nesti: "Il solito errore dell'ambiente romanista: troppo disfattismo, quando basterebbero analisi serene, dopo gli incidenti di percorso". Questo è il diario dei miei "pensieri", in formato "NES-tweet", a partire dall'inizio della stagione, e quindi dal luglio 2017 al giugno...
TMW RADIO - Scanner: Il calciomercato sempre più materia da contabili" Oltre il calcio giocato, oltre il calcio parlato, oltre la semplice apparenza... con l'avvocato Giulio Dini e Lorenzo Marucci, ospite...
L'altra metà di ...Gennaro Troianello Gennaro Troianello, ex calciatore dell'Hellas Verona, che ha conquistato con la maglia veronese la Serie A ha dichiarato in più di...
fantacalcio, LIVE NEWS DAI CAMPI 21^ GIORNATA IN TEMPO REALE TUTTI GLI AGGIORNAMENTI DELLE ULTIME DAI CAMPI DELLA 21^ GIORNATA ULTIMO AGGIORNAMENTO ORE  11:25
Gli agenti e le regole che verranno, tutti gli aspetti da chiarire Una legge dello Stato, la Legge di Bilancio 2018, entrata in vigore lo scorso primo gennaio, pone fine al periodo di cosiddetta deregulation...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 21 gennaio 2018

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi domenica 21 gennaio 2018.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.